Alexa Unica Radio
istockphoto 1335240373 170667a
istockphoto 1335240373 170667a

Giornata internazionale contro violenza sulle donne

Si rinnova l’appuntamento con la ricorrenza istituita dall’assemblea delle Nazioni Unite il 17 dicembre 1999. Numerose le iniziative che coinvolgono l’Università di Cagliari.

Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. Ester Cois, delegata del Rettore per l’Uguaglianza di genere e presidente del Comitato unico di garanzia di UniCa, spiega: “Tenere viva l’attenzione di tutta la comunità d’ateneo sul tema della diffusione di una cultura improntata sui principi dell’equità, dell’intersezionalità, dell’inclusione, della valorizzazione delle differenze”.

Stando ai dati diffusi da Amnesty International, una donna su tre al mondo subisce una qualche forma di violenza fisica, psichica o sessuale. In Italia il report del Servizio analisi criminale del Dipartimento delle Pubblica Sicurezza (Ministero dell’Interno) – aggiornato al 20 novembre – dice che nel 2022 sono state 104 le donne uccise. Di cui 88 in ambito familiare/affettivo. Nello stesso periodo sono state registrate 4.416 violenze sessuali, più di 12 mila sono le vittime di stalking.

La maggior parte delle vittime femminili dei reati di specie ha un’età compresa tra i 31 e i 44 anni. Il teatro delle violenze è nel 70% dei casi la propria abitazione. Quando finalmente le vittime si decidono a denunciare, più della metà riferisce che gli abusi persistono da anni. Per quanto riguarda l’abusatore, i dati raccolti evidenziano che nel 90% dei casi si tratta di un uomo di nazionalità italiana appartenente alla cerchia familiare.

Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. Le iniziative dell’Ateneo.

Numerose le iniziative dell’ateneo in occasione della giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. Si comincia giovedì 24 novembre. L’aula magna Maria Lai di via Nicolodi 102 ospita dalle 10 alle 12.30 il convegno “Storie di donne e lavoro nel nostro tempo”. Dopo i saluti di Rinaldo Brau, direttore del Dipartimento di Scienze economiche e aziendali, interventi di Carla Massidda (Dipartimento di Scienze economiche e aziendali). Silvia De Simone (Dipartimento di pedagogia, psicologia e filosofia). Maria Del Zompo (docente emerita). Rosetta Fanari (imprenditrice). Viola Frongia (direttrice generale Dinamo Basket). Simona De Francisci (giornalista). Lucrezia Manca (studentessa madre). Modera Michela Floris (Dipartimento Scienze economiche e aziendali).

Il 25 Novembre

Nella giornata del 25 novembre, il Comitato Unico di Garanzia dell’Università di Cagliari invita le docenti e i docenti  a proiettare agli inizi delle proprie lezioni lo spot promosso dal CUG dal titolo “Chi ama non taglia le ali”. Alla Facoltà di Ingegneria e architettura, durante lo svolgimento delle sessioni di laurea, i docenti e gli studenti indosseranno una spilla con un nastro rosso.

Un semplice gesto attraverso il quale la Facoltà intende testimoniare il suo impegno nel contrasto alla violenza di genere. L’iniziativa si inquadra nell’ambito di un più ampio percorso di eventi organizzati dalla Facoltà per mantenere sempre viva l’attenzione su questa grave problematica. Lo scorso 25 novembre docenti, studenti e personale tecnico amministrativo della Facoltà hanno pitturato di rosso la panchina situata nel giardino del Campus di via Marenco.

Successivamente sono stati indetti due concorsi di idee rivolti alle studentesse e agli studenti per selezionare il progetto grafico di un Totem e una frase simbolo contro la violenza di genere. La frase simbolo scelta è “Don’t paint me black when I used to be golden” (Non dipingermi di nero quando ero d’oro), tratta dalla canzone Clairvoyant (2013) degli The Story So Far. Per quando riguarda il Totem, a breve si conoscerà il progetto vincitore.

Sempre il 25 novembre, all’aula magna della Facoltà di Scienze economiche, giuridiche e politiche di viale Sant’Ignazio 82, ci sarà la presentazione del progetto Quisqueya e dello sportello 3S. Per il contrasto delle nuove povertà, la coesione sociale e il welfare generativo. Interventi di Elizabeth Rijo (associazione Quisqueya), Carlo Pilia (UniCa, associazione mediatori mediterranei), Francesca Trois (Commissaria Pari opportunità), Alessandra Sorcinelli (Unica).

Altro evento da segnalare: le docenti di UniCa Manuela Tola, Maria Virginia Sanna, Silvia Orrù e Maria Francesca Cortesi, parteciperanno il 25 novembre alla giornata di studi “Le genre: repenser la langue et le droit” in programma all’università di Nantes, Facoltà di Diritto e scienze politiche.

About Marta Collu

Appassionata di storia dal 1996, amo scrivere da quando ho memoria. Quando non ascolto i podcast di Barbero ascolto le playlist più disparate in base all'umore del giorno (e ovviamente Unica Radio). Lavoro come animatrice in una casa di cura e provo ad affrontare il mondo con gentilezza.

Controlla anche

L'Università di Cagliari e la Giornata della Memoria

L’Università di Cagliari e la Giornata della Memoria

Get Widget L’iniziativa dell’Università di Cagliari per ricordare tre docenti vittime delle leggi razziali Due …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *