Alexa Unica Radio
Pirelli Pietro

Berchidda con Fotolitho Jazz

Teatro Santa Croce di Berchidda con Fotolitho Jazz “Pietre e Luce in musica”

Berchidda con Fotolitho Jazz tempo di produzioni originali a Berchidda

Tempo scandito dal ritmo della musica, del jazz e del susseguirsi armonico di contaminazioni che coinvolgono regalando alla platea – ogni volta – uno spunto unico e diverso, ma bello e intenso. Questo è quel che accade fra i graniti del Logudoro.

Questo è quel che accade ed accadrà ancora a lungo nello scorrere del progetto Insulæ Lab – Centro di Produzione Musica di cui Paolo Fresu è direttore artistico e il Cinema Teatro Santa Croce di Berchidda è affezionata custodia.


Rita Marcotulli, Giacomo Tantillo e Piero Pirelli sono purissimo distillato d’estro e d’arte

Primi attori sulla scena che plasmano le note e forgiano la luce come Efesto forgiava i fulmini, immagini sonore e visive “scolpite” nella pietra – ricordando quelle sonore del maestro Pinuccio Sciola – che si mostreranno al pubblico domenica 12 novembre 2022 alle ore 21 nel corso dell’attesissimo e straordinario spettacolo “Fotolitho Jazz – Pietre e Luce in Musica”.

Una esperienza di polifonia


Presentata per la prima volta assoluta proprio sul palco del Cinema Teatro Santa Croce di Berchidda, con Rita Marcotulli a dare voce alle Pietre Sonore, Pietro Pirelli ad accarezzare l’Arpa di Luce e i ricercati suoni della tromba del giovane Giacomo Tantillo a completare il tutto rivelando un mosaico capace di stupire. Evento unico, per bellezza, creatività e innovazione.


Accesso al concerto al costo di 5 euro; confermata e particolarmente gradita la prenotazione da effettuare attraverso chiamata o WhatsApp al numero 3426476726.


Biografia


Rita Marcotulli, pianista e compositrice tra le più affermate e apprezzate a livello internazionale,inizia la sua carriera fulminante sul finire degli anni ‘80 e grazie a prestigiose collaborazioni – Peter Erskine, Joe Henderson, Joe Lovano, Enrico Rava, Andy Sheppard per citarne alcune – si afferma come una figura importante a livello internazionale sulla scena jazz contemporanea.

Nel 1987 la rivista Musica Jazz la vota come Miglior Nuovo Talento

Nel 1998 il Guardian premia il suo The woman next door come miglior Cd dell’anno; nel 1989 entra a far parte del gruppo di Billy Cobham con il quale si esibisce in tutto il mondo, nel 1992 si unisce al gruppo di Dewey Redman con cui collabora per 15 anni suonando in tutta Europa e Sud America.

Degne di nota anche le sue collaborazioni con musicisti del nord Europa che portano nuove musicalità nel suo incessante percorso di ricerca. Durante la lunga permanenza in Svezia nascono le preziose collaborazioni con Palle Danielsson, Marilyn Mazur, Jon Christensen, Nils Petter Molvaer, Anders Jormin, Tore Brumborg.

Bobo Stenson e John Taylor

Da metà degli anni ’90, forte di una così ricca e variegata esperienza internazionale, torna in Italia alternando suoi progetti nel jazz a collaborazioni nel mondo della canzone tra cui la formazione Pino Daniele-Pat Metheny, Giorgio Gaber, Gino Paoli, Noa. Nella sua eclettica carriera entra anche il cinema.

“Basilicata coast to coast”

Nel 2009 realizza la colonna sonora del film “Basilicata coast to coast”, di Rocco Papaleo, per la quale ha ricevuto il Ciak d’Oro nel 2010, il Nastro d’Argento per la migliore colonna sonora e il David di Donatello come miglior musicista nel 2011, prima donna in assoluto a ricevere questo premio. Nel 2019 il presidente della Repubblica Sergio Mattarella la nomina Ufficiale della Repubblica. Sempre nel 2019 viene nominata membro della Royal Swedish Academy of music.


Giacomo Tantillo è stato migliore nuovo talento italiano per Top Ten

È trombettista/compositore/educatore classe ’86

Docente di Tromba/Tromba Jazz (AFAM) presso il Conservatorio di Musica di Stato “A.Toscanini” di Ribera (AG). Vanta diverse collaborazioni e partecipazioni all’interno di Orchestre Jazz e sinfoniche, Jazz Festival e registrazioni di colonne sonore per film di compositori come Luis Bacàlov.

Recentemente rientrato in Italia dopo gli studi presso il “Berklee College Of Music” di Boston, suona in numerosi concerti organizzati dallo stesso College e in diversi Jazz Club americani.

Inoltre, partecipa alla registrazione del disco “Transitions” (Jazz Revelation Records and John Clayton) che ogni anno vanta la partecipazione dei migliori studenti Berklee.

Vincitore della XVI edizione del “Premio Internazionale Massimo Urbani”

Per solisti Jazz, registra per conto della “Musicamdo Jazz Record/IRD” il suo Disco di Esordio “Rewind” insieme al co-leader Francesco Pati al Sax Alto (vincitore ex-aequo).

Le note di copertina sono firmate da Enrico Rava. A Dicembre 2018 pubblica il suo secondo Lavoro Discografico da Leader “Water Trumpet” (autoprodotto) – Giacomo Tantillo 4et formato da Andrea Rea, Pianoforte | Matteo Bortone, Double Bass, Enrico Morello, Drums.

L’ album è il frutto delle esperienze artistiche e umane, a cavallo tra la Sicilia e il periodo di studi al Berklee College of Music di Boston. Esperienza, quest’ultima, che ha cambiato in maniera significativa la musica di Tantillo. Le note di copertina sono firmate da George Garzone. Successivamente risulta Vincitore del Bando “Nuova Generazione Jazz” sostenuto dal MIBAC (Ministero dei Beni Culturali) I-Jazz e della SIAE suonando nei più importanti Festival Jazz Nazionali ed Internazionali rappresentando per tutto il 2019 il Jazz in Italia.


Pietro Pirelli

Artista a livello internazionale. L’originalità della sua ricerca corre lungo una linea trasversale fra arte dei suoni e arte della visione. Suona la luce.

Le sue opere sono brani musicali, installazioni multisensoriali, performance che compenetrano luce e suono ma anche sculture e lavori fotografici con i quali espone in mostre collettive e personali.

Dall’Italia, alla Germania, e ancora Regno Unito, Spagna, Svizzera, Stati Uniti, Brasile, Corea del Sud, Giappone, India, Israele altri ancora.

Centro AGON

PReta ae mostra la sua arte fra Centro AGON, Milano Musica, Piccolo Teatro, Chiesa di San Celso, Castello Sforzesco, Teatro Franco Parenti, Salone del Mobile, Fabbrica del Vapore, Milano.

About Eleonora Melis

studentessa di Beni culturali e spettacolo con la passione per la fotografia, la musica e i viaggi. Dopo essermi diplomata alle superiori sono andata a vivere alle Canarie, a Lanzarote e dopo 5 anni sono tornata qua in vacanza e ho conosciuto quello che ad oggi è mio marito e papà dei miei 2 bambini.

Controlla anche

Antigone debutta al Teatro Astra di Sassari

Get Widget “Antigone”, una nuova produzione de “La Botte e il cilindro”, debutta al Teatro …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *