Alexa Unica Radio
Uras, sculture di pietra
Uras, sculture di pietra

Uras: dalla pietra alla società

Unica Radio Podcast
Unica Radio Podcast
Uras: dalla pietra alla società
/

Domenica 23 ottobre potrete ammirare a Uras le sculture in pietra di Jacopo Ciao di appena 25 anni che sotto la guida del Professore Luigi Taras, ha sviluppato un progetto a doc che rappresenti la sua generazione.

Con il suo scalpello, martello e smeriglio, Jacopo ricrea delle opere ispirate alla natura, con sembianze floreali che rimandano alla figura della dea madre sarda, rappresentata nella sua bellezza assoluta che porta in grembo il simbolo della maternità.

Porose, incerte ma compatte farà riflettere sull’intervento dell’uomo, ma soprattutto delle incertezze sulla natura e sul suo futuro che riempiono le menti della società contemporanea.

Questo progetto nasce con l’unione di vari bozzetti creati successivamente a un’accurata ricerca di materiale sul quale elaborare e lavorare l’idea principale di Jacopo.

La forza e l’unione dei giovani

Altro artigiano o meglio artista che da vita alla pietra è Giuseppe Solinas 73 anni che ha dedicato la realizzazione di un’opera proprio all’unione e alla forza dei giovani a cui ha dato il nome di “Metamorfosi”, nel senso che ha realizzato un botte, segno di amministrazione che rappresenta la società dove al suo interno si conservano i beni più preziosi e quindi risiedono metaforicamente i giovani.

I giovani però riescono a “spaccare” la botte, prendono coscienza del cambiamento necessario come non mai, oggi!

I giovani cambiano la società

Domenica 23 ottobre queste opere saranno esposte a Uras, sotto la direzione artistica di Luigi Taras, 72 anni, coordinatore della scuola del popolo di Oristano, dirige ragazzi giovani che lavorano fianco a fianco a mani più esperte.

Simposio

Nessuna competizione o gara, ma solo un grande simposio, con tema “la forza dei giovani per cambiare il futuro “.

In questa edizione il messaggio rimanda le parole di Berlinguer, rappresentanti di questa proposta sono appunto Jacopo, Luigi e Aurora Vantagiato, 28 anni di Taranto.

Aurora parla della pietra della Sardegna, il basalto come se avesse una sua identità che sa di antichità, con venature particolari, quasi come se fosse scavato da tante formiche.

La sua opera è costituita da tre mattoni forati e rappresenta il singolo cittadino; si dice che gli antichi romani hanno inventato i mattoni, ognuno di essi era costruito quindi secondo le proporzioni della figura umana.

Ogni mattone rappresenta le tre tappe della

About Eleonora Melis

studentessa di Beni culturali e spettacolo con la passione per la fotografia, la musica e i viaggi. Dopo essermi diplomata alle superiori sono andata a vivere alle Canarie, a Lanzarote e dopo 5 anni sono tornata qua in vacanza e ho conosciuto quello che ad oggi è mio marito e papà dei miei 2 bambini.

Controlla anche

Giovani italiani: stanno bene ma sono provati emotivamente

Get Widget Un’indagine sui giovani italiani rivela che stanno bene ma sono provati emotivamente: generazione …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *