Alexa Unica Radio
Stefano Artissunch alle Masterclass di Macomer
Stefano Artissunch

Masterclass, aperte le iscrizioni gratuite a Macomer

CeDAC/Lab, aperte le iscrizioni alle Masterclass gratuite con Stefano Artissunch e la Compagnia Nando e Maila.

Venerdì 13 gennaio aperte le iscrizioni alle Masterclass di Teatro e Circo Contemporaneo organizzate dal CeDAC Sardegna a Macomer in collaborazione con il Centro Servizi Culturali U.N.L.A. e con Stefano Artissunch e la Compagnia Nando e Maila.

Viaggio alla scoperta dei linguaggi della scena con le Masterclass coordinate dal CeDAC (Circuito Multidisciplinare dello Spettacolo dal Vivo in Sardegna) e con l’assistenza del Centro Servizi Culturali U.N.L.A. di Macomer. Si parte con un duplice appuntamento venerdì 13 gennaio dalle 15 al Padiglione Filigosa delle ex Caserme Mura di Macomer, per una lezione di teatro con l’attore e regista Stefano Artissunch (dalle 15 alle 16.30). In seguito a Ferdinando D’Andria e Maila Sparapani della Compagnia Nando e Maila (dalle 17 alle 19) introdurranno le tecniche e le molteplici declinazioni del Circo Contemporaneo.

Stefano Artissunch è un artista poliedrico, raffinato interprete, regista e drammaturgo, perfezionatosi con Ariadne Mnouchkine e Teodoros Terzopoulos. Ha all’attivo importanti collaborazioni tra cui quella con Giancarlo Sepe. Stefano Artissunch, che firma drammaturgia e regia di spettacoli come “Il filo di Arianna” con Caterina Murino (nel cartellone dell’estate 2021 a Macomer) e “Preziose Ridicole” con Benedicta Boccoli e Lorenza Mario, in scena venerdì 13 gennaio alle 21 a Macomer per la Stagione del CeDAC, propone un percorso “dalla pagina alla scena” per una riflessione sulla forza espressiva del teatro e sul rapporto tra arte e società.

Una masterclass sulla creazione di uno spettacolo, con un riferimento anche alla costruzione di “Preziose Ridicole”

È un gioco metateatrale in cui la rappresentazione della celebre commedia di Molière diventa il pretesto per accendere i riflettori sul mondo dell’avanspettacolo e del varietà, tra atmosfere da café chantant, con due artiste impegnate, come le due provinciali dell’originale francese, a dar prova di ricercatezza ed eleganza, in una società in cui l’apparenza conta più della realtà, non diversamente dall’era dei social media alle soglie del Terzo Millennio.

L’attore e regista algherese spiega le varie fasi dalla lettura (o scrittura) del testo alla rappresentazione e dialoga con il pubblico, per cogliere sollecitazioni e rispondere alle curiosità dei partecipanti, e approfondire così i differenti aspetti, dalle tecniche di recitazione alla sperimentazione, per un affascinante viaggio dietro le quinte.

Focus sul circo contemporaneo

Il Focus sul circo contemporaneo è una forma di spettacolo che nasce dalla somma e dalla fusione di differenti discipline. Vengono messe in risalto le arti circensi a teatro, la musica, la danza, tra “numeri” acrobatici e oggetti volanti, “magie” illusionistiche e clownerie, nella masterclass a cura di Ferdinando D’Andria e Maila Sparapani, fondatori della Compagnia Nando e Maila. Una versione moderna e originale del tradizionale spettacolo viaggiante. È una versione moderna con radici antiche, che ha fatto dello stupore e della meraviglia, del gusto per il pericolo e dell’ammirazione per le prove di bravura, la chiave per conquistare il pubblico. Il nouveau cirque, affermatasi in Italia e in Europa alla fine del ventesimo secolo, risponde al declino del circo equestre e delle esibizioni degli animali (oltre che di freaks e altre creature straordinarie).

Qui l’unica “crudeltà” è quella concessa ai pagliacci, con tutta l’innocenza e l’ingenua spietatezza dei fanciulli: clowns, acrobati e musicisti, Ferdinando D’Andria e Maila Sparapani (in tournée nell’Isola con “Sonata per Tubi”) hanno creato la loro cifra originale in si sposano virtuosismo e ironia. Tra le peculiarità del circo contemporaneo c’è proprio la costruzione drammaturgica, per cui performances acrobatiche e numeri di giocoleria compongono una sorta di racconto, spesso senza parole, con una colonna sonora eseguita dal vivo. Nasce così uno spettacolo “a tema” tra divertenti sketches e irresistibili gags, con un linguaggio semplice e immediato (ma denso di rimandi, per ci sapesse e volesse coglierli) adatto a un pubblico di ogni età.

La Masterclass del CeDAC sono aperte a tutti gli interessati e si inseriscono nel progetto di promozione e diffusione della cultura teatrale nell’Isola, come momenti di incontro e confronto con gli artisti e di conoscenza e studio delle varie discipline, dal teatro alla danza, dalla musica al circo contemporaneo.

About Samuel Pes

Appassionato di storia e di geopolitica, di lettura e di cinema. Il più grande desiderio? Diventare giornalista freelance e docente.

Controlla anche

insonnia

Insonnia: ne soffre un italiano su cinque

Get Widget È attualmente disponibile una pillola che resetta l’orologio biologico Un italiano su cinque …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *