Home / Articoli / Musica / “Tutto bene”: il ritorno degli Ex-Otago è una hit estiva, ma senza leggerezza
Unica Radio App

“Tutto bene”: il ritorno degli Ex-Otago è una hit estiva, ma senza leggerezza

Gli Ex-Otago tornano con un brano che strizza l’occhio agli anni ’90 e con il coraggio di dire che non va sempre tutto bene.

Tutto bene“: così si ripresentano gli Ex-Otago dopo una pausa in seguito a “Marassi” e al relativo tour che ha registrato tanti sold out nei migliori club e festival italiani. La band è andata “In capo al mondo” per poi trovare il successo proprio a “Marassi” nel 2016, nel proprio quartiere. Da Genova è iniziata la scalata:  tanti concerti, tanta attenzione della grande stampa e tante collaborazioni. “Tutto bene”, il nuovo singolo in uscita il 18 maggio, ha un sound coinvolgente, entra in testa e farà sicuramente parte delle selezioni dei disc jockey nella prossima estate. Le sonorità iniziali sono un po’ un inganno verso una lettura facile, ma il brano nasconde molto di più. Il lavoro raffinato di Matteo Cantaluppi (produttore anche di “Marassi” e di “Completamente Sold Out” dei Thegiornalisti) è efficace. L’immeidatezza del brano sta proprio in questo, una base squisitamente pop e moderna con al centro un “Tutto bene” che tutti diciamo tante, troppe volte.

Bene, ma non benissimo. Perché gli Ex-Otago, senza citare Rovazzi, vogliono dire anche questo. La quotidianità, fatta di frasi fatte e perbenismo, nasconde troppe speranze, delusioni e malinconie. Perché non sempre va tutto come vorremmo e il gruppo genovese ce lo ricorda, con nonchalance e con quello spirito da discotecari già dimostrato nell’album precedente e nei live. Ci sono le mode, gli aerei, le grandi città, lo yoga, l’amore e le menzogne dette agli altri, ma prima di tutto a noi stessi. Quel “Tutto bene” che è un po’ una persecuzione, un mito questa volta sfatato. Perché dire la verità, tra una serata in discoteca d’estate e una storia d’amore con la nostalgia per gli anni ’90, è necessario. Gli Ex-Otago si sono presi la responsabilità e la libertà di dire che la vita a volte va male e lo hanno fatto con un brano che sicuramente farà ballare. E forse, in questo modo, andrà davvero tutto bene.

Ora , prima del nuovo album già in produzione, non resta che ascoltare il nuovo brano e l’unica data live estiva il 25 maggio al MI AMI di Milano.

Listen Unica Radio on Spotify

About Luca Piras

Luca Piras
Nato a Guspini e cresciuto a pane, musica e birra artigianale. Dopo le scorribande nei palchi del sud Sardegna come tastierista, si dedica al mondo radiofonico dal 2015. Baffi e occhiali sono il suo marchio di fabbrica e dove c'è l'Indie probabilmente c'è anche Luca Piras. Attualmente vive a Roma dove ha collaborato con Mediaset e attualmente scrive per Huffington Post.

Controlla anche

Intervista a De Carmine e Carpentieri – “Basta ai luoghi comuni su Napoli”

Antonio De Carmine e Frank Carpentieri presentano “Core mio”, il singolo che inaugura il nuovo …

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: