Home / Articoli / Altro / Il pianista Giulio Biddau e il violinista Paçalin Pavaci al Carloforte Music Festival
Unica Radio App

Il pianista Giulio Biddau e il violinista Paçalin Pavaci al Carloforte Music Festival

Anche quest’anno Carloforte si conferma tra le mete privilegiate per la musica classica dell’estate sarda. Fino al 10 agosto le giovani star nazionali e europee si incontrano sotto la direzione del Maestro Andrea Tusacciu per dar vita alla sesta edizione del Carloforte Music Festival. Lo storico Teatro Cavallera ospita tutti i concerti. Domenica il ritorno del pianista Giulio Biddau.

Grande appuntamento domenica 5 con il duo composto dal pianista Giulio Biddau e dal violinista Paçalin Pavaci di cui Lorin Maazel ebbe a dire “Sono molto impressionato dalla sua bravura sia come violinista che come concertmaster…la sua dedizione alla musica è impressionante, come sono anche i suoi talenti musicali…(lui) anima la musica ed i suoi colleghi…ho fatto affidamento alla sua guida e alla sua esperienza…”.

Insieme alla Carloforte Festival Orchestra, diretta da Andrea Tusacciu, Biddau e Pavaci eseguiranno musiche di Elgar (Serenata per archi), Mendelsshon (Concerto per violino e archi in re minore) e Chopin (Concerto per pianoforte e orchestra n ° 1 op. 11 in mi minore).

Dal 2013 il Carloforte Music Festival, diretto dal maestro Andrea Tusacciu, pianista e direttore d’orchestra attivo da anni a Bruxelles, raduna nella piccola isola di San Piero alcune tra le migliori giovani realtà della musica classica italiana e internazionale.

Per il secondo anno tutti i concerti si tengono nello storico Teatro Cavallera con inizio alle ore 21. Iniziato nel 1920, il Cavallera, chiamato anche Casa del proletariato o U Palassiu, fu completato nel maggio 1922 e ospitò le prime organizzazioni sindacali dei battellieri. In seguito, quando tali organizzazioni sindacali persero il loro ruolo, l’edificio venne trasformato in cineteatro diventando un luogo di cultura politica, teatrale ed intrattenimento.  L’interno è in stile liberty.

GIULIO BIDDAU

Giulio Biddau, nato a Cagliari nel 1985, ha intrapreso a dodici anni lo studio del pianoforte con Arlette Giangrandi Eggmann e si è diplomato presso il Conservatorio della sua città. Ha proseguito i suoi studi pianistici a Parigi sotto la guida di Jean Marc Luisada all’École Normale, dove ha ottenuto il Diplome Supérieur de Concertiste, e privatamente con Aldo Ciccolini. In seguito ha conseguito con lode il diploma di perfezionamento dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia nella classe di Sergio Perticaroli, per terminare il ciclo di studi alla Hochschule für Musik “Hanns Eisler” di Berlino con Fabio Bidini e privatamente a Parigi con Dominique Merlet.

Laureato di prestigiosi concorsi internazionali, fra cui il Concorso Casagrande di Terni, il Tbilisi International Piano Competition, Iturbi di Valencia, la vittoria del Primo Premio al Concorso “Les Nuits Pianistiques – Lauréats SPEDIDAM” di Aix-en-Provence lo porta ad essere invitato da alcuni dei più importanti festival francesi, tra cui il Festival Radio France di Montpellier, il Festival Pablo Casals e il Festival Piano en Valois. Ha tenuto numerosi concerti, suonando in Italia per istituzioni quali l’Accademia di Santa Cecilia a Roma, il Teatro Lirico di Cagliari, Festival Dino Ciani a Cortina, Teatro Verdi di Trieste, il Politeama di Palermo; in Francia alla Salle Cortot di Parigi, al Grand Theatre de Provence di Aix-en-Provence, a Pontoise, Nancy, Rouffach, Gerberoy e poi in Spagna al Palau de la Musica di Valencia e a Leon, in Germania, al Konzerthaus di Berlino, e ancora Slovenia, Regno Unito, Austria, Svezia, Cina (Oriental Art Center di Shanghai e Auditorium della Tsinghua University di Pechino) e Australia.

È stato diretto da Lawrence Foster, François-Xavier Roth, Tan Dun, Damian Iorio, Silvia Massarelli, Filippo Maria Bressan e altri, ha suonato con orchestre prestigiose quali l’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia, Konzerthausorchester Berlin, Brandenburgische Staatsorchester, Orchestre National de Montpellier, Orchestra del Palau de la Musica di Valencia, Orchestra del Teatro Lirico di Cagliari, Milton Keynes City Orchestra, Les Siècles, Sinfonica Siciliana, Orchestra di Padova e del Veneto, Sinfonica Abruzzese, Tbilisi Symphony Orchestra etc.

Il suo impegno nella musica contemporanea l’ha visto protagonista nel marzo 2010 della creazione del Banquet Concerto di Tan Dun per pianoforte coro e orchestra, commissionato dall’Accademia di Santa Cecilia e ritrasmesso poi da Rai Radio Tre. Le sue esecuzioni di brani contemporanei, fra cui l’integrale per pianoforte di Henri Dutilleux, sono state trasmesse da France Musique, ABC Australia e la televisione giapponese NHK.

Nel gennaio 2012 è uscito il suo primo disco interamente dedicato a Gabriel Fauré, di cui interpreta l’integrale delle Barcarole e il Thème et Variations, edito dalla casa francese Aparté e distribuito anche in Italia da Harmonia Mundi

PAÇALIN PAVACI

Primo violino ospite con la Philharmonia Orchestra a Londra, Orquesta del Teatro Liceu de Barcelona, Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, Spanish National Orchestra a Madrid, Orchestra Haydn di Bolzano e Trento, Orquesta de Castilla y Leon a Valladolid, Orchestra Filarmonica A. Toscanini a Parma, Flanders Opera and Symphony Orchestra in Belgio, Orquesta Sinfonica de Tenerife. Primo violino della Castleton Festival Orchestra in Virginia (USA), invitato personalmente da Lorin Maazel.

Dal 2006 al 2015 è stato primo violino del Teatro Petruzzelli a Bari, collaborando con musicisti e direttori come: Barshai, Maysky, Fisch, Reich, Vacchi, Neuhold, Reck, Schmidt, Oren, Pehlivanian. Laureato con massimo dei voti all’Accademia Superiore di Musica a Tirana; primo violino dell’Orchestra della Radio-Televisione; insegna violino e musica da camera all’Accademia. Dal 1993 vive in Italia. Ha studiato con Brainin, Lysy, Marwood, Larsen. E per il ruolo del primo violino con Matacena e Borok. Ha suonato sotto la guida dei prestigiosi direttori quali: Maazel, Pretre, Plasson, Tate, Inbal, Ashkenazy, Luisi, López Cobos, Bartoletti, Pesko, Nanut, Shambadal, Axelrod, Runnicles. Ha collaborato con musicisti quali: Galway, Wilerstein, Gerard, Hartmann, Dindo,  Formisano, Oliva, Bronzi. Particolarmente interessato nella musica contemporanea, ha collaborato con compositori: Reich, Vacchi, Wyner, Paz, Gibran, Marzocchi. Tiene masterclass di violino, musica da camera e di formazione orchestrale alla Scuola di Alto Perfezionamento di Saluzzo, Foundation Barenboim&Said, Accademia musicale Umbra, Sebino SummerClass&Festival, National Academy a Hamilton, Canada, Castleton Festival. Per diversi anni è stato professore ospite di Showa University in Tokyo. Si è esibito in Tokyo (al New National Theatre, Suntory Hall, Bunka Kaikan), Yokohama, Osaka. Si è esibito nelle più importanti sale da concerto in Germania, Inghilterra, Svizzera, Canada, Austria, Francia, Spagna, USA, Turchia, Cina. Da settembre 2015 è primo violino della Real Orquesta Sinfonica de Sevilla, Spagna.

Francesco Renga Tour 2019

About Pasquale Mattu

Pasquale Mattu
Laureato in Lingue e Comunicazione a Cagliari e specializzando in Comunicazione e Pubblicità per le Organizzazioni a Urbino. Appassionato di advertising e marketing da tempo immemorabile, dipendente da musica, cinema e fotografia. Nel tempo libero ascolto metal, leggo, creo memes, guardo vecchi film e appena posso viaggio.

Controlla anche

Donazioni di organi, cagliaritani tra i più generosi d’Italia

Aumenta il numero di italiani favorevoli a donare gli organi. Cagliari è tra le città …

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: