Alexa Unica Radio
Time in Jazz a Berchidda i Colle der Fomento

Time in Jazz a Berchidda i Colle der Fomento

Time in Jazz svela i primi nomi: Colle der Fomento il 15 agosto sul palco di Berchidda per la trentaseiesima edizione del festival.

Time in Jazz svela i primi nomi: Colle der Fomento il 15 agosto sul palco di Berchidda per la trentaseiesima edizione del festival diretto da Paolo Fresu, quest’anno sotto il titolo Futura. Colle der Fomento quindi a Time in Jazz: band storica della scena hip hop nazionale, la formazione romana sarà tra i protagonisti del trentaseiesimo festival ideato e diretto da Paolo Fresu, appuntamento imperdibile dell’estate musicale, in programma dall’8 al 16 del prossimo agosto a Berchidda, ma come sempre con sortite in tante altre località del nord Sardegna. Colle der Fomento, ovvero Danno (al secolo Simone Eleuteri), Masito (Massimiliano Piluzzi) e Dj Baro (Alessandro Tamburrini), salirà sul palco di Piazza del Popolo la sera di Ferragosto insieme ad altri artisti che verranno annunciati più avanti, per dare vita a un progetto ad hoc per il festival.

I Colle der Fomento prima di Time in Jazz

I Colle der Fomento sono un gruppo musicale hip hop italiano nato a Roma nel 1994. Inizialmente il gruppo era formato dai rapper Danno, Masito e Piotta, componente fino al 1996, e dal disc jockey e produttore discografico Ice One, sostituito nel 1999 da DJ Baro. Il nome iniziale della band è “Taverna Ottavo Colle” (nella cui formazione compariva anche Piotta), che esordisce nel 1994 con il singolo Sopra il colle che si inserisce nella raccolta Rap o rap pubblicata dalla Irma Records.

Il 1996 è l’anno in cui il trio pubblica sempre per la Irma Records l’album di debutto Odio pieno, prodotto da Ice One. Il disco ottiene un buon riscontro sia di critica che di vendite, diventando un classico dell’hip hop italiano, tanto da essere ristampato nel 1997 dalla Virgin Music con l’aggiunta di due remix. Dopo l’album i Colle der Fomento diventano uno dei gruppi più importanti del panorama hip hop italiano, e collaborano con numerosi artisti, tra cui Kaos, La Pina e gli Otierre. Alcuni brani come Non ci stoQuello che ti do e Solo Hardcore ottengono numerosi passaggi sulle radio nazionali. Nel 1997 il gruppo riceve una candidatura nella categoria “Miglior gruppo emergente” al Premio italiano della musica e suonano con i Fugees sul palco dell’Hip Hop Village, manifestazione di portata nazionale organizzata da Radio Deejay.

Testi più maturi e riflessivi

Nel 1999 pubblicano per la Virgin Records Scienza doppia H, che presenta testi più maturi e riflessivi rispetto al precedente. I videoclip estratti, Vita e Il cielo su Roma, ottengono numerosi passaggi sulle principali televisioni musicali italiane, All Music, MTV e Magic TV, grazie ai quali entra nella Top 50 italiana. In quello stesso anno Ice One esce dal gruppo, sostituito da DJ Baro, ed il gruppo si dedica esclusivamente agli spettacoli dal vivo in Italia ed in Europa, e a numerose collaborazioni. Nel periodo successivo appaiono con collaborazioni sugli album di Esa, Turi, Sparo Manero, DJ Shocca, DJ Double S, Primo & Squarta e Gente Guasta. Nel frattempo affiancano sul palco importanti esponenti della scena hip hop statunitense, quali De La Soul, Wu-Tang Clan, KRS-One, Redman.

“Più forte delle bombe”

Nel settembre del 2005 i Colle der Fomento ritornano con un loro progetto: si tratta di Più forte delle bombe, EP di quattro tracce autoprodotto. L’anno successivo, il gruppo viene invitato dal sindaco di Roma Walter Veltroni a suonare il brano Il cielo su Roma al Teatro Strehler di Milano all’interno dell’appuntamento Roma incontra Milano come rappresentante della cultura capitolina. Inoltre nello stesso periodo partecipano anche a delle manifestazioni hip hop come Redbull Up Roc 06 ed HipHop Motel, e hanno suonato anche in diversi Centri Sociali d’Italia.

L’album vero e proprio si realizza a fine 2006 e pubblicato nel febbraio del 2007, è un LP autoprodotto e curato dal trio in ogni dettaglio, dal titolo Anima e ghiaccio. Più forte delle bombe è presente nella colonna sonora del film del 2008 Jumper – Senza confini, diretto da Doug Liman ed interpretato da Hayden Christensen. Il 21 giugno 2013 pubblicano il video del singolo Sergio Leone, estratto dal nuovo album in uscita prossimamente. Ad undici anni di distanza dal precedente album Anima e ghiaccio, il 16 novembre 2018 pubblicano l’album Adversus. Nei quattordici brani, Danno, Masito e DJ Baro hanno unito ai campionamenti anche musica suonata dal vivo, come quella di Roy Paci su Polvere.

“Futura è visione e coraggio”

Un progetto in tema con l’edizione numero trentasei di Time in Jazz che si riconosce nel titolo Futura; titolo preso in prestito dall’indimenticabile Lucio Dalla (quest’anno, proprio in questi giorni, avrebbe spento ottanta candeline) e che abbraccia idealmente diverse generazioni; perché, spiega Paolo Fresu, «Futura è visione e coraggio. Quello del poter affrontare un presente complesso che mai avremmo immaginato di dover vivere e che va condiviso nel crossover generazionale e con quell’apertura che è del jazz in quanto musica meticcia e attuale».

Musica, jazz e non solo, dunque, ma anche mostre d’arte e fotografia, incontri con i libri e i loro autori, proiezioni di film e documentari, iniziative di promozione e sensibilizzazione ambientale e altro ancora, saranno, una volta di più, gli ingredienti nel ricco e denso calderone di eventi di Time in Jazz.

About Samuel Pes

Samuel Pes
Appassionato di storia e di geopolitica, di lettura e di cinema. Il più grande desiderio? Diventare giornalista freelance.

Controlla anche

Insulae Lab, selezione nazionale per una residenza d’artista

Insulae Lab, Centro di Produzione della Musica jazz, organizza dal 18 al 21 novembre l’evento …