Home / Articoli / Incontri e workshop / Adriatica, navigare con la scienza fa tappa a Oristano e a Carloforte
Unica Radio App

Adriatica, navigare con la scienza fa tappa a Oristano e a Carloforte

Prosegue il viaggio di Adriatica, il laboratorio galleggiante diretto a Cagliari con a bordo ricercatori e studenti delle scuole superiori

Prosegue il viaggio di Adriatica, il laboratorio galleggiante diretto a Cagliari con a bordo ricercatori e studenti delle scuole superiori, per la seconda edizione del progetto di divulgazione scientifica “Lab Boat – navigare con la scienza”, promosso e organizzato dal CRS4, il Centro di ricerca localizzato nel Parco tecnologico di Pula (Cagliari), e finanziato dalla Fondazione di Sardegna e dalla Fondazione Sardegna Film Commission. Prossime tappe in programma: Oristano e a seguire Carloforte.

Lunedì 6 maggio a Oristano ore 11.00 – Aula magna Liceo Mariano IV, via Messina 19 e martedì 7 maggio a Carloforte ore 11:00 – Teatro ExMé, Via XX Settembre 48.

Lunedì 6 maggio alle ore 11:00 nell’aula magna del Liceo Mariano IV di Oristano (via Messina 19), gli studenti seguiranno l’evento divulgativo curato dal climatologo Gianmaria Sannino dell’ENEA, dal titolo “Che cos’è il riscaldamento globale e perché va fermato”, una discussione sui cambiamenti climatici, sulle cause scatenanti dell’aumento della temperatura media globale e sui conseguenti rischi, quali scioglimento dei ghiacci, aumento del livello degli oceani, siccità, ecc.

Martedì 7 maggio alle ore 11:00 al Teatro ExMé di Carloforte (via XX Settembre 48), Emilio Molinari, direttore dell’Osservatorio Astronomico di Cagliari, con un seminario dal titolo “La scoperta degli eso-pianeti”, racconterà agli studenti dei pianeti esterni al sistema solare, illustrando i metodi per rilevarne la presenza e come misurarli.

Gli studenti vincitori del contest Lab Boat che a bordo di Adriatica faranno la tratta Oristano-Carloforte avranno modo di imparare dal ricercatore del CRS4, Enrico Pieroni, come utilizzare la modellistica dei processi biologici nelle malattie autoimmuni e le tecniche di intelligenza artificiale per lo studio di nuove molecole, e faranno esperimenti sulla fisica della navigazione. Invece, il gruppo di studenti che farà la tratta Carloforte-Cagliari, in compagnia dei ricercatori dell’INAF, Silvia Casu, Gian Luigi Deiana, Corrado Cicalò e della laureanda in Fisica Gabriella Serri, apprenderanno alcune tecniche di navigazione astronomica e del grande radiotelescopio della Sardegna, e del funzionamento dei rivelatori di raggi cosmici.

Il progetto Lab Boat 2019, in corso dal 3 al 10 maggio, si divide in tre attività riservate principalmente alle scuole superiori: la prima vede impegnati in attività didattiche a bordo della barca a vela Adriatica, utilizzata nella trasmissione “Velisti per caso”, studenti vincitori del contest Lab Boat e ricercatori durante la traversata da Alghero a Cagliari; la seconda attività, novità di quest’anno, è di tipo seminariale e divulgativo, è destinata alle scuole e al largo pubblico ed è prevista nelle seguenti città: 3 maggio Alghero; 6 maggio Oristano; 7 maggio Carloforte; 9 maggio Cagliari; 10 maggio Sassari; la terza attività si svolgerà il 10 maggio al Porto di Cagliari, ultima giornata del progetto, e si tratta di laboratori interattivi, riservati alle scuole iscritte, che gli studenti svolgeranno sia sul molo che a bordo della barca ormeggiata.

Gli eventi divulgativi per le scuole e il largo pubblico sono la novità di questa seconda edizione, si tratta di incontri curati da ricercatori e ricercatrici di fama nazionale e internazionale che cercheranno di coinvolgere gli studenti su tematiche di grande attualità e allo stato dell’arte nel mondo della scienza.

Le attività divulgative sono curate dalle realtà scientifiche sarde che collaborano al progetto: Università di Cagliari; Università di Sassari; Consorzio Uno di Oristano; Porto Conte Ricerche; IMC – International Marine Centre; INAF – Istituto nazionale di astrofisica, sez. di Cagliari e Osservatorio astronomico di Cagliari; INFN – Istituto nazione di fisica nucleare, sez. di Cagliari; IAS-CNR Istituto per lo studio degli impatti antropici e sostenibilità in ambiente marino del Consiglio nazionale delle ricerche, sez. di Oristano.

Collaborano: Adriatica e Velisti per caso; l’Autorità di sistema portuale del mare di Sardegna, che metterà a disposizione il porto di Cagliari e il porto industriale di Santa Giusta (OR). Nei moli di: Portus Karalis (Cagliari), Marine Sifredi Carloforte, Consorzio industriale provinciale oristanese, Aquatica Alghero e Consorzio porto di Alghero sarà ospitata Adriatica.

Sostengono il progetto: Inpeco; Arra, I Sapori d’Ogliastra; Argiolas formaggi; Fondazione Campagna amica Sardegna; Coldiretti Sardegna; Oleificio Giovanni Matteo Corrias; Porta dal 1918; Quartomoro di Sardegna.

Francesco Renga Tour 2019

About Redazione

Redazione
Nata l'8 ottobre 2007 da un progetto di tre studenti universitari. Unica Radio vuole raccontare il territorio, la cultura e le attività dell'hinterland attraverso la voce dei protagonisti. Unica Radio racconta la città che cambia

Controlla anche

Battute finali per la prima parte del festival Creuza de Mà

Stasera il concerto al tramonto a Capo Sandalo, la proiezione del Flauto Magico di Piazza …

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: