Alexa Unica Radio
Eugenia Caldaro CUS CAGLIARI 1

CUS Cagliari: obiettivo La Spezia

Trasferta in fila per le universitarie, di scena in Liguria: le parole di Eugenia Caldaro


CUS Cagliari

Comunicato stampa del 2 dicembre 2022
Ancora un viaggio nella Penisola per il CUS Cagliari. Dopo la sfortunata trasferta di Firenze, fa le valigie e prova a rifarsi a La Spezia nel 9° turno del campionato di Serie A2 Femminile.

L’ala universitaria Eugenia Caldaro analizza i temi della sfida partendo dalla battuta d’arresto maturata in terra toscana: “Abbiamo la fortuna di avere un coach che ci permette di esaminare le partite insieme e ci stimola a farlo autonomamente – afferma – dopo una sconfitta è naturale trovare ciò che si poteva fare meglio, ma il vero passo lo si fa quando da subito si lavora negli allenamenti per migliorare ciò che è mancato. La partita di Firenze non è stata semplice. L’’uscita dal campo di Marta Rossini dopo pochi minuti ha tolto un riferimento per la difesa, ma Firenze è una squadra completa che si è adattata immediatamente. Noi, d’altra parte, abbiamo giocato una partita in cui abbiamo cercato di mettere aggressività, abbiamo reagito e recuperato ma sicuramente dobbiamo ancora migliorare”.


Avversaria di giornata 

La Cestistica Spezzina, avversaria di giornata, da anni è una delle più accreditate pretendenti alla promozione. Le liguri hanno vinto 5 delle 7 gare disputate fin qui, e nell’ultimo turno hanno regolato con ampio margine la Stella Azzurra Roma (94-51) con 20 punti di Zolfanelli, nota nell’Isola per i suoi trascorsi in maglia Virtus. “La Spezia è una squadra compatta e molto aggressiva, che quando entra in fiducia è ancora più pericolosa – spiega Caldaro – dovremo farci sentire sempre presenti e rispondere con altrettanta aggressività e compattezza”.


A Cagliari dal 2017, la lunga cussina offre il suo punto di vista sulla serie negativa che ha caratterizzato l’inizio di stagione. “A volte trovare il “cosa non abbia funzionato” non è una risposta sufficiente. È giusto domandarsi dove migliorare, ma va anche analizzato il “come”. – aggiunge – la squadra comunque è cambiata rispetto l’anno scorso e abbiamo dovuto conoscere insieme gli elementi su cui lavorare. I bagagli personali sono diversi e vanno adattati al sistema e a volte semplicemente ci vuole più tempo. L’importante è lavorare insieme, trovare i nostri significati e i nostri modi per funzionare di squadra”.
Palla a due domenica 4 dicembre alle 15.30 al PalaMariotti di La Spezia. Arbitreranno i signori Reazzoagli e Mammola.
 

About Elena Pusceddu

Sono una studentessa di Beni culturali e spettacolo. Forte appassionata di arte e moda. Amo viaggiare alla scoperta di nuove culture!

Controlla anche

Mondiale Formula Kite si trasferisce da Oristano a Cagliari

Get Widget Dall’8 al 16 ottobre nelle acque del Golfo degli Angeli si svolgerà il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *