Home / Articoli / Incontri e workshop / Scuola in ospedale – Gioco, apprendimento e inclusione sociale
Musica e Storia
Scuola in ospedale

Scuola in ospedale – Gioco, apprendimento e inclusione sociale

Venerdì 4 maggio 2018, presso l’Istituto comprensivo Giusy Devinu in via Meilogu 18 a Cagliari, l’Associazione di promozione sociale K@iros organizza un seminario dal titolo “Scuola in ospedale – Gioco, apprendimento e inclusione sociale”.

L’obiettivo della giornata è quello di presentare i risultati del progetto “BOB – Gioco, apprendimento e inclusione sociale (BOB) dedicato ad alcuni ragazzi impossibilitati alla normale frequenza scolastica con bisogni educativi e didattici speciali che frequentano la Scuola in Ospedale e che fruiscono dell’Istruzione Domiciliare.

BOB si propone di promuovere e stimolare un processo educativo finalizzato alla promozione del successo formativo e al potenziamento della motivazione allo studio e alla conoscenza attraverso metodologie didattiche ispirate al gioco e alla programmazione (coding).

Durante la giornata, coordinata da Rossana Copez, interverranno:

  • Roberto Bernardini – Dirigente Istituto Comprensivo Giusy Devinu Cagliari;
  • Andrea Serra e Marianna Cadeddu – Docenti della sede distaccata dell’Istituto Giusy Devinu che si occupano scuola in ospedale e istruzione domiciliare;
  • Maurizio Zanda – Direttore S. C. Pediatria Azienda Ospedaliera Brotzu Cagliari;
  • Carla Atzeni – Ufficio Scolastico Regionale della Sardegna – Area Politiche Giovanili e Integrazione Alunni Diversamente Abili – Formazione personale scolastico – OO.CC.;
  • Marinuccia Sanna – Assessorato dell’igiene e sanità e dell’assistenza sociale Regione Sardegna – Direttrice del Servizio attuazione della programmazione sociale ;
  • I sei fattori chiave per l’educazione ospedaliera e domiciliare” Prof. Michele Capurso – Researcher and Lecturer – Educational and Developmental Psychology Department of Philosophy, Human and Social Sciences and Education – Università degli Studi di Perugia
  • Gioco, competenze trasversali e life skills nei processi educativi e formativi” Dott. Stefano Pinna – Pedagogista – As.Ge.Sa. Coop. Sociale;
  • Il Coding: coniugare competenze e divertimento” Prof. Piero Piasotti – Docente dell’Istituto comprensivo n°3 di Quartu Sant’Elena;
  • Giuseppe Cosseddu– Presidente Associazione K@iros.

I servizi di Scuola in ospedale e di Istruzione domiciliare rappresentano una particolare modalità di esercizio del diritto allo studio che assicura agli alunni ricoverati o a quelli impossibilitati alla frequenza per una malattia documentata l’effettiva possibilità di continuare il proprio percorso formativo attraverso azioni individualizzate. La scuola in ospedale, riconosciuta legislativamente dalla C.M. 353/98, ha lo scopo di assicurare al bambino/ragazzo ospedalizzato un supporto educativo e didattico adeguato che, affiancando il trattamento medico, contribuisca alla realizzazione di un percorso terapeutico rivolto al soggetto nella sua interezza.

Il progetto BOB è stato finanziato nell’ambito della L.R. n. 23/2005 – Richiesta di contributi per progetti di promozione sociale – anno 2017

Listen Unica Radio on Spotify

About Redazione

Redazione
Nata l'8 ottobre 2007 da un progetto di tre studenti universitari. Unica Radio vuole raccontare il territorio, la cultura e le attività dell'hinterland attraverso la voce dei protagonisti. Unica Radio racconta la città che cambia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.