Alexa Unica Radio

“Nuvole in viaggio”, installazione artistica a Cabras

Nella mattinata di sabato 19 novembre, nella piazza Ravenna a Cabras è stata inaugurata l’installazione realizzata dai ragazzi del Liceo Artistico Carlo Contini di Oristano. Quest’ultima rappresenta la parte conclusiva del progetto Nuvole in Viaggio, con il quale i giovani studenti hanno vinto il concorso regionale “Graziano Deiana”.

Il progetto

Il progetto è realizzato con il contributo della Regione Sardegna e in collaborazione con il Comune di Cabras e l’Istituto comprensivo del paese lagunare. A seguito della sottoscrizione di una convenzione tra il Comune di Cabras e l’istituzione scolastica, al fine di realizzare i percorsi per lo sviluppo delle competenze trasversali e l’orientamento.

Nella piazza del Comune i ragazzi hanno scoperto l’installazione artistica. Una grande nuvola stilizzata di 2.30 mt per 1.85 mt, realizzata con una struttura in ferro e composta da tante piccole tessere di ceramica e legno.

Ogni tessera rappresenta contemporaneamente un’opera d’arte indipendente e alcune ruotano su se stesse, dando maggiore spessore visivo all’opera. Inoltre, è osservabile su entrambi i lati, frontale e posteriore.

Il viaggio come tema centrale

Il tema centrale dell’opera è il viaggio, inteso nel significato dell’emigrazione e immigrazione nell’Isola. Fenomeno che vede protagonisti sia i giovani sardi, sia i tanti stranieri che arrivano in Sardegna alla ricerca di una vita migliore.

Questa tematica riporta a considerazioni più generali sulla storia dell’uomo che da sempre è caratterizzata da una costante e strutturale mobilità di singoli, di gruppi e talvolta di interi popoli da una regione all’altra, alla ricerca di migliori condizioni di vita.

Tra le cause principali dei movimenti migratori la più comune è certamente quella economica, accompagnata da altre cause quali guerre, conflitti sociali, intolleranze religiose e cambiamenti climatici.

I temi dell’integrazione e dell’inclusione sono da anni al centro del lavoro del nostro Istituto. Già nel 2019 hanno realizzato a Oristano nella piazza del Liceo Classico una prima installazione artistica sulla stessa lunghezza d’onda.

L’inaugurazione

L’installazione inaugurata nella piazza Ravenna è un modo di restituire le periferie al centro dell’azione di decoro, cultura e bellezza urbana. Un modo per avvicinare e coinvolgere i più giovani, a partire dai ragazzi delle scuole medie, ai grandi temi del nostro tempo.

Il progetto nasce con un video realizzato dagli studenti del Liceo Artistico C. Contini sulla piattaforma Google Meet, nel quale vengono raccontate più storie di viaggi. Protagonisti sono proprio i giovani, che si spostano per scelta o per necessità, per studio, per passioni, per sentimenti o per bisogno. La nuvola è la metafora di questo viaggio: i giovani attraverso una nuvola di contatti virtuali raccontano le loro idee.

Gli studenti hanno espresso la loro visione sull’immigrazione e emigrazione degli uomini immaginandoli liberi di spostarsi sul pianeta terra senza barriere e confini, alla ricerca della vita sognata. L’idea del viaggio proposta nel video premiato è stata riprodotta proprio attraverso l’installazione artistica realizzata dagli studenti a indirizzo Design dell’arredamento e del legno e Design della ceramica.

Hanno partecipato alla mattinata di ragazzi della II A e II B della secondaria di primo grado di dell’Istituto Comprensivo di Cabras. Presenti all’inaugurazione anche Nunzia Pica, rappresentante per la Regione Sardegna e, per Cabras, la Vicesindaca Alessandra Pinna, Laura Celletti, Assessora alle Politiche Sociali, sanitarie e Assistenziali, Enrico Giordano Assessore all’Urbanista e Lavori Pubblici, Ferdinando Sechi, Consigliere con delega all’Istruzione.

A conclusione della manifestazione sono stati donati alle classi dell’Istituto comprensivo di Cabras dei piccoli origami realizzati dagli studenti della casa di reclusione di Massama. Sono stati questi ultimi a occuparsi della fase conclusiva del progetto, persone tra i 20 e i 70 anni che hanno apprezzato la possibilità di dare il loro contributo, trovando in esso il regalo di uno scorcio di libertà.

About Michela Corona

Studentessa in Scienze della Comunicazione, diplomata in Scienze Umane. Appassionata di musica, sport e fotografia. Esperienza lavorativa in vendita assistita, animazione e delivery. Nel tempo libero amo andare al mare o in montagna.

Controlla anche

corsa scalzi

In centinaia alla Corsa degli scalzi di Cabras

Get Widget Si è rinnovata all’alba di oggi la tradizionale Corsa degli scalzi a Cabras …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *