Alexa Unica Radio
Il bosco di carta 4

Il festival di letteratura Mondo Eco

Terze edizione del festival della letteratura Mondo Eco


Procede a marce forzate la terza edizione del festival di letteratura MONDO ECO, dedicato alla Sostenibilità Ecologica, Sociale e Culturale.

Crogiuolo

Organizzato dal Crogiuolo con la direzione artistica di Rita Atzeri. Domani, giovedì 3 novembre, a Cagliari, alle 17 in piazza San Michele e in replica alle 18.30 in piazza Giovanni XXIII, altra azione di “guerrilla marketing”.

Si potranno ascoltare le letture del libro di Iacopo Melio Tutti i fiori che sei (Rizzoli) dalle voci di Laura Fortuna, Marta Proietti e Antonella Puddu, con l’accompagnamento di Riccardo Pittau alla tromba.


C’è chi alla vigilia di un giorno importante scrive a sua sorella Costanza

Si chiama Iacopo Melio, ha ventotto anni ed è un attivista per i diritti umani e civili. Iacopo, di mestiere, raccoglie e racconta le storie degli altri, storie di ordinaria fragilità e straordinaria resilienza, storie di persone a volte sperdute o sovversive, persone che chiedono risposte o soltanto ascolto.

I cavalieri con la macchia e con la paura

Sono i cavalieri con la macchia e con la paura, come lui ama definirli, e sono quelli che vanno avanti nonostante tutto, che ci provano sempre, che non smettono di sognare e di mettersi in gioco. Sono così i dodici protagonisti delle storie di questo libro, pensato come una passeggiata in mezzo alle emozioni.

Iacopo Melio


Iacopo Melio, classe 1992, vive nella campagna toscana, a Cerreto Guidi. Grazie alla onlus #vorreiprendereiltreno, che ha fondato nel 2015, è diventato un punto di riferimento nazionale per la disabilità. Lavora come giornalista freelance per Fanpage.it e per altre testate online.

Il festival Mondo Eco


Ma il festival Mondo Eco incontra anche il pubblico dei più piccoli, perché il giorno dopo, venerdì 4, alle 17 a Casa Saddi a Pirri (via Enrico Toti 24), andrà in scena Il bosco di carta, una coproduzione Teatro Instabile e Teatrop con la regia di Aldo Sicurella, ispirata al dramma degli incendi boschivi che hanno devastato il Montiferru nel luglio 2021, centinaia e centinaia di ettari di bosco andati distrutti come se fossero un “bosco di carta”.

La fiaba, fortemente ecologista, racconta, tra fantasia e realtà, dell’incontro, proprio in quei boschi, tra un pastore e una giovane turista.

Ben presto le domande curiose della ragazza realizzeranno un prodigio: la trasformazione del pastore nel folletto delle foreste Wolik, il risveglio del bosco e il ritorno degli animali. Lo spettacolo è scritto e diretto da Aldo Sicurella, gli alberi, le scene e gli animali sono di Pietro Bonaccurso del Teatrop di Lamezia Terme, le musiche originali di Cristina Greco.

Il pastore-folletto è interpretato da Noà Giobbe mentre nei panni della giovane turista ci sarà Marianna Pinna. Dedicata ai bambini dai 2 ai 7 anni, la messinscena prevede la presenza del pubblico sullo stesso piano dell’azione scenica (ingresso: euro 5).
Il programma completo di tutti gli eventi e le attività è sul sito www.festivalmondoeco.it

About Eleonora Melis

studentessa di Beni culturali e spettacolo con la passione per la fotografia, la musica e i viaggi. Dopo essermi diplomata alle superiori sono andata a vivere alle Canarie, a Lanzarote e dopo 5 anni sono tornata qua in vacanza e ho conosciuto quello che ad oggi è mio marito e papà dei miei 2 bambini.

Controlla anche

windmills 1048981 340 1

Crisi energetica e mondo agricolo sardo

Get Widget Le ripercussioni della crisi energetica sul mondo agricolo sardo, ma anche nuova Pac …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *