Alexa Unica Radio
Integrazione per i giovani profughi, progetto al via per i laboratori organizzati dal Crei con Regione e UEFA Foundation.

Progetto “InPari” per i bambini Ucraini

Integrazione per i giovani profughi, progetto al via per i laboratori organizzati dal Crei con Regione e UEFA Foundation.

Il CREI Acli Sardegna presenta “InPari per gli Ucraini”, progetto cofinanziato da EPIC (European Platform of Integrating Cities) in collaborazione con la Regione Sardegna e dalla UEFA Foundation for Children.
Il CREI è stato l’unico ente in Italia che ha visto finanziata dalla UEFA Foundation for Children una propria idea; “in pari” in sardo vuol dire insieme, perché si punta ad ottenere una maggiore integrazione dei cittadini ucraini nel territorio regionale.

L’obiettivo del progetto

L’obiettivo del progetto è infatti quello di favorire l’integrazione sociale di adulti e bambini nei contesti sociali, scolastici, lavorativi e garantire i diritti fondamentali dei bambini svantaggiati e fragili rispetto all’accesso allo sport e all’istruzione. Lo sviluppo del potenziale personale può aiutare l’effettiva inclusione come parti attive della realtà sociale locale. Per fare questo, sulla base degli obiettivi definiti, si fornirà supporto psicologico e corsi di lingua italiana, si avvierà un servizio di orientamento e inserimento nei contesti sportivi, artistici e culturali e, in seguito, in quelli scolastici e socio-lavorativi. Verranno inoltre svolte attività socio-culturali, ludiche, laboratoriali e ricreative e visite guidate insieme a giovani sardi rafforzando così le fondamenta di una società coesa e multiculturale.

Progetto supporto psicologico

Dall’insegnamento della lingua italiana al supporto psicologico, dallo sport alla cultura, ma anche svago e interazione sociale grazie ad escursioni, visite guidate e attività nei parchi. Sono iniziate nei giorni scorsi le attività del progetto InPari per gli Ucraini di integrazione sociale rivolto ai cittadini del paese Est europeo, rifugiati di guerra e immigrati di seconda generazione presenti in Sardegna, realizzato dal CREI ACLI Sardegna.

Sono stati già avviati i primi passi del progetto. Si inizia con uno sportello di ascolto rivolto ad adulti e minori rifugiati per un sostegno psicologico volto al superamento delle difficoltà dovute alla guerra, al trasferimento forzato e alla separazione dalla propria terra. Il coinvolgimento di giovani e bambini nelle attività quotidiane dei loro coetanei sarà il cardine del processo di integrazione dei minori: servirà a promuovere scambi e opportunità di interazione interculturale, favorendo il dialogo e rafforzando il senso comune di appartenenza. Garantirà a tutti le stesse opportunità di crescita e di sviluppo personale riducendo le disuguaglianze e sradicando le discriminazioni.

Visite guidate alle Saline e Santa Gilla

Lo scorso 6 gennaio, giorno in cui in Ucraina si celebra il Natale, un primo gruppo di circa venti beneficiari tra bambini, giovani e donne ha partecipato alla prima visita guidata prevista in programma. Il gruppo ha visitato le Saline Conti Vecchi ad Assemini, lo storico impianto di produzione di sale ancora oggi in funzione, facendo un tour a piedi e un giro in treno nelle saline del Bacino di Santa Gilla tra fenicotteri rosa e montagne di sale. Hanno poi visitato gli edifici storici e scoperto la storia dei lavoratori del sale.
Le attività sono poi proseguite con i laboratori di disegno artistico che si sono tenuti nella sede del Crei Acli in via Roma a Cagliari.

Il progetto proseguirà sino a dicembre 2023 e prevede il coinvolgimento di bambini, giovani e adulti in tornei e attività sportive (calcio, volley, basket, nuoto, atletica, yoga), corsi di lingua italiana, orientamento e counseling, supporto psicologico, attività artistiche e teatrali, visite a musei e siti archeologici. Il prossimo 27 gennaio si terrà a Elmas il primo laboratorio di cucina Ucraina-Sardegna.

About Samuel Pes

Appassionato di storia e di geopolitica, di lettura e di cinema. Il più grande desiderio? Diventare giornalista freelance e docente.

Controlla anche

domus antigas pula 2023

Domus antigas a Pula apre le sue case campidanesi

Get Widget Domus Antigas, Pula apre le sue case campidanesi ai visitatori. Nel borgo turistico …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *