Alexa Unica Radio
Barumini: in luce i segreti della Scuola di restauro
Barumini: in luce i segreti della Scuola di restauro

“Restauri Aperti” a Barumini

“Restauri Aperti” a Barumini in luce i segreti della Scuola di restauro


Fondazione Barumini sistema Cultura e Soprintendenza: Valorizziamo i reperti e le bellezze della Sardegna


Barumini, 10 novembre 2022. Far conoscere i segreti del restauro archeologico tra materiali ceramici, litici e bronzei provenienti da scavi e recuperi effettuati a Barumini e nei territori circostanti, programmati dalla Soprintendenza. È uno degli obiettivi di “Restauri Aperti” la giornata organizzata dal Comune di Barumini, dalla Fondazione Barumini Sistema Cultura e dalla Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la Città metropolitana di Cagliari e le province di Oristano e Sud Sardegna.

La scuola


Con l’occasione i visitatori, la mattina gli studenti delle scuole del territorio, hanno potuto approfondire il lavoro degli esperti nelle operazioni di restauro in una realtà unica in Sardegna a due passi da importanti siti archeologici come il sito Unesco di Su Nuraxi.

L’opportunità di un corso nella Scuola di Barumini è nata nell’agosto del 2021 quando, con una delibera, il Comune di Barumini aveva concesso, in comodato d’uso e a titolo gratuito, proprio alla Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio l’utilizzo dei locali della Scuola di Restauro e Scavo Archeologico di Barumini.

L’iniziativa

Ha permesso di portare avanti un percorso di cooperazione tra gli enti, con l’obiettivo di rafforzare il lavoro all’interno del laboratorio di restauro della Scuola di Barumini, dotata di macchinari e strumentazione idonea alla salvaguardia, conservazione e tutela del patrimonio storico, artistico ed architettonico.

Barumini


“Senza il recupero dei reperti, e quindi il loro restauro, interromperemmo la filiera che va dallo scavo alla fruizione dei reperti dalla comunità.

Da qui la necessità di avere un progetto come questo che punta a far diventare il laboratorio un riferimento per tutto il Sud Sardegna e non solo per il territorio di Barumini – dice Emanuele Lilliu, presidnte della Fondazione Barumini sistema cultura – a Barumini c’è molta passione su questi lavoro di recupero del patrimonio che abbiamo a disposizione in un territorio vocato altamente a questo percorso – conclude Lilliu – l’obiettivo che ci poniamo e far sì che questo laboratorio possa diventare una scuola”. Per il sindaco di Barumini, Michele Zucca “il laboratorio è operativo da un anno per recuperare il valore storico, artistico e archeologico di reperti che arrivano non solo da Barumini – dice – sono sicuro che questo sarà solo il preludio di uno sviluppo molto più ampio di questo progetto”.

About Eleonora Melis

studentessa di Beni culturali e spettacolo con la passione per la fotografia, la musica e i viaggi. Dopo essermi diplomata alle superiori sono andata a vivere alle Canarie, a Lanzarote e dopo 5 anni sono tornata qua in vacanza e ho conosciuto quello che ad oggi è mio marito e papà dei miei 2 bambini.

Controlla anche

Saboris Antigus 2022 riprende avvio a Gergei

Get Widget Da domenica 6 novembre torna la manifestazione “Saboris Antigus” con tappa inaugurale a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *