Alexa Unica Radio
Intelligenza artificiale, l'Università di Cagliari premiata da Google

Intelligenza artificiale, l’Università di Cagliari premiata da Google

Da Google un riconoscimento internazionale sull’Intelligenza Artificiale di grande prestigio per il Diee dell’ateneo di Cagliari

Premio di 50 mila euro al Dipartimento di Ingegneria elettrica ed elettronica per gli importanti risultati delle ricerche guidate da Battista Biggio sul tema della sicurezza e dell’affidabilità in ambito dell’intelligenza artificiale. L’Award 2022 “Google Security and Privacy Research“, destinato a supportare gli studi del PraLab, è stato comunicato da Elie Bursztein, numero uno della sezione Security, Anti-abuse and Privacy del colosso informatico mondiale.

Sicurezza Web

Il premio “Google 2022 Security and Privacy Research Award”, assegnato alla nostra università durante un workshop virtuale, a novembre scorso, dal team di ricerca Google, si occupa di sicurezza, antiabuso e privacy. La destinazione del finanziamento, sponsorizzato dal gruppo Security, Anti-Abuse and Privacy di Google, è di supportare le attività di ricerca in tema di AI sicuro che il professor Battista Biggio conduce all’interno del PraLab con una decina di collaboratori. L’obiettivo è ora di esplorare alcune possibilità di collaborazione proprio con i ricercatori di Google.

La lettera di Google

“Il premio – si legge nella comunicazione di congratulazioni ufficiali dell’azienda USA, firmata dal responsabile della ricerca sulla sicurezza e l’antiabuso, Elie Bursztein – consiste in una donazione in denaro di 50.000 dollari che vorremmo offrire attraverso la vostra istituzione, come riconoscimento per la vostra ricerca sull’apprendimento automatico ‘adversarial machine learning’. Il nostro intento con il premio è quello di sostenere ulteriormente gli studi in questa direzione”.

Machine Learning e Intelligenza Artificiale

I meriti del professor Biggio erano già noti alla comunità scientifica, avendo collezionato diversi riconoscimenti internazionali, tra cui il premio “ICML 2022 Test of Time Award”, assegnatogli a Baltimora (Usa) nell’estate 2022, durante l’International Conference on Machine Learning, per l’articolo “Poisoning Attacks Against Support Vector Machines”, che vanta oltre mille citazioni scientifiche e risulta con il maggiore impact factor di questo campo di studi negli ultimi dieci anni.

È inoltre dello scorso ottobre la notizia dell’avvio di un altro grande progetto di ricerca internazionale, con 26 partner mondiali e finanziato con 10 milioni di euro da Unione Europea, Gran Bretagna e Svizzera, di cui l’equipe di ricercatori e ricercatrici del PraLab di UniCa guidata da Battista Biggio coordina le attività “inerenti la progettazione di sistemi di intelligenza artificiali sicuri e affidabili, insieme ai team dell’Eth di Zurigo, del Cispa Helmholtz Center for Information Security e dell’Università di Oxford, per applicazioni relative ai veicoli a guida autonoma e alla rilevazione delle minacce e virus informatici”.

About Samuel Pes

Appassionato di storia e di geopolitica, di lettura e di cinema. Il più grande desiderio? Diventare giornalista freelance e docente.

Controlla anche

Smog, nel 2022 29 città su 95 oltre i limiti giornalieri

Get Widget Il report di Legambiente Rispetto ai nuovi target europei previsti al 2030 sono …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *