Home / Articoli / Incontri e workshop / Adriatica, navigare con la scienza fa tappa a Oristano e a Carloforte
Unica Radio App

Adriatica, navigare con la scienza fa tappa a Oristano e a Carloforte

Prosegue il viaggio di Adriatica, il laboratorio galleggiante diretto a Cagliari con a bordo ricercatori e studenti delle scuole superiori

Prosegue il viaggio di Adriatica, il laboratorio galleggiante diretto a Cagliari con a bordo ricercatori e studenti delle scuole superiori, per la seconda edizione del progetto di divulgazione scientifica “Lab Boat – navigare con la scienza”, promosso e organizzato dal CRS4, il Centro di ricerca localizzato nel Parco tecnologico di Pula (Cagliari), e finanziato dalla Fondazione di Sardegna e dalla Fondazione Sardegna Film Commission. Prossime tappe in programma: Oristano e a seguire Carloforte.

Lunedì 6 maggio a Oristano ore 11.00 – Aula magna Liceo Mariano IV, via Messina 19 e martedì 7 maggio a Carloforte ore 11:00 – Teatro ExMé, Via XX Settembre 48.

Lunedì 6 maggio alle ore 11:00 nell’aula magna del Liceo Mariano IV di Oristano (via Messina 19), gli studenti seguiranno l’evento divulgativo curato dal climatologo Gianmaria Sannino dell’ENEA, dal titolo “Che cos’è il riscaldamento globale e perché va fermato”, una discussione sui cambiamenti climatici, sulle cause scatenanti dell’aumento della temperatura media globale e sui conseguenti rischi, quali scioglimento dei ghiacci, aumento del livello degli oceani, siccità, ecc.

Martedì 7 maggio alle ore 11:00 al Teatro ExMé di Carloforte (via XX Settembre 48), Emilio Molinari, direttore dell’Osservatorio Astronomico di Cagliari, con un seminario dal titolo “La scoperta degli eso-pianeti”, racconterà agli studenti dei pianeti esterni al sistema solare, illustrando i metodi per rilevarne la presenza e come misurarli.

Gli studenti vincitori del contest Lab Boat che a bordo di Adriatica faranno la tratta Oristano-Carloforte avranno modo di imparare dal ricercatore del CRS4, Enrico Pieroni, come utilizzare la modellistica dei processi biologici nelle malattie autoimmuni e le tecniche di intelligenza artificiale per lo studio di nuove molecole, e faranno esperimenti sulla fisica della navigazione. Invece, il gruppo di studenti che farà la tratta Carloforte-Cagliari, in compagnia dei ricercatori dell’INAF, Silvia Casu, Gian Luigi Deiana, Corrado Cicalò e della laureanda in Fisica Gabriella Serri, apprenderanno alcune tecniche di navigazione astronomica e del grande radiotelescopio della Sardegna, e del funzionamento dei rivelatori di raggi cosmici.

Il progetto Lab Boat 2019, in corso dal 3 al 10 maggio, si divide in tre attività riservate principalmente alle scuole superiori: la prima vede impegnati in attività didattiche a bordo della barca a vela Adriatica, utilizzata nella trasmissione “Velisti per caso”, studenti vincitori del contest Lab Boat e ricercatori durante la traversata da Alghero a Cagliari; la seconda attività, novità di quest’anno, è di tipo seminariale e divulgativo, è destinata alle scuole e al largo pubblico ed è prevista nelle seguenti città: 3 maggio Alghero; 6 maggio Oristano; 7 maggio Carloforte; 9 maggio Cagliari; 10 maggio Sassari; la terza attività si svolgerà il 10 maggio al Porto di Cagliari, ultima giornata del progetto, e si tratta di laboratori interattivi, riservati alle scuole iscritte, che gli studenti svolgeranno sia sul molo che a bordo della barca ormeggiata.

Gli eventi divulgativi per le scuole e il largo pubblico sono la novità di questa seconda edizione, si tratta di incontri curati da ricercatori e ricercatrici di fama nazionale e internazionale che cercheranno di coinvolgere gli studenti su tematiche di grande attualità e allo stato dell’arte nel mondo della scienza.

Le attività divulgative sono curate dalle realtà scientifiche sarde che collaborano al progetto: Università di Cagliari; Università di Sassari; Consorzio Uno di Oristano; Porto Conte Ricerche; IMC – International Marine Centre; INAF – Istituto nazionale di astrofisica, sez. di Cagliari e Osservatorio astronomico di Cagliari; INFN – Istituto nazione di fisica nucleare, sez. di Cagliari; IAS-CNR Istituto per lo studio degli impatti antropici e sostenibilità in ambiente marino del Consiglio nazionale delle ricerche, sez. di Oristano.

Collaborano: Adriatica e Velisti per caso; l’Autorità di sistema portuale del mare di Sardegna, che metterà a disposizione il porto di Cagliari e il porto industriale di Santa Giusta (OR). Nei moli di: Portus Karalis (Cagliari), Marine Sifredi Carloforte, Consorzio industriale provinciale oristanese, Aquatica Alghero e Consorzio porto di Alghero sarà ospitata Adriatica.

Sostengono il progetto: Inpeco; Arra, I Sapori d’Ogliastra; Argiolas formaggi; Fondazione Campagna amica Sardegna; Coldiretti Sardegna; Oleificio Giovanni Matteo Corrias; Porta dal 1918; Quartomoro di Sardegna.

Francesco Renga Tour 2019

About Redazione

Redazione
Nata l'8 ottobre 2007 da un progetto di tre studenti universitari. Unica Radio vuole raccontare il territorio, la cultura e le attività dell'hinterland attraverso la voce dei protagonisti. Unica Radio racconta la città che cambia

Controlla anche

Crueza de Mà: seconda giornata del festival di musica del cinema

In programma domani, mercoledì 11 settembre, a Carloforte, il festival diretto dal regista Gianfranco Cabiddu …

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: