Alexa Unica Radio
environmental protection g5a77ce1a9 1920
environmental protection g5a77ce1a9 1920

Green claim, le cinque regole d’oro

Green Claim: Quantis, società attiva nella consulenza ambientale, ha individuato cinque regole ancorate al principio della quantificazione

Un buon green claim deve rispettare cinque principi: essere specifico, misurabile, pertinente, comprensibile, accessibile. Quantis, società attiva nella consulenza ambientale, ha individuato cinque regole, fortemente ancorate al principio della quantificazione, a partire dalla valutazione del ciclo di vita di prodotti e servizi, che un buon green claim dovrebbe rispettare.  

“I green claim dovrebbero garantire la protezione dei consumatori da informazioni ingannevoli e greenwashing e aiutarli a compiere scelte favorevoli per l’ambiente – commenta Simone Pedrazzini, direttore Italia di Quantis. Per i marchi affermazioni fuorvianti o errate possono avere gravi conseguenze, implicare azioni legali, portare a perdere la fiducia dei consumatori e mettere a rischio le relazioni con gli investitori. L’attenzione ai green claims è un aspetto chiave per lo sviluppo sostenibile, perché solo con informazioni corrette le aziende possono supportare i consumatori nelle loro scelte di acquisto”.

Alessandra Meloni, Communications&Engagement Lead per Quantis in Italia spiega: “Nel panorama nazionale ed internazionale, sono sempre di più le aziende che necessitano di una guida per non solo validare la comunicazione esistente lato prodotto e corporate, ma per studiare una vera e propria strategia di Brand Positioning improntata alla sostenibilità”. Secondo Quantis, quindi, un buon green claim deve rispettare cinque principi: essere specifico, misurabile, pertinente, comprensibile, accessibile.  

Specificità – Chiarezza, veridicità, completezza sono elementi chiave per aiutare i consumatori a compiere scelte informate. Secondo Quantis, parole vaghe come ‘eco-friendly’, dovrebbero essere evitate, perché imprecise e suggeriscono che prodotti o marchi abbiano un impatto ambientale positivo. Si tratta di un’affermazione molto difficile da dimostrare. Cosa fare dunque? indicare l’ambito dello studio e il prodotto valutato, così come i mercati e specificare se si riferisce all’intero prodotto o a un suo componente. Comunicare l’impatto delle attività su aspetti ambientali specifici, come consumo di acqua o di suolo, è una strategia migliore rispetto all’uso di termini generici. 

About Camilla Lai

Sono Camilla, ho 22 anni e sono nata a Cagliari nel Maggio del 2000. Studio Beni Culturali e Spettacolo all’Università di Cagliari.

Controlla anche

Le emissioni del Brasile sono le più alte dal 2005

Le emissioni del Brasile sono le più alte dal 2005

Get Widget Le emissioni del Brasile sono le più alte dal 2005 Le emissioni di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *