Home / Articoli / Teatro / Federico Buffa, verso il tutto esaurito per “Il rigore che non c’era”
Unica Radio App

Federico Buffa, verso il tutto esaurito per “Il rigore che non c’era”

Aperta la prevendita dei biglietti in loggione per lo spettacolo di Federico Buffa

Sono in via di esaurimento i biglietti in poltrona e in poltronissima per “Il rigore che non c’era”, lo spettacolo di Federico Buffa in scena mercoledì 27 marzo (ore 21) al Teatro Massimo di Cagliari.

Gli organizzatori (la cooperativa Vox Day) hanno dunque aperto al pubblico la vendita dei tagliandi anche per i posti in loggione, che si possono acquistare online e nel circuito di Vivaticket a 28 euro (più diritti di prevendita).

Dopo il fortunato debutto dell’estate scorsa, “Il rigore che non c’era”, che prima di Cagliari farà tappa martedì 26 al Nuovo Teatro Comunale di Sassari(organizza la cooperativa Le Ragazze Terribili), approda in Sardegna nell’ambito della nuova tournée prodotta da International Music and Arts che ha preso il via il 7 febbraio.

Il titolo dello spettacolo è la metafora di quell’evento imprevisto, inaspettato, che trasforma il corso di una vita, proprio come un rigore può cambiare quello di una partita di calcio.

Partendo da vicende sportive, il lavoro teatrale scritto a quattro mani con Marco Caronna si trasforma in un affresco storico, poetico e musicale dove si incrociano e si intrecciano tanti fatti e personaggi non solo dello sport.

Il tutto punteggiato dalle note di Alessandro Nidi, che accompagna e sottolinea al pianoforte le parole di Federico Buffa, in scena con Jvonne Giò e lo stesso Marco Caronna, che firma anche la regia.

Sessant’anni da compiere il prossimo 28 luglio, giornalista, telecronista di basket e commentatore sportivo, Federico Buffa ha messo in luce le sue grandi doti di narratore raccontando in tv, e poi anche in teatro, storie di protagonisti ed eventi dello sport.

Francesco Renga Tour 2019

About Marco Meli

Marco Meli
Un giovane imprenditore laureato in economia e management. Appassionato di sport (work out) ed arte contemporanea. Per via della mia scelta lavorativa passo gran parte del tempo nel locale che da poco ho aperto in centro a Cagliari, frutto di tanto impegno e grande passione per il mestiere. Nel frattempo sono riuscito ad ottenere l'attestato di Sommelier per soddisfazione strettamente personale. Avendo un socio in azienda in sede distaccata, approfitto periodicamente per viaggiare nel nord Italia, precisamente a Como dove abbiamo un attività di abbigliamento in condivisione.

Controlla anche

I brutti anatroccoli, teatro per ragazzi

TEATRO RAGAZZI, IN SCENA A PULA I BRUTTI ANATROCCOLI:LO SPETTACOLO OLTRE I MODELLI DI PERFEZIONE …

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: