Alexa Unica Radio
Giorgio Lupano portrait DSC8299 or medium

San Gavino Monreale “La vita al contrario” con Giorgio Lupano

La vita al contrario” da “Il curioso caso di Benjamin Button” di Francis Scott Fitzgerald, elaborazione teatrale Pino Tierno, con Giorgio Lupano e con Elisabetta Dugatto, regia Ferdinando Ceriani.

  • Giovedì 19 gennaio – ore 21 – Teatro Comunale – San Gavino Monreale;
  • Venerdì 20 gennaio – ore 21 – Teatro Civico “Oriana Fallaci” – Ozieri;
  • Sabato 21 gennaio – ore 21 – Teatro San Bartolomeo – Meana Sardo;
  • Domenica 22 gennaio – ore 21 – Teatro “Antonio Garau” – Oristano.

Giorgio Lupano attore di teatro e cinema, volto noto e amato del piccolo schermo (grazie a serie tv come “Paura d’amare”, “Sacrificio d’amore” e “Il paradiso delle signore”) è il protagonista de “La vita al contrario”, da “Il curioso caso di Benjamin Button” di Francis Scott Fitzgerald, nell’elaborazione teatrale di Pino Tierno, per la regia di Ferdinando Ceriani (produzione a.ArtistiAssociati) in tournée nell’Isola per la Stagione de La Grande Prosa firmata CeDAC Sardegna.

Trama

La pièce incentrata sulla storia di un uomo, Giovanni “Nino” Cotone nella versione italiana, nato in un corpo di vecchio, che continua a ringiovanire fino all’infanzia, mentre egli diventa adulto e infine anziano. Approda sulla scena nell’interpretazione, intensa e coinvolgente di Giorgio Lupano, nel ruolo del protagonista, un uomo nato in un corpo di vecchio, che continua a fino all’infanzia, mentre la sua mente e il suo spirito seguono l’evoluzione naturale, così che il bambino, divenuto adulto, ora sulle soglie della maturità, decide di narrare la sua singolare esperienza, come a voler lasciare una traccia di sé prima di scomparire nell’incoscienza e nell’oblio.

Una trama suggestiva, che porta agli estremi l’idea paradossale ma non troppo che sarebbe preferibile poter affrontare i dilemmi dell’esistenza con la consapevolezza che si acquisisce solo alla fine: quel che accade a Benjamin Button, alias Giovanni “Nino” Cotone nella versione italiana, assomiglia piuttosto a un sogno, o forse meglio a un incubo, poiché la sua vera età corrisponde al suo aspetto soltanto per una breve, e importante parentesi, mentre fin dall’inizio egli deve affrontare la contraddizione tra i suoi pensieri, le sue necessità e i suoi desideri e lo sguardo degli altri, che non possono comprendere, all’oscuro del suo segreto.

Il fortunato racconto di Fitzgerald (da cui è stato tratto l’omonimo film di David Fincher con Brad Pitt e Cate Blanchett, vincitore di 3 Premi Oscar) approda sulla scena nell’interpretazione coinvolgente di Giorgio Lupano, sullo sfondo dell’Italia tra Ottocento e Novecento, con la danzatrice e performer Elisabetta Dugatto nei diversi ruoli femminili, per una riflessione sulla condizione umana.

CeDAC (Circuito Multidisciplinare dello Spettacolo dal Vivo in Sardegna). La Grande Prosa – Stagione 2022-2023.

About Giulia Marongiu

Sono una studentessa universitaria del corso di studi Beni culturali indirizzo storico-artistico. Appassionata di arte e cultura.

Controlla anche

Giacomo Casti presenta “Nino e la balena”

Get Widget Accompagnato da Santina Raschiotti, domenica 20 novembre, alle ore 19, presso il Circolo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *