Home / Articoli / Cinema / Diario di tonnara: il docufilm su una tradizione millenaria
Unica Radio App

Diario di tonnara: il docufilm su una tradizione millenaria

Giovanni Zoppeddu racconta su Unica Radio il documentario Diario di tonnara tratto dal libro di Ninni Ravazza 

Il francese Raymond Queneau, nei 99 esercizi di stile, racconta la stessa storia, rivisitata ogni volta in uno stile diverso. Giovanni Zoppeddu ha trovato il centesimo modo per raccontare la pesca nelle tonnare. Questo è il migliore e il più poetico. Con queste parole, Ninni Ravazza, autore del libro Diario di Tonnara, ha introdotto la proiezione dell’omonimo documentario al Cinema Greenwich d’Essai di Cagliari, in presenza del regista Giovanni Zoppeddu.

La comunità dei pescatori di tonno, in una comunione perfetta tra la scienza empirica della pesca tramandata di generazione in generazione e la propensione al sacro per una pesca svolta insieme un profondo atto di fede. In Diario di Tonnara, il regista e autore Giovanni Zoppeddu restituisce attraverso immagini originali e preziosi filmati d’epoca dell’Istituto Luce Cinecittà (anche produttore della pellicola) quanto riportato da Ninni Ravazza nel suo Diario di Tonnara. Una memoria di circa vent’anni di pesca nelle tonnare siciliane nei panni di sommozzatore.

Il documentario racconta la fatica del vivere e il naturale rito di una comunità. Attraverso le tradizionali figure cardine come quella del rais e dei tonnaroti, si snodano vicende e aneddoti preziosi tramite la voce dei protagonisti.
Giovanni Zoppeddu affida alla memoria delle immagini la Sicilia della pesca di corsa, raccontandone gli antichi valori.

Link alla pagina Facebook del documentario per scoprire le prossime date del tour: Diario di tonnara

Ascolta l’intervista a Giovanni Zoppeddu e Ninni Ravazza

Diario di tonnara: il docufilm su una tradizione millenaria

 
 
00:00 / 12:48
 
1X
 
Francesco Renga Tour 2019

About Tore Seduto

Tore Seduto
Classe 1989. Appassionato cinefilo a 360°, degustatore di birre e di pizze. Amante dei bei film, ma anche di quelli brutti, davvero brutti. Si è cimentato come regista in lavori discutibile fattura. Irriducibile cacciatore di interviste agli addetti ai lavori della settima arte.

Controlla anche

Pietro Mereu e Il Clan dei Ricciai

Il regista sardo Pietro Mereu racconta su Unica Radio il documentario sugli ex carcerati ambientato …

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: