Alexa Unica Radio
Expo 1 1

Barumini: 8° Expo del turismo culturale in Sardegna

Barumini: inaugurato l’Expo del turismo culturale in Sardegna. Il messaggio è: ”I valori Unesco come volano di sviluppo territoriale”

La giornata a Barumini

A Barumini, centro del turismo culturale in Sardegna, il 2 dicembre 2022 nella prima giornata dedicata all’Expo del Turismo culturale in Sardegna ha riunito centinaia di persone. Si sono ritrovate per l’ottava volta tutti i 30 siti culturali gestiti a livello regionale, gli operatori del settore turistico, dell’artigianato artistico ed enogastronomico con la presenza di oltre 22 stand espositivi delle eccellenze sarde.

L’ evento sta permettendo lo scambio tra la domanda e l’offerta del settore grazie agli incontri tra i 15 tour operator nazionali e internazionali presenti. Si registrano inoltre 100 aziende del settore turistico e culturale della Sardegna.

Occorre ricordare che l’ UNESCO ha festeggiato i 25 anni dal riconoscimento del sito di “Su Nuraxi di Barumini”. Proprio Barumini si pone sempre più come modello di buone pratiche di gestione di un sito riconosciuto Patrimonio dell’Umanità in Sardegna. Ciò è possibile grazie alla collaborazione di importanti associazioni ed Enti istituzionali. Si stanno dando nuove opportunità per creare una rete che possa favorire nuove opportunità di crescita turistica ed economica.

L’ associazione Sardegna Verso l’Unesco, con cui la Fondazione Barumini sta portando avanti una efficace strategia di collaborazione in vista dei progetti futuri e oltre.

Il saluto del sindaco

Nel suo saluto agli ospiti della giornata, il sindaco di Barumini, Michele Zucca ha aggiunto che la valorizzazione del sito Unesco Su Nuraxi ha permesso di riattivare risorse umane già presenti in loco e attrarre nuove iniziative imprenditoriali.

Caterina Lilliu, componente del Cda della Fondazione ha ribadito l’importanza delle collaborazioni con l’Università degli studi di Cagliari nei lavori di scavo e quelli della Soprintendenza per il recupero dei reperti del sito di Su Nuraxi.

Tonino Chironi, segretario generale della Fondazione ha sottolineato come il successo dell’Expo arrivi grazie al lavoro della Fondazione che sta raggiungendo obiettivi importanti. Pensiero condiviso da Salvatore Bellisai, componente del Cda della Fondazione.

Operazioni in sinergia

Durante la giornata è stata messa in luce l’importanza delle sinergie per la creazione dei percorsi di valorizzazione dei territori. In questo percorso rientra il lavoro della Fondazione con la Direzione regionale dei Musei Sardegna, rappresentata all’appuntamento da Luana Toniolo e con la Soprintendenza Archeologica Belle Arti e Paesaggio per la Città metropolitana di Cagliari e province di Oristano e Sud Sardegna.

Importanti le presenze della Fondazione di Sardegna, rappresentata ai lavori da Marianna Orrù, che sostiene Expo e la Fondazione e l’Associazione La Sardegna Verso l’Unesco. Importante la presenza di ospiti nazionali e internazionali che hanno raccontato le loro esperienze. Tra questi Macarena Bustamante, del dipartimento di Archeologia di Granada (Spagna) per il territorio di Merida (sito inserito nella lista Unesco) e Francesco Sirano, direttore del Parco archeologico di Ercolano, altro sito Unesco.

Presente anche il direttore del Museo Archeologico di Napoli (con cui Barumini ha una sinergia in corso) e i vertici del Comando dei Carabinieri per la tutela del Patrimonio culturale e Francesca Uberti della Fondazione Brescia Musei.

About Giovanni Dessì

Giovane e intraprendente, appassionato di calcio nonché grande tifoso dell' AS Roma, curioso verso il mondo che mi circonda, cercando nuovi orizzonti.

Controlla anche

image0 1

”Le carte raccontano: abitare, commerciare e navigare alla Marina nei secoli XVII-XIX”

Get Widget Le carte raccontano: abitare, commerciare e navigare alla Marina nei secoli XVII-XIX.Cagliari, venerdì …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *