Alexa Unica Radio
Roberto Licheri, Seminario alla Mem

I tre Diluvi, Atlantide e la Sardegna

Alla Mem un seminario su I tre Diluvi Universali, il mistero di Atlantide ed il legame con la Sardegna

Questo venerdì 12 maggio, presso la Mem, in via Goffredo Mameli 164, il Dott. Roberto Licheri ha presentato i contenuti della prima parte del seminario “I tre Diluvi, Atlantide e la Sardegna“.

Il Dott. Licheri (Cagliari, 1956) è laureato in Geologia all’Università di Cagliari ed ha collaborato come consulente esterno con l’Istituto di Scienze dei Materiali dell’Università di Cagliari durante la manifestazione Monumenti Aperti 2016. Appassionato di archeologia ci racconta della sua ipotesi sui Tre Diluvi Universali in una prospettiva multidisciplinare con la Fisica quantistica, l’Astronomia e la Storia.

Il Primo Diluvio Universale (circa 13000 a.C)

Nella cultura Greca, sentiamo parlare del primo diluvio dallo storico Erodoto di Alicarnasso che riporta informazioni su un continente scomparso inghiottito dalle acque. Il racconto proviene da Psenofi, Gran Sarcedote del Tempio di Ra ad Eliopoli, capitale del Basso Egitto. La fonte di Psenofi è il “Papiro di Harris” che risale al 1200 a. C in cui si fanno riferimenti indiretti ad un grande cataclisma.

“Arrivò una grande onda che sommerse un continente e vi fu contemporaneamente una pioggia torrenziale e gli abitanti scomparvero”.

Un’ altra fonte in cui si narra di uno sconvolgimento equivalente è il Libro dei Morti, il manuale che contiene la descrizione delle modalità di inumazione delle mummie.

Il 175mo capitolo descrive la grande irritazione del Dio dei morti, Thot, nei confronti dell’umanità e la sua volontà di distruggerla. Thot disse: “Cancellerò tutto ciò che ho creato, la Terra entrerà nell’abisso delle acque e tutto tornerà come ai tempi dell’abisso”. Anche nella tomba di Sethi I (1324-1279 a.C), padre di Ramses I si fa riferimento ad un grande diluvio che distrusse l’umanità. Infine, nel Papiro di Ipuwer (1250 a.C) si narra che il mondo prese a girare al contrario..

Il Dott. Licheri, nel tentativo di spiegare cosa fosse accaduto, ipotizza che la causa del cataclisma descritto potrebbe essere stata la caduta di una cometa sulla superficie terrestre che con un particolare angolo di incidenza potrebbe aver determinato l’inversione dei poli magnetici oppure il loro slittamento.

L’ipotesi dello slittamento

L’ipotesi dello slittamento venne sostenuta in passato dal matematico Charles Hapgood nel suo libro The Earth’s shifting Crust( 1958) la cui prefazione fu curata da Albert Einstein.

Infine, un recente lavoro di due geologi A. Maloof della Princeton University e G. Halversen della Paul Sebastian University di Tolosa ha evidenziato che una serie di cambiamenti nei livelli del mare e della chimica dell’oceano nei sedimenti norvegesi possano esser spiegati da una fisica migrazione dei poli .

Infatti, l’analisi dei cristalli risalenti al 1300 a.C dimostra che la loro disposizione verso il nord magnetico ha una inclinazione di 20 gradi rispetto all’attuale. Questo elemento è fondamentale in quanto quando i cristalli si solidificano prendono sempre una determinata posizione in riferimento al nord magnetico. La terra, dunque, aveva una inclinazione differente prima del cataclisma.

Ma qual è il continente scomparso di cui parla Erodoto?

James Churchwad (1851-1936) viaggiore e scrittore inglese parla nei suoi viaggi in Asia di una antica civiltà scomparsa chiamata MU “L’impero del Sole” descritta in una serie di tavolette di terracotta, le Tavolette di Naacal, custodite in un tempio indiano.

In base agli studi di Churchwad, le tavolette sarebbero state scritte dai “Saggi” della civiltà provenienti da Mu e sarebbero state scritte sopo la sommersione mentre l’Impero del Sole sarebbe localizzato nell’arcipelago indonesiano a 30 metri sotto il mare.

Per scoprire gli altri particolari di questa affascinante ipotesi riguardanti anche il secondo, il terzo diluvio universale ed il mito di Altantide potrete seguire la seconda parte del seminario alla Mem mercoledì 24 maggio alle ore 16.45. L’ingresso è libero.

Gli organizzatori

I seminari sono stati organizzati dallo IUS3 ( Istituto Universitario Sardo per le tre età) ed ha ottenuto il patrocinio del Comune di Cagliari, dell’Associazione Nazionale Ufficiali delle Forze Armate Italiane.

About Alessandra Sias

Laurea in Economia,Tra i vari interessi la scrittura, lo studio delle tematiche inerenti all'energia.

Controlla anche

Prima edizione del torneo Padel-Ing

Get Widget Tra Giugno e luglio 2023 la prima edizione del Torneo Padel-Ing. Tribune Padel …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *