Alexa Unica Radio
Polo universitario penitenziario Sassari
Polo universitario penitenziario Sassari

Polo universitario penitenziario Sassari

Polo universitario penitenziario Sassari, 17 corsi di laurea, circa 60 studenti attivi ogni anno, una media del 5,4% di laureandi sui detenuti negli Istituti penitenziari nei quali opera (contro il 2% nazionale), i suoi laureati rappresentano il 30% del totale nelle carceri italiane, partecipa con successo ai bandi della Fondazione di Sardegna per finanziare progetti che sono un modello in Italia.

Ma per sopravvivere e continuare a migliorarsi, il Polo penitenziario dell‘Università di Sassari reclama maggiori attenzioni e nuovi finanziamenti.

“Per riuscita progetto non bastano strumentazioni informatiche”

Una richiesta arrivata oggi nel corso del convegno organizzato dall’Ateneo con tutti i soggetti coinvolti per fare il punto sullo stato del progetto e definire le sfide future.

Polo universitario penitenziario Sassari

“Nonostante negli ultimi anni abbiamo licenziato circa il 30% dei laureati in regime di detenzione a livello nazionale, siamo consapevoli che per consolidare il progetto non bastano le strumentazioni informatiche, seppur d’avanguardia ma servono sempre e comunque risorse economiche per reclutare personale qualificato e motivato, che garantisca una presenza costante nelle aule didattiche penitenziarie per il tutoraggio, l’orientamento e il supporto amministrativo e informatico”, ha detto nel suo intervento il delegato rettorale per il Pup, Emmanuele Farris.

About Eleonora Melis

studentessa di Beni culturali e spettacolo con la passione per la fotografia, la musica e i viaggi. Dopo essermi diplomata alle superiori sono andata a vivere alle Canarie, a Lanzarote e dopo 5 anni sono tornata qua in vacanza e ho conosciuto quello che ad oggi è mio marito e papà dei miei 2 bambini.

Controlla anche

A scuola con l’Avis: donazione sangue all’Alberghiero di Sassari

Get Widget L’appello dell’Avis e del centro trasfusionale dell’Aou di Sassari: «Il sangue non cresce …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *