Alexa Unica Radio

Sconfitta Hermaea Olbia sul campo dell’Emilbronzo 2000 Montale

Non bastano i 24 punti di Bulaich: le aquile vincono il primo set, poi si arrendono sotto i colpi di Visintini, Frangipane e Zojzi

Una prestazione sottotono costa la quinta sconfitta stagionale all’Hermaea Olbia, superata per 3 set a 1 sul campo dell’Emilbronzo 2000 Montale nel decimo turno d’andata della Serie A2 Femminile. Dopo aver conquistato il primo set ai vantaggi (29-27), le aquile tavolarine hanno perso nettamente i due parziali successivi (25-16 e 25-17), mentre il quarto è scivolato via nel finale sotto i colpi di Zojzi (25-23). Vani i 24 punti messi a terra da Daniela Bulaich, top scorer di squadra.

La gara Hermaea – Montale

Montale parte meglio e si porta avanti sull’8-5, l’Hermaea riprende le avversarie con una buona reazione, ma poi scivola nuovamente indietro sul 17-12. Coach Guadalupi spende il timeout e inserisce Bridi (al rientro dopo uno stop di due mesi causa infortunio) in regia al posto di Bresciani. Le biancoblù risalgono fino al -2 senza riuscire nell’aggancio. Montale si guadagna in più circostanze la palla set ma non chiude, mentre le hermeine beneficiano dell’ottimo turno in battuta di Fontemaggi per riaprire i giochi. La sfida prosegue ai vantaggi, e dopo una serie di botta e risposta le olbiesi riescono a spuntarla in seguito a un attacco out di Visintini.
L’Hermaea non riesce però a sfruttare l’onda positiva e nel secondo set perde contatto fin da subito. Montale, dal canto suo, gioca con autorità e chiude il set sul 25-16. Ugualmente marcato il predominio emiliano nel terzo game, condotto largamente fino al 25-17 grazie alle soluzioni vincenti di Visintini, Frangipane e Zojzi.
Diverso lo sviluppo del quarto parziale: l’Hermaea ritrova le sue certezze e la sfida va avanti sul punto a punto, con 11 pari. Miilen ingrana e firma l’allungo sul 17-14, ma il sestetto di Ghibaudi reagisce prontamente e rientra sul -1 (18-17). Nel momento complicato, le biancoblù si affidano alle iniziative di Bulaich, che spinge le sue avanti sul nuovo +3. Visintini non ci sta e guida il sorpasso sul 23-21. Guadalupi chiede il timeout, e le sue rispondono riacciuffando le rivali a quota 23 con Miilen. Lo sforzo però, si rivela vano, perché Zojzi sale in cattedra e consegna all’Emilbronzo 2000 il successo pieno (25-23).
“Anche il primo set, pur vinto, è stato riacciuffato per i capelli – commenta coach Dino Guadalupi – Montale si era guadagnata l’opportunità di chiuderlo, poi siamo riusciti a riaprire i giochi grazie a un buon turno in battuta. Nonostante ciò era evidente che la squadra non stesse si stesse esprimendo ai suoi livelli. Questo aspetto non è migliorato nel corso della partita: abbiamo murato e difeso male, mentre le avversarie hanno giocato bene sulla palla alta e ha saputo insistere sui nostri punti deboli. Abbiamo provato a rientrare puntando sulla battuta, ma la squadra era nervosa, bloccata. Difficilmente siamo riusciti a fare ciò che avevamo provato. Qualche volta ci sono riuscite delle reazioni di cattiveria, ma gli errori sono stati troppi per riuscire a stare in partita. Questa sconfitta deve rappresentare un bagno d’umiltà”.

Emilbronzo 2000 Montale-Hermaea Olbia 3-1 (27-29; 25-16; 25-17; 25-23)

Montale: Mammini, Bici L, Bonato, Angelini 8, Mescoli, Zojzi 17, Lancellotti 2, Visintini 28, Rossi, Frangipane 18, Montagnani L, Fronza 8.

Allenatore: Ghibaudi

Hermaea: Messaggi, Fontemaggi 1, Miilen 14, Gannar 6, Diagne, Bulaich 24, Bridi 2, Bresciani, Tajè 4, Barbagallo L, Schirò 12.

Allenatore: Guadalupi

Arbitri: Pasin e Marigliano

About Eleonora Montis

Sono Eleonora, ho 24 anni e sono una studentessa di Scienze della Comunicazione presso l'Università di Cagliari. Ho la passione per la scrittura, l'arte, il cinema e per il disegno.

Controlla anche

Torna al Cus il torneo calcistico "La Coppa Rettore"

Torna al Cus il torneo calcistico “la Coppa Rettore”

Get Widget Importante manifestazione calcistica indetta dal Cus nell’anno attualmente in corso Il torneo studentesco …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *