Home / Articoli / Interviste / Intervista a Boreale – “Sì, ho una chitarra rosa e scrivo solo canzoni che mi piacciono”
Unica Radio App

Intervista a Boreale – “Sì, ho una chitarra rosa e scrivo solo canzoni che mi piacciono”

L’artista romano Alessandro Morini, in arte Boreale, presenta il singolo d’esordio “Maggio Novantasei”

Boreale è il nome d’arte scelto da Alessandro Morini per mettersi musicalmente a nudo in modo nuovo. L’artista ha pubblicato il 3 maggio il primo singolo, intitolato Maggio Novantasei. Il brano si presenta con una composizione squisitamente pop, delicata e – a tratti – piacevolmente onirica. La canzone si muove su un tappeto di strumenti sintetici e sognanti che intraprendendo un viaggio per superare la paura del buio e accompagnare un testo convivente ed emozionante. 

Alessandro Morini descrive così il suo primo singolo solista: “Arriva sempre il momento in cui decidi di urlare al mondo, che hai bisogno di cambiare qualcosa o tutto della tua vita, e arriva nel momento più buio, e decidi che è arrivato il momento di non avere più paura di quel buio. Lo urli come meglio credi, l’importante è che arrivi forte e chiaro a te stesso”. 

L’artista è un volto noto del panorama musicale nazionale. Morini è infatti il frontman dei Mary in June, band della scena indie contraddistinta dallo stile rock.  La band ha collaborato in studio anche con Giorgio Canali, il guru del movimento musicale indipendente italiano. 

ASCOLTA L’INTERVISTA A BOREALE

Intervista a Boreale – “Sì, ho una chitarra rosa e scrivo solo canzoni che mi piacciono”

 
 
00:00 / 11:26
 
1X
 
Francesco Renga Tour 2019

About Luca Piras

Luca Piras
Nato a Guspini e cresciuto a pane, musica e birra artigianale. Dopo le scorribande nei palchi del sud Sardegna come tastierista, si dedica al mondo radiofonico dal 2015. Baffi e occhiali sono il suo marchio di fabbrica e dove c'è l'Indie probabilmente c'è anche Luca Piras. Attualmente vive a Roma dove ha collaborato con Mediaset e attualmente scrive per Huffington Post.

Controlla anche

Intervista a Erika Giuili: “Senza cinema nei video musicali ci sarebbero solo tette e culi”

Erika Giuili presenta la canzone “Ti ho visto chiudere gli occhi” che segna ufficialmente il …

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: