Alexa Unica Radio
Antonio Cauterucci Maurizio Pulina Andrea Sardu 2

Il film di Andrea Sardu “Catarsi, ascensione and hell raving” in anteprima il 9 Dicembre

Venerdì, 9 dicembre, alle 17.30. Auditorium Open Campus, Sa Illetta, ss 195, Km 2.3, Cagliari.

Il film di Andrea Sardu è una riflessione ironica della civiltà consumistica in un’ ambientazione surreale. Una storia d’amore impossibile, una serie di avventure incredibili accompagnate da una musica trascinante: sono gli ingredienti di “Catarsi, ascensione and hellraving”. Finalmente il primo film del regista cagliaritano Andrea Sardu autoprodotto sotto il marchio Mudregu Comunicazione che verrà proiettato in anteprima venerdì, 9 dicembre, a Cagliari. L’appuntamento è a Sa Illetta, nell’Auditorium di Open Campus sul km 2.300 della strada statale 195 poco fuori città.

Andrea è figlio di un conosciuto documentarista sardo, Salvatore Sardu; ha lavorato nel mondo dei video fin da ragazzo come editor, cameraman e video designer; laureato a Londra in graphic design, lavora attualmente nella comunicazione con la sua agenzia Mudregu. Ha firmato diverse sceneggiature e un romanzo, “Nella magia dietro le cose”.

La proiezione alla presenza di regista e cast a Sa Illetta, con inizio alle 17.30, sarà accompagnata dalla musica con il trombettista Riccardo Pittau (che compare anche nel film) e il dj Zimbra. Ciliegina sulla torta l’aperitivo a cura di Birra e Casu.

Il film

Il film è il prodotto di un lungo lavoro iniziato sei anni fa e realizzato anche grazie a un crowdfunding, come sottolinea Andrea Sardu. L’autore ricorda che, nasconde, dietro una storia moderna e ritmata, una parodia della civiltà consumistica e del modo che molti hanno di viverla in maniera acritica e superficiale. Il protagonista è Marcello (interpretato dall’attore algherese Maurizio Pulina), che insegue una donna (Elisa Desogus) di cui si è follemente innamorato. Quest’ultima è una modella americana, che però è passata a miglior vita: attraverso una serie di peripezie Marcello riuscirà a raggiungere la sua amata tra pericoli e vicende surreali.
“Catarsi, ascensione and hell raving” ha la fotografia di Antonio Cauterucci e dura 45 minuti. La proiezione cagliaritana è la prima di una serie di presentazioni che seguiranno nelle prossime settimane.

About Giovanni Dessì

Giovane e intraprendente, appassionato di calcio nonché grande tifoso dell' AS Roma, curioso verso il mondo che mi circonda, cercando nuovi orizzonti.

Controlla anche

“La forma mentis del project manager”

Get Widget A Cagliari la formazione professionale in merito al project manager Il Branch Sardegna …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *