Alexa Unica Radio
Parco giochi per bambini

Parco giochi a Sarule per i bambini del Territorio

Un parco giochi per tutti. A Sarule uno spazio inclusivo per i bambini del territorio che consenta di vivere pienamente le emozioni del gioco

Un parco giochi inclusivo, che permetta di vivere totalmente le trepidazioni del gioco a tutti i bambini, anche con quelli con le disabilità. Uno spazio a breve a disposizione dei piccoli e dei loro genitori non solo di Sarule ma dell’intero territorio. Il tutto è fatto proprio secondo la logica di condivisione e dei servizi dell’Unione dei comuni.

Con un intervento di 140 mila euro l’amministrazione comunale di Sarule guidata dal sindaco Paolo Ledda sta realizzando un Parco Giochi dove tutti i bambini, con ogni tipo di abilità, possano interagire e giocare insieme e al contempo le famiglie, gli adulti e gli anziani, autosufficienti e non, possano trascorrere piacevolmente il proprio tempo libero.


“La sua posizione è ottimale in quanto immediatamente individuabile e facilmente raggiungibile, sia a piedi sia con automezzo; tra l’altro consente un eventuale agevole pronto intervento dei mezzi di soccorso”, ha spiegato il sindaco di Sarule Paolo Ledda.

Il gioco è fondamentale per lo sviluppo dei bambini ed è un loro diritto poter accedere, giocare e gioire in un’area sicura ed inclusiva. Questo concetto è in linea con la Convenzione ONU sui diritti dei bambini. “Gli stati partner – così dichiara la Convezione ONU – rispettano e favoriscono il diritto del bambino a partecipare pienamente alla vita culturale ed artistica ed incoraggiano la fornitura di uguali opportunità per le attività ricreative e di tempo libero”. Nello specifico l’articolo 31 riconosce i diritti del bambino a dedicarsi al gioco. L’articolo 2 afferma che non ci dovrebbe essere nessuna discriminazione dei bambini a prescindere dalla loro disabilità.

Nascita dell’idea di un parco giochi aperto a tutti i bambini

“Da qui nasce l’idea di realizzare un parco giochi inclusivo dove tutti i bambini, anche con disabilità fisiche o sensoriali o con problemi di movimento, possano partecipare ad attività ludiche, ricreative e del tempo libero, giocando insieme e divertendosi in sicurezza senza limiti e discriminazioni, nel pieno rispetto dei principi di inclusione sociale e pari opportunità, in un luogo dignitoso di aggregazione sociale che faciliti l’interazione e i rapporti amicali”, ha rimarcato il primo cittadino e presidente dell’Unione dei Comuni della Barbagia.

Il Parco è pensato prevedendo spazi e giochi inclusivi che possono essere fruiti da parte del maggior numero possibile di bambini con diverse abilità. In tale ottica, ad esempio anche i bambini con disabilità motorie possono godere del parco. Tranquillamente possono percorrere il parco insieme ai propri compagni di gioco, raggiungendo le loro stesse postazioni e utilizzandone eventualmente solo le parti a loro accessibili.

In tutta l’Area Giochi, estesa su una superficie di circa 400mq, verrà realizzata una pavimentazione antitrauma con mattonelle in granuli di gomma riciclata. Sono certificate con sistema di ancoraggio e di antifurto nello spessore idoneo in relazione all’altezza di caduta delle attrezzature installate. Verranno inoltre previsti dei percorsi che consentano anche alle persone con sedia a rotelle di attraversare tutto il Parco e di spostarsi agevolmente fra le diverse aree. Nell’area verranno installati dei giochi, omologati che rispondano alle caratteristiche di accessibilità, inclusività, multifunzionalità, varietà di attività di gioco, chiarezza nel colore e nella segnaletica.

About Samuel Pes

Appassionato di storia e di geopolitica, di lettura e di cinema. Il più grande desiderio? Diventare giornalista freelance e docente.

Controlla anche

La solitudine dellanima la fotografia di Silvia Sanna approda sabato 4 febbraio allo Spazio e Movimento di Cagliari.

Silvia Sanna: “La solitudine dell’anima” allo Spazio e Movimento

Get Widget “La solitudine dell’anima”, la fotografia di Silvia Sanna approda sabato 4 febbraio allo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *