Home / Articoli / Incontri e workshop / Carciofo Biologico: innovazione e sostenibilità di filiera
Unica Radio App

Carciofo Biologico: innovazione e sostenibilità di filiera

Appuntamento a Cabras per parlare del progetto di produzione di carciofo biologico. Coinvolte 15 aziende agricole sarde

Lunedì 9 luglio si terrà a Cabras (OR) l’incontro di avvio del progetto Carciofo Biologico: innovazione e sostenibilità di filiera (CarBio), promosso e finanziato da Sardegna Ricerche e condotto dal Dipartimento di Agraria dell’Università di Sassari, in collaborazione con l’unità operativa di Sassari dell’Istituto di Scienze delle Produzioni Alimentari del CNR e con il coinvolgimento di 15 aziende agricole.

Il progetto ha l’obiettivo di introdurre nella filiera produttiva del carciofo spinoso sardo un prodotto fresco o semilavorato ottenuto in regime biologico. L’approccio progettuale prevede il confronto tra le coltivazioni di carciofo spinoso sardo condotte in regime biologico e convenzionale. Nello specifico, le produzioni saranno confrontate in funzione di produttività, aspetti qualitativi, nutrizionali, nutraceutici e di conservabilità del prodotto fresco.

L’appuntamento è alle 17:00 nel Centro polivalente del Comune di Cabras (via Tharros, 121). Saranno presenti il responsabile scientifico del progetto, Luigi Ledda, i ricercatori dell’Università di Sassari e del CNR che collaborano alle attività, i referenti di Sardegna Ricerche e i rappresentanti delle imprese già coinvolte nel cluster, che avranno modo di presentarsi e di portare il loro contributo alla discussione.
L’obiettivo dell’incontro, oltre alla presentazione e alla discussione del progetto con le imprese aderenti al cluster, è quello di coinvolgere tutti coloro che potrebbero essere interessati a partecipare al progetto.

CarBio è uno dei 35 progetti cluster promossi da Sardegna Ricerche attraverso il programma “Azioni cluster top-down” e finanziati grazie al POR FESR Sardegna 2014-2020. I progetti cluster sono attività di trasferimento tecnologico condotte da organismi di ricerca pubblici con l’attiva collaborazione di gruppi di piccole e medie imprese del settore o di settori affini, per risolvere problemi condivisi e portare sul mercato le innovazioni sviluppate nei laboratori. Come per tutti i progetti cluster, anche per CarBio vale il principio della “porta aperta”: tutte le imprese interessate a partecipare possono chiedere di entrare a far parte del progetto in qualsiasi momento.

Sul sito web di Sardegna Ricerche (www.sardegnaricerche.it) è disponibile la scheda di progetto con una sintetica descrizione delle attività previste e l’elenco delle imprese a tutt’oggi coinvolte, oltre al modulo per le nuove adesioni.

Listen Unica Radio on Spotify

About Redazione

Redazione
Nata l'8 ottobre 2007 da un progetto di tre studenti universitari. Unica Radio vuole raccontare il territorio, la cultura e le attività dell'hinterland attraverso la voce dei protagonisti. Unica Radio racconta la città che cambia

Controlla anche

Scarti agricoli per carburanti ecologici

Combustibile diesel dagli scarti agricoli, Nature Energy e Cnr assieme nello studio. Lo studio condotto …

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: