Alexa Unica Radio
antonio marras mostra sassari

Museo “Sanna” di Sassari presenta la mostra di Antonio Marras

Museo “Sanna” di Sassari: il 28 gennaio 2023 serata di commiato per la mostra “Sulle tracce di Clemente” di Antonio Marras.

Ultima occasione per chi non è riuscito a visitare l’esposizione “Sulle tracce di Clemente” che ha chiuso i battenti il 31 dicembre scorso, dopo due proroghe che l’hanno portata a ben 18 mesi di apertura.

Sabato 28 gennaio 2023 alle ore 18 il “Museo nazionale “G. Sanna” di Sassari riapre i battenti del padiglione dove lo stilista Antonio Marras ha curato l’allestimento dei materiali e reperti archeologici ed etnografici.

La speciale serata vedrà la presenza del curatore Antonio Marras. Presente anche l’attrice Lia Careddu, che leggerà alcuni dei testi scritti appositamente per l’esposizione dagli autori sardi Bianca Pitzorno, Francesco Abate, Elvira Serra, Marcello Fois, Antonella Anedda e Flavio Soriga.

Occasione da non perdere per chi non è riuscito a visitare la mostra e per chi vuole riassaporare un percorso visivo, uditivo e narrativo che non segue l’abituale scelta cronologica dei musei ma propone suggestioni sensoriali e accostamenti cromatici o d’utilizzo che incantano.

Bio Artista Antonio Marras

Antonio Marras nasce ad Alghero, dove vive e lavora. 

Marras attraversa tutte le declinazioni della cultura visiva, dalle decorazioni ai dettagli provenienti da epoche e mondi apparentemente inconciliabili. Le sue icone sono figure anarchiche e irregolari, impossibili da classificare, sceglie infatti personaggi di grande carattere come ispirazione per le sue collezioni: Eleonora d’Arborea, Adelasia di Torres, Annamarie Schwarzenbach, Rina de Liguoro, Tina Modotti, Amelie Posse Bràzdova.

È conosciuto per la sua curiosità intellettuale e per la sua ricerca sempre lontana dagli stereotipi della moda. Nella sua visione, anno dopo anno, le sue creazioni parlano dell’identità, di esiliati e rifugiati, del multiculturalismo, del mondo e del destino.

La sua ribellione contro gli estremismi e la “purezza” è un tratto distintivo della sua ricerca che spazia dalla moda, all’arte, al teatro, all’architettura e al design.

About Giulia Marongiu

Sono una studentessa universitaria del corso di studi Beni culturali indirizzo storico-artistico. Appassionata di arte e cultura.

Controlla anche

Foto soundscapes as landmarks

Spazio TEV ospita la mostra progetto Soundscape as Landmarks e lo spettacolo Antine

Get Widget Soundscapes as Landmarks, un progetto realizzato da Theatre en vol che ha preso …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *