Alexa Unica Radio

Italbasket: gli azzurri passano in Georgia e vanno al Mondiale

Grande impresa dell’Italbasket: vince 85-84 in casa della Georgia e si qualifica per i Mondiali del 2023. Finale da brividi. I ragazzi di Pozzecco entrano nella storia: l’Italia del basket non centrava la qualificazione a due Mondiali consecutivi dal 1990. La Nazionale italiana di pallacanestro centra il pass per la rassegna iridata del prossimo anno, che verrà disputata tra Filippine, Giappone e Indonesia.

La gara

E’ stata una gara durissima, complicata dall’esclusione di Mannion dopo soli 17 minuti. Alla fine, cadono Shengelia e compagni sotto i colpi dei migliori marcatori azzurri: Tessitori e Spissu con 15 punti a testa. La compagine di coach Gianmarco Pozzecco esulta con due turni d’anticipo. Partono forte gli azzurri, con un parziale di 5-0 prima della reazione dei georgiani, che si portano sull’11-10 e sul +1. L’ingresso di Vitali cambia la sfida, con l’Italia che allunga a suon di triple: vanno a segno da tre punti anche Spissu e Pajola, chiudendo sul 24-19 al termine del primo quarto. Nel secondo periodo, i ragazzi di Pozzecco si portano sul +8 grazie a Mannion, che però è subito protagonista in negativo: un fallo antisportivo e un tecnico per flopping lo costringono ad abbandonare quando mancano sette minuti al riposo di metà sfida.

L’Italia è in difficoltà: perde uno dei suoi big

La Georgia, sotto gli occhi del calciatore del Napoli Kvaratskhelia che è tra il pubblico della Tbilisi Arena, pareggia e spaventa gli azzurri. Sono Spissu e Biligha a firmare il nuovo +4, prima che Michele Vitali allunghi il vantaggio con la terza tripla della sua sfida. I padroni di casa reagiscono nel finale e, grazie al missile di McFadden dalla distanza, accorciano fino al -3: guida l’Italia sul 43-40. Equilibratissimo il terzo quarto, nonostante gli azzurri tentino l’allungo con Tessitori: la Georgia si riporta in vantaggio con Shengelia, ma la tripla di Baldasso ristabilisce la leadership dell’Italia sul 60-58.

Una vittoria sofferta

I padroni di casa vanno sul +5 con le triple di Berishvili, ma l’Italia rientra e si riporta avanti grazie ai tiri da tre di Severini e Spissu. La ritrovata efficacia azzurra ci porta sul +6 a trenta secondi dal termine, prima del finale da corrida. Berishvili riporta la Georgia a -1, Pajola sbaglia due liberi e Shengelia spreca l’azione del sorpasso. Vince 85-84 l’Italia. Georgia al tappeto nonostante sei atleti in doppia cifra. E al termine coach Pozzecco dedica la vittoria al presidente della Federbasket Gianni Petrucci.

About Michela Corona

Studentessa in Scienze della Comunicazione, diplomata in Scienze Umane. Appassionata di musica, sport e fotografia. Esperienza lavorativa in vendita assistita, animazione e delivery. Nel tempo libero amo andare al mare o in montagna.

Controlla anche

delia

Il CUS contro la Stella Azzurra

Get Widget Il CUS vuole brillare contro la Stella Azzurra Trasferta romana per le universitarie. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *