Home / Articoli / Musica / Non Siamo Umani il nuovo singolo di Roberto Usai
Unica Radio App

Non Siamo Umani il nuovo singolo di Roberto Usai

Lo storico frontman degli Almamediterranea Roberto Usai riparte dal progetto solista Almo Project

Esce ufficialmente mercoledì 27 febbraio Non Siamo Umani, il nuovo singolo del cantautore cagliaritano Roberto Usai, storico frontman della band folk rock Almamediterranea, che intraprende il percorso da solista con il suo Almo Project.

Il progetto nasce dalla personale esigenza dell’artista di affrontare nuove sfide artistiche, continuando a credere nella musica come veicolo imprescindibile per raccontare e analizzare le tematiche di stretta attualità. Il brano è scritto, suonato e arrangiato da Usai, con la collaborazione del batterista Maurizio Vizilio e Stefano Casti al basso e al mastering.

Il videoclip è stato diretto, invece, da Robert Gallese negli scorsi 18 e 22 febbraio presso la spiaggia di Terra Mala, in provincia di Cagliari. “Ho sempre pensato di portare avanti anche un progetto solista – afferma Usai -, intenzione che che ho potuto realizzare quando ho deciso di sospendere il progetto Almamediterranea, del quale sono il fondatore e che mi ha accompagnato per un lungo periodo della mia vita. Chi mi ha sempre seguito, innegabilmente riconoscerà in questo progetto solista il personalissimo stile che da sempre imprimo alle mie composizioni. 

Provenendo da 15 anni di folk rock – continua il musicista -, ritengo che la musica sia soprattutto un veicolo per offrire dei costanti spunti di riflessione sulle tematiche di stretta attualità con le quali ci confrontiamo giorno dopo giorno. Gli artisti riportano nelle proprie opere il mondo che li circonda: per questo motivo mi discosto da quelli che dicono che la musica non dovrebbe parlare di politica e di sociale. Sole, cuore e amore non fanno per me. Come ho sempre fatto anche con gli Almamediterranea sono sempre stato piuttosto autonomo nella composizione, nei testi, negli arrangiamenti e nella realizzazione dei brani. Con questo progetto ho ampliato questa mia caratteristica, cimentandomi con nuovi strumenti digitali e acustici. 

Girando il video mi sono reso conto di quanto possa essere terribile finire in acqua, destino troppo comune a sempre più migranti. Probabilmente le persone non ci pensano. Non Siamo Umani è un brano di denuncia e riflessione e contiene un esplicito riferimento al fatto che il nostro pianeta si stia ribellando ai maltrattamenti che l’essere umano gli riserva ogni giorno. Ringrazio, infine, la mia isola, la Sardegna, per avermi permesso di girare sott’acqua, a febbraio.

Roberto Usai

L’ARTISTA

Almo Project aka Roberto Usai, classe 1973, polistrumentista, autore e compositore cagliaritano. Figlio d’arte (il papà è uno stimato cabarettista isolano molto conosciuto e attivo tra il 1980 e il 2000), si avvicina alla musica all’età di 19 anni, imbracciando per la prima volta la chitarra che lo folgora e lo porta a studiare nel tempo, fino a diventare uno tra i musicisti più richiesti nel panorama isolano.

Nel 1996, suona con numerosi artisti sardi, spaziando dal pop al rock e navigando a vista nel jazz e nella musica d’autore Italiana, fino al 2005, anno in cui fonda la band Almamediterranea con la quale suona in tutta Italia e si spinge fino a Cuba nel 2014. Con la band folk rock vince numerosi premi, partecipa al Concerto del Primo Maggio a Roma e collabora con artisti del calibro di Enrico Greppi “Erriquez”e Alessandro Finazzo della Bandabardò, con Francesco FRY Moneti, dei Modena City Ramblers, Roy Paci, Francesco Baccini, Luca Morino dei Mau mau, Mario Riso (Rezophonic), supportato dal critico ed esperto musicale Red Ronnie in numerose apparizioni in programmi ed eventi da lui organizzati tra Milano e Bologna. Le sue composizioni si collocano a metà strada tra il folk rock e il pop, con influenze etniche e jazz. Ama definirsi un cantastorie dei giorni nostri, dando voce e spazio a temi sociali che lo appassionano fin dai primi testi scritti alla fine degli anni ’90. Il 27 Febbraio 2018 pubblica un singolo intitolato “Ogni Croce ha un nome” e nel novembre dello stesso anno pubblica il nuovo singolo intitolato “Sei stato tu”, liberamente ispirato alla vicenda drammatica legata al caso Stefano Cucchi. 

Francesco Renga Tour 2019

About Redazione

Redazione
Nata l'8 ottobre 2007 da un progetto di tre studenti universitari. Unica Radio vuole raccontare il territorio, la cultura e le attività dell'hinterland attraverso la voce dei protagonisti. Unica Radio racconta la città che cambia

Controlla anche

Intervista a Tricarico – “Il mio nemico è la presunzione”

Da “Vita tranquilla” alla nuovissima “Generazione”: Tricarico presenta il singolo in attesa del nuovo album …

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: