Alexa Unica Radio
xaxa

Valanga di triple a La Spezia, CUS sconfitto

Valanga di triple a La Spezia, CUS sconfitto. Le universitarie partono bene, poi la Cestistica dilaga, finisce 77-36.

CUS. Trasferta da dimenticare in fretta per le cagliaritane. Nel 9° turno del campionato di serie A2 femminile, il CUS rimedia l’ottava sconfitta in nove gare contro la Cestistica Spezzina (77-36). Eppure in Liguria le universitarie erano partite bene e con un buon ritmo, ma la siccità di canestri ha spento i tentativi di rimonta di Gagliano e compagne. Al contrario, le padrone di casa hanno realizzato una pioggia di canestri, in particolare di triple a firma, soprattutto, di Zolfanelli, autrice di sei bombe dai 6.75 su sette tentativi (85% dal campo).

La gara

Il CUS inaugura il referto di gara dopo appena otto secondi con Giangrasso. Le padrone di casa replicano con un mini parziale di 7-0, poi ancora Giangrasso e Saias ricuciono lo strappo. Zolfanelli replica, ma Paoletti e Gagliano hanno ugualmente punti nelle mani. Il CUS concede molto a rimbalzo ma è anche precisa al tiro. Il match in questa prima frazione è equilibrato e si chiude 15-13. Castellani mette la firma sulle battute iniziali del secondo periodo, il pareggio CUS arriva con due canestri di seguito di Stawinska ma poi con N’guessan e Castellani la Cestistica torna a +8 (25-17). Le padrone di casa allungano con Castellani, portandosi sul +13 (32-19). Le universitarie optano per la zona, Templari la buca dai 6.75, Gagliano risponde dalla stessa lunghezza. Si va all’intervallo lungo sul 35-24.

Il CUS sembra essere ancora in corsa ma Zolfanelli e Templari non sbagliano un colpo da tre (61-30). La valanga di triple proseguirà con la nuova entrata Amadei, e Zolfanelli, ancora da tre, costringe Xaxa al time-out (42-28). La musica non cambia neanche con la zona, in una serata estremamente positiva per le liguri: l’ennesima tripla di Zolfanelli porta la Cestistica a +19. Il terzo quarto si chiude 55-30, con la partita ormai compromessa. Le universitarie segnano solo 12 punti nella seconda frazione di gara, e l’ultimo quarto conferma una serata avara di canestri. Nessuna tra le cussine arriva in doppia cifra. Per Gagliano continua il buon periodo di forma personale: chiude con 9 punti e 6 rimbalzi.

Le dichiarazioni

Coach Xaxa: “È stata una partita non facile, già da metà del secondo quarto abbiamo pagato la fisicità delle avversarie. Dal terzo quarto il loro break ci ha stordito e non siamo più riuscite a ridurre lo svantaggio. Adesso resettiamo, non siamo la squadra vista negli ultimi due quarti. Si torna in palestra senza drammi, proveremo a rimettere in marcia il nostro gioco e il nostro spirito subito, a partire dalla prossima partita”.

About Marta Collu

Appassionata di storia dal 1996, amo scrivere da quando ho memoria. Quando non ascolto i podcast di Barbero ascolto le playlist più disparate in base all'umore del giorno (e ovviamente Unica Radio). Lavoro come animatrice in una casa di cura e provo ad affrontare il mondo con gentilezza.

Controlla anche

paoletti cus

Il CUS si prepara al derby, Paoletti: “Partita di vitale importanza”

Get Widget Il CUS sfida il San Salvatore Selargius in un derby decisivo. Il duello …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *