Alexa Unica Radio

A Selargius tre giorni per l’editoria indipendente

Editoria indipendente: a Selargius da venerdì a domenica presentazione di libri, dibattiti, laboratori e musica.

Tre giornate dedicate all’editoria indipendente. Con presentazione di libri, dibattiti, musica dal vivo, laboratori. Tutto questo è ‘S’Atobiu – Per immaginare un percorso di transizione dal capitalismo’. organizzato dall’Asce, l’associazione sarda contro l’emarginazione. Dal Movimento per la Decrescita Felice, dalla Comunità – orto condiviso “Il pane e le rose”, dal ‘mercato contadino’. In programma venerdì 4, sabato 5 e domenica 6 novembre nei locali dell’Asce a Selargius, sulla strada statale 387 km. 8.
“L’idea di organizzare una tre giorni dedicata all’editoria indipendente è una sintesi di alcune esigenze che si intrecciano una con l’altra”. Spiegano gli organizzatori. “Vogliamo far emergere, in un momento così oscuro per le libertà individuali e collettive, quella luce che proviene da un’informazione libera. Creare uno spazio che, sommandosi ad altri spazi già esistenti, possa formare una grande piazza in cui sia possibile confrontarsi. E dove promuovere occasioni di incontro e di conoscenza che, anche facendo buon uso delle risorse tecniche a disposizione, travalichino lo stesso spazio fisico”.

Saranno presenti le case editrici Alegre, Alfa Edizioni, Catartica, Eleuthera, Nova Delphi libri, Artica.

Il programma

Si comincia venerdì 4 novembre alle 16.45 con il dibattito su ‘Quale informazione per quale modello culturale’. Con Sara Manisera, Marco Santopadre e in collegamento Riccardo Troisi e Radio Onda d’Urto. A seguire musica dal vivo con Andrea Andrillo.

Sabato 5, alle 11, si terrà il dibattito “Il confederalismo democratico ed il Kurdistan nell’attuale panorama mediorientale” con Sara Manisera, Marco Santopadre e Murat Cinar. Alle 15 il laboratorio “Come si crea una casa editrice indipendente” a cura di Nova Delphi libri. A seguire, alle 16, “Processi di autogestione e autoproduzione nella vita quotidiana“. Con Arnaldo Scarpa, Fabio Parascandolo, Aniello de Padova ed in collegamento Maurizio Onnis e Raul Zibechi. Infine, alle 18, la presentazione del libro “11 storie di resistenza, 11 anni della Turchia” di Murat Cinar. Poi musica dal vivo con la Banda Sbandati.

Domenica 6, alle 10, apre il mercato contadino. Alle 10.30 il dibattito “Autoproduzione e territorio per una transizione dal modello capitalista“. Con Fabio Parascandolo Aniello de Padova, Sara Manisera Graziano Bullegas, Riccardo Troisi e Bau Mela. Alle 12.30 il laboratorio di autoproduzione di Kefir e di Nocciolella peccaminosa a cura del Movimento della  decrescita felice di Cagliari. Ore 16 musica  con Alessandro Lilliu.

About Laura Piras

Studentessa della facoltà di Scienze Politiche. Vivo a San Sperate, un paese a circa 20 minuti da Cagliari. Mi piace seguire l'attualità e discuterne. Sono impegnata nel mondo del volontariato da circa 4 anni presso un'associazione di soccorso.

Controlla anche

drone 1866742 1920

Progetto “Cumpidare”, l’evento conclusivo

Get Widget Martedì 14 giugno dalle ore 9:30, alla sede del CNOS FAP Sardegna in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *