Alexa Unica Radio
seminarioEccellenze1

Fondazione parchi naturali in Sardegna: opportunità e soluzioni per il settore nelle due giornate di seminario organizzate dalla fondazione eccellenze dei parchi naturali

Fondazione parchi naturali: due intense giornate di incontro-confronto tra imprenditori agricoli, allevatori ed esperti di diversi settori del complesso mondo agro-pastorale sardo. Giovedì 24 e venerdì 25 si sono tenuti a Cagliari i seminari di formazione e informazione organizzati dalla Fondazione Le eccellenze dei parchi naturali della Sardegna, presieduta da Salvatore Pala.

Presidente Pala

“La nostra Fondazione dei parchi naturali – ha detto il presidente aprendo i lavori – nasce per valorizzare le produzioni di altissima qualità del Centro Sardegna, all’interno di un progetto che non può prescindere dalla tutela dell’ambiente nel quale operiamo. Questo obiettivo si può raggiungere solamente ammodernando il sistema produttivo sardo, realizzando una transizione energetica integrale, effettuando verifiche continue nella qualità di prodotto e processo. Con queste giornate di formazione abbiamo voluto aiutare tutte le imprese del Centro Sardegna ad organizzarsi per reagire alla crisi delle campagne e, più in generale, alla crisi energetica”.

L’esperto

Pierpaolo Pani, vice presidente della Fondazione e animatore delle due giornate di lavori, ha sottolineato che “ci sono bandi e Misure europee, risorse nazionali e regionali, che rappresentano opportunità ti rilancio e di crescita per il mondo agro pastorale sardo, ma deve esserci un cambio di passo e di mentalità: situazioni straordinarie richiedono soluzioni manageriali straordinarie, programmi di filiera che iniziano dal pastore e la sua famiglia, proseguano in campagna, passino per la lavorazione e trasformazione dei prodotti, arrivino alla distribuzione e vendita”. Diventa, quindi, importante aggregarsi, lavorare come filiere e con contratti di rete: “In passato – ha spiegato ancora Pani – non era necessario possedere tante competenze, si sfruttavano le capacità individuali, si rispondeva a un mercato lento, i cambiamenti erano quasi inesistenti, vi erano pochi competitors e differenziarsi era più̀ semplice. Il mondo agro-pastorale è drasticamente cambiato, oggi da soli non si va lontano, soprattutto in realtà piccole. Fare rete significa essere più forti, più competitivi, poter innovare e migliorare la qualità delle produzioni”. Il progetto della Fondazione delle Eccellenze dei Parchi naturali, illustrato alla platea di imprenditori agricoli e allevatori, vuole realizzare una serie di filiere, formate da un gruppo limitato di produttori selezionati che si impegnano a rispettare regole ed accettare le verifiche, per il controllo delle qualità̀. Questi avranno supporto concreto negli interventi legati alla transizione energetica e ambientale, alla digitalizzazione, con continua formazione e aggiornamento.

De Castro

Da Bruxelles l’eurodeputato Paolo De Castro è intervenuto manifestando apprezzamento” per iniziative come la vostra, in un momento in cui l’agricoltura affronta gravi difficoltà per un aumento dei costi energetici imponenti. Questa però è anche una stagione importante per lo straordinario protagonismo del made in Italy agroalimentare in tutto il mondo, E per questo – ha detto ancora De Castro – dobbiamo ancor più valorizzare i territori e le produzioni di eccellenza, rendere più forti i distretti produttivi di qualità, portare il consumatore dalla nostra parte. Il cittadino consumatore, infatti, va sempre più cercando identità e tradizioni e in questo la Sardegna e le sue eccellenze possono essere un caso di successo per lo sviluppo dell’economia e del sociale”.

Credito, innovazione, qualità

Di credito e strumenti finanziari ha parlato Carlo Usai, di Banca Etica, mentre Irina Ryabchukova della Premier Event si è soffermata sulla necessità di un continuo aggiornamento per chi fa impresa, soprattutto in chiave turistica. L’avvocato Emanuele Montelione ha illustrato i vantaggi dei “marchi come mezzi di comunicazione del valore”, Daniele Pampaloni ha presentato una moderna piattaforma di e-commerce, “ormai indispensabile per far conoscere, promuovere e vendere le produzioni agroalimentari sarde nel mondo, Marco Zago, della società spagnola Porcelanosa, ha portato l’esperienza decennale della sua azienda, mostrando esempi di strutture ricettive e della ristorazione realizzate con materiali moderni ed ecosostenibili.

Ospiti

Saluti e apprezzamento per l’iniziativa della Fondazione sono arrivati dalla consigliera regionale di Forza Italia, Alessandra Zedda, dal consigliere regionale e neo deputato della Lega, Dario Giagoni, dal commissario di Laore, Gerolamo Solina, Vincenzo Tiana di Legambiente Sardegna.

About Elisa Perria

Sono Elisa Perria, una studentessa di Scienze della Comunicazione nell'Università di Cagliari. Sono una ragazza solare e con tanta voglia di imparare cose nuove.

Controlla anche

Torna al Cus il torneo calcistico "La Coppa Rettore"

Torna al Cus il torneo calcistico “la Coppa Rettore”

Get Widget Importante manifestazione calcistica indetta dal Cus nell’anno attualmente in corso Il torneo studentesco …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *