Alexa Unica Radio
Gli interventi per la difesa delle dune del Poetto

Gli interventi per la difesa delle dune del Poetto

L’assessorato abilitato al progetto, professionalità e fondi europei coinvolti in esso

Sono stati consegnati all’azienda vincitrice dell’appalto i lavori relativi all’intervento di Tutela e Valorizzazione delle Risorse Ambientali del Poetto. Questa opera è stata finanziata con fondi React EU PON Città Metropolitane 2014-2020.L’ Assessorato all’Ambiente del capoluogo sardo ha programmato i lavori. Oltre all’assessorato competente vi è la partecipazione, in forme diverse, di alcuni uffici del Comune di Cagliari. In aggiunta vi è anche la creazione di un’apposita unità ad hoc che si occuperà dell’ opera in questione. Del progetto faranno parte anche alcuni professionisti esterni all’amministrazione, qualificati nella tutela ambientale, in campo geologico e architettonico. Si parla di attuare un’ insieme di azioni atte alla tutela e alla messa in rilievo delle bellezze naturali del litorale della spiaggia dei centomila.

L’obiettivo che questi interventi si prefiggono

Nello specifico le opere in esame mirano alla protezione del sistema dunale che lentamente si va ricostituendo a partire dal precedente intervento realizzato dal Comune di Cagliari. Nel contempo,si vuole fare un’azione di divulgazione, con l’obiettivo di incrementare la consapevolezza generale relativamente alla fragilità del sistema ambientale del Poetto. A distanza di diversi anni è possibile constatare come i precedenti lavori abbiano sortito solo parzialmente i propri obiettivi. Questa situazione ha reso necessario l’ attuazione di importanti interventi manutentivi e dell’integrazione di ulteriori sistemi.

Quali sono gli interventi inseriti nel progetto

Il progetto prevede la realizzazione di una struttura di difesa del sistema riguardante le dune con parti di chiusura perimetrale e cartellonistica informativa, la conservazione delle soluzioni di ingegneria naturalistica già presenti e la modifica degli ingressi alla spiaggia. Inoltre sono in programma interventi di protezione passiva delle dune, la messa in opera di accessi a mare per persone affette da disabilità su sedia a ruote, con appropriate passerelle rimovibili, e la creazione di zone ombreggiate adatte per i fumatori.

La dichiarazione dell’assessore competente in merito alla questione

“Con questo opera – afferma l’assessore delle Politiche del mare Alessandro Guarracino – si dà il giusto valore e la dovuta cura alla salvaguardia del litorale cagliaritano e all’importante ma fragile ecosistema presente in esso. I precedenti interventi hanno lasciato alcuni problemi con queste realizzazioni si ha l’obiettivo di risolvere questi problematiche. Al contempo si vuole rendere la spiaggia fruibile da parte di soggetti deboli, e dei fruitori in genere, garantendo il rispetto delle esigenze pratiche degli operatori balneari. Chiaramente tutto il lavoro di sensibilizzazione e le buone pratiche risulteranno di primaria importanza per salvaguardare l’amata più amata dai cagliaritani e non solo.

About Giorgio Saitz

Appassionato di calcio a livello enciclopedico con la passione per l'economia e la giurisprudenza

Controlla anche

Spiagge di Arzachena

G20 delle spiagge 2023 ad Arzachena dal 3 al 5 maggio

Get Widget È in corso ad Arzachena la visita della delegazione del G20, la rete …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *