Home / Articoli / Arte e mostre / Volare al Ghetto degli Ebrei gli ultimi quarant’anni nella mostra di foto aeree
Unica Radio App

Volare al Ghetto degli Ebrei gli ultimi quarant’anni nella mostra di foto aeree

Quarant’anni di foto aeree. Un’esposizione dal titolo Volare che, dal primo giugno al primo luglio, si potrà ammirare negli spazi del Centro comunale d’arte e cultura Il Ghetto, in via Santa Croce 18.

Ideata e realizzata da Compagnia B, la mostra Volare nasce dalla volontà di rendere per la prima volta accessibile e fruibile al pubblico una selezione di foto aeree dall’archivio storico dell’Aeronike srl. attraverso una mostra fotografica e multimediale con applicazioni e supporti tecnologici innovativi: sistemi di visualizzazione in stereoscopia e in realtà virtuale, ricostruzioni 3D, mappe navigabili, giochi didattici, mappe digitali e una piattaforma in cui i fotogrammi delle immagini aeree verranno resi disponibili anche in formato digitale e consultabili con i supporti elettronici. E ancora, visite guidate, laboratori e spettacoli teatrali per diversi utenti.

La mostra, realizzata con la direzione artistica di Alice Capitanio e il coordinamento di Luca Sorrentino, si potrà visitare dal martedì alla domenica, dalle ore 10 alle 13 e dalle 16 alle 20 (chiuso il lunedì). Il progetto è finanziato dalla Regione Sardegna (fondi Por-Fesr), Comune di Cagliari e Fondazione di Sardegna.

L’iniziativa, inserita nel cartellone della manifestazione Cagliari Paesaggio, è realizzata con il sostegno di Aeronike, Comune di Cabras, Consorzio Camù e Ordine degli ingegneri di Cagliari. Aeronike è una società operante in Sardegna nel settore dell’aerofotogrammetria. L’archivio, dichiarato di interesse storico nel 2013, consta di 280 bobine, ciascuna con circa 250 immagini aeree a partire dal 30 settembre 1975, per un totale di oltre 70.000 scatti utili alle ricostruzioni planimetriche e panoramiche del territorio della Sardegna, permettendo di ricostruire i cambiamenti urbanistici, idrografici, ambientali e lo stato vegetazionale del territorio negli ultimi 40 anni.

Francesco Renga Tour 2019

About Redazione

Redazione
Nata l'8 ottobre 2007 da un progetto di tre studenti universitari. Unica Radio vuole raccontare il territorio, la cultura e le attività dell'hinterland attraverso la voce dei protagonisti. Unica Radio racconta la città che cambia

Controlla anche

Temporary City al Ghetto la mostra di Nicola Filia

Temporary City è il titolo della personale dello scultore Nicola Filia. Sarà visitabile sino a …

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: