Home / Articoli / Musica / Intervista a Rossella Faa: “A come Ammore”
Unica Radio App

Intervista a Rossella Faa: “A come Ammore”

Abbiamo intervistato Rossella Faa in occasione dell’unica replica dello spettacolo “Cose di Ammore” al Teatrexmà di Cagliari

È andata in scena sabato 20 aprile alle 21:00, sul palco del TeatrExmà di Cagliari, l’ultima replica dello spettacolo “Cose di Ammore” scritto e interpretato da Rossella Faa e musicalmente accompagnato da Giacomo Deiana alla chitarra e da Nicola Cossu al contrabbasso.

TeatrExmaun teatro per tutte le stagioni  ̶  la cui stagione teatrale è ormai giunta alla sua seconda edizione  ̶  nasce grazie alla collaborazione tra il Teatro dallarmadio e il Consorzio Camù e viene ospitato all’interno dell’EXMA di via San Lucifero.

Unica Radio ha raggiunto l’artista poco prima che calcasse il palco, contribuendo ad allentare la tensione pre-esibizione con una bella intervista sul tema amoroso. “A” come “ammore”, come si dice in Sardegna, raddoppiando la “m”. «Una cosa difficilissima» ci conferma Rossella che ha amato in prima persona e che ha osservato gli altri farlo, cosa che le ha permesso di imparare tantissimo.

Il suo spettacolo cantato e recitato, questa volta in italiano, anche se non mancano gli intercalari in sardo, voleva essere una declinazione di tutte le forme possibili di amore: da quello che si prova per l’amante, all’amore per la vita o per il proprio lavoro. «Ma non ci sono riuscita. Lo dico subito! A inizio spettacolo! Alla fine parlo solo dell’amore per i pivelli! Del resto, c’era troppo da dire…»

Con Rossella si parla di tutto: di come sono diverse dagli uomini, le donne, nell’approccio all’amore, «siamo pallose, complichiamo tutto, siamo sempre lì a chiederci se è vero amore» e di quanto i maschi vivano bene nella loro semplicità, che si tratti di amore o meno. Un’artista a 360° capace di cantare, recitare, suonare, approfondire i temi più o meno complessi dell’esistenza con una semplicità invidiabile e in più, divertendo il pubblico. Perché lo spettacolo di Rossella fa soprattutto divertire, di più, ridere a crepapelle. Del resto, non ci aspettavamo niente di diverso da un’artista a cui, quando sorride, ridono prima gli occhi.

ASCOLTA L’INTERVISTA!

Intervista a Rossella Faa: “A come Ammore”

 
 
00:00 / 16:51
 
1X
 
Francesco Renga Tour 2019

About Giulia Sanna

Giulia Sanna
Nasce a Cagliari nell'ottobre del 1990. Consegue la maturità scientifica e si laurea in giurisprudenza. Da giurista pentita decide di cambiare le sue sorti e tenta di avvicinarsi al mondo della comunicazione, che da sempre la affascina e la appassiona. Le esperienze all'estero, a Parigi prima e a Londra poi, la aiutano a capire che la vita è veramente troppo breve per sprecarla a fare qualcosa che non dà stimoli e anzi demolisce la nostra curiosità e il nostro amore per la stessa. Un breve workshop di giornalismo a Roma, indetto da The Post Internazionale con la partecipazione di Limes, suggella per sempre questa sua convinzione e la condanna al precariato eterno. Amante della satira oltre ogni misura e della comicità dissacrante. Viaggia, legge, scrive, corre, mangia e ride. Mai contemporaneamente. Crede nel potere della musica terapeutica.

Controlla anche

carla romagnino

Carla Romagnino: l’importanza dei giovani e dell’Università

Al Festival della Scienza 2019 spazio ai giovani e un ruolo importante per l’Università degli …

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: