Alexa Unica Radio
01F24612 A9BD 453E AEBD D6534228AC26
01F24612 A9BD 453E AEBD D6534228AC26

Sindaco: Centenario di Ottone Bacaredda

Cagliari. Tra Ottocento e Novecento. Alla riscoperta dell’ex sindaco Ottone Bacaredda 
L’Assessorato alla Cultura e Spettacolo del Comune di Cagliari propone in città un programma per ricordare l’importante figura storica del sindaco
Egli fu alla guida dell’amministrazione comunale per ben cinque legislature e diede avvio a una grande opera di modernizzazione cittadina.
Il nome di Bacaredda è strettamente legato alla costruzione di molte opere pubbliche, le scuole elementari e medie, la rete idrica, le fognature e gli impianti di illuminazione
Un ricco programma  che vede coinvolto l’Assessorato e non solo, affiancato da numerose associazioni che contribuiranno a diversificare le proposte.
Le celebrazioni si svolgeranno nei luoghi che caratterizzarono le fasi della vita, del lavoro e dell’operato dell’ex sindaco Ottone Bacaredda
La figura dell’ex sindaco verrà rievocata attraverso mostre di arti visive, proiezioni di immagini storiche, convegni, visite guidate, attività laboratoriali e vari spettacoli.
Tutto questo coinvolgerà l’intera popolazione e non solo, in una grande festa collettiva, partecipata e aperta a tutti, grandi e piccoli
Inoltre, inediti documenti d’archivio, filmati, vecchie fotografie consentiranno una ricostruzione fedele di questo periodo storico e racconteranno le contraddizioni dell’epoca.
Secondo il sindaco Paolo Truzzu: “Con questa importante celebrazione portiamo Bacaredda nel cuore dei cagliaritani e dei più giovani.
Oggi che le città sono diventate organismi complessi, abbiamo il dovere di tornare a ragionare in maniera strategica, unendo sogni e concretezza. “
“L’obiettivo è quello di rinnovare la memoria di questo illustre intellettuale, ritrovare la sua personalità e quelle vicende che animarono Cagliari tra fine Ottocento e inizi del Novecento
Tutto questo sarà possibile attraverso l’affermazione della borghesia locale e la sua visione di sviluppo, la trasformazione della città fortificata e lo spostamento verso il mare.
Ma anche attraverso il ricordo delle difficili condizioni socioeconomiche del popolo che sfociarono nei sanguinosi tumulti del 1906”.

About Patrizia Deidda

Mi chiamo Patrizia Deidda, ho 21 anni e frequento il terzo anno di Scienze della Comunicazione presso l’Università degli studi di Cagliari. Sono una ragazza solare e allegra. Mi piace tantissimo scattare fotografie e ascoltare la musica.

Controlla anche

mussolini fascismo italia e vibo valentia

Il fascismo a Vibo Valentia: come leggere la storia

Get Widget Esamineremo le idee alla base del fascismo, le sue conseguenze nella storia e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *