Alexa Unica Radio
teatro

Prosegue al teatro Astra Peter Pan de La Botte e il cilindro

La Botte e il cilindro portano in scena Peter Pan al teatro Astra il 5 e 6 gennaio alle ore 18 con Famiglie a teatro.

Panettone o pandoro? Prosecco o spumante? Da oggi non sarà più necessario scegliere da che parte stare. Arriva come tradizione per le festività di fine anno lo spettacolo della compagnia La Botte e il cilindro che presenta un grande classico per tutta la famiglia “Peter Pan”, in grado di mettere d’accordo tutti, grandi e piccoli. Il progetto, dopo il successo delle prime due date, andrà in scena mercoledì 28 dicembre per poi proseguire il 5 e 6 gennaio, sempre alle 18, all’interno dell’unica stagione di teatro per ragazzi della Sardegna “Famiglie a teatro” al teatro Astra.

Sul palco il protagonista sarà Peter Pan

Peter Pan”, il bambino che non voleva crescere, è il protagonista di una storia che da sempre affascina grandi e bambini diventata un grande classico del repertorio della Botte e il cilindro. La prima edizione per la regia di Pierpaolo Conconi risale a vent’anni fa ma il progetto è stato poi ripreso nel 2019 dalla giovane regista Margherita Lavosi nella trasposizione teatrale scritta da Nadia Imperio. In scena 12 attori: Consuelo Pittalis, Luisella Conti, Antonella Masala, Giomaria Carboni, Stefano Chessa, Margherita Lavosi, Alice Friggia, Bianca Maria Lay, Aurora Carta, Roberta Solinas, Sara Giordanelli, Daniela Simula.

La regista è la giovane Margherita Lavosi

Una curiosità: Lavosi partecipò vent’anni fa alla prima edizione di Peter Pan come allieva di un laboratorio per ragazzi in età scolare condotto dalla Botte e il cilindro. Già dal 2019 nell’edizione del trentennale della rassegna “Famiglie a Teatro” la compagnia ha deciso di dare più spazio alle nuove generazioni di allievi e ai professionisti che nel team sempre più spesso firmano ora testi e regie come Margherita Lavosi. “In questo lavoro -dice Lavosi- mi sono ispirata alla prima versione teatrale di “Peter Pan” scritto nel 1902 da J. M. Barrie e messo in scena per la prima volta nel 1905. Ho cercato di riportare i personaggi alla loro caratterizzazione originale”. Le scenografie sono state realizzate dagli allievi dell’Accademia di Belle Arti “Mario Sironi” di Sassari diretti dai docenti Monia Mancusa, Oscar Solinas e Marco Cortopassi. Da un’idea di Virginia Melis. Attraverso la conoscenza della scenotecnica teatrale, gli studenti hanno costruito ogni elemento della scena seguendo tutte le fasi inerenti all’allestimento dello spettacolo. Scenotecnica e fonica Michele Grandi, disegno luci Paolo Palitta.

Biglietti e abbonamenti

È possibile prenotare i biglietti solo inviando una mail a [email protected] entro le ore 15:00 del giorno dello spettacolo. Non è possibile prenotare telefonicamente. Saranno valide esclusivamente le prenotazioni per le quali si riceverà conferma scritta per mail. La biglietteria apre alle ore 17:00. La scelta dei posti in teatro è libera. Inoltre, anche quest’anno sarà possibile il carnet della stagione al prezzo agevolato di €60 valido per 10 ingressi.

About Stefania Fanni

Ciao! Sono Stefania e studio scienze della comunicazione. Mi piace perdermi tra le pagine di un libro o in qualche sala cinematrografica. Il mio unico vero amore rimane comunque il disegno e sogno di diventare un'artista.

Controlla anche

gatto 1

Al Teatro Astra ritorna “Il Gatto con gli stivali”

Get Widget Sul palco un grande classico per tutta la famiglia,“Il Gatto con gli stivali”, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *