Alexa Unica Radio

ARTExhibition premiato al Sydney Australian Film Festival

Il progetto di arte contemporanea in Sardegna ARTExhibition ha vinto il Sydney Australian Film Festival nella categoria web series.

ARTExhibition è il progetto multimediale dedicato al rapporto fra arte contemporanea e patrimonio identitario in Sardegna. Il proggetto sardo ha vinto il Sydney Australian Film Festival nella categoria web series.

ARTExhibition è una web serie dedicata al rapporto tra arte contemporanea e patrimonio identitario in Sardegna, conquista il pubblico australiano. Il progetto comprende anche un sito web e un’app con realtà aumentata e un cortometraggio.

I creatori del progetto

La serie ARTExhibition, ideata e diretta da Davide Melis, scritta con Paola Cireddu e con la direzione artistica di Raffaella Venturi, riceverà il premio nei giorni 21 e 22 ottobre. Una grande soddisfazione per i produttori, le società sarde Arionline, Karel e Bibigula: “Il premio a un evento internazionale come il Syndey Australian Film Festival conferma che il progetto ha raggiunto uno dei suoi obiettivi – commenta Luca Melis – “portare la cultura e l’arte sarda fuori dai confini regionali e nazionali, e allo stesso tempo rende concreto il processo di internazionalizzazione delle realtà che hanno dato vita ad ARTExhibition. Iniziamo a raccogliere i risultati di un lungo e intenso lavoro, anche nel mondo”.

Premi e riconoscimenti

Il premio australiano è il terzo importante riconoscimento per il progetto isolano. Infatti, il 6 ottobre è stato premiato alla settima edizione dell’Art Independent International Film Festival in India. Mentre il 30 novembre sarà in concorso a Londra per il London International Web & Short Film Festival.

La trama della web serie

Manon (l’attrice Marion Costantin), aspirante giornalista, e Janet (Valentina Stagg), fotografa, vengono inviate in Sardegna dal severissimo direttore della rivista “Artexhibition”. Mentre Antony Arù, interpretato da Simeone Latini, è invitato per un reportage sul rapporto tra arte contemporanea e patrimonio identitario in Sardegna. Ecco la trama che in forma di docufiction racconta dieci protagonisti della creatività in Sardegna, selezionati da Raffaella Venturi, storica dell’arte e curatrice, in rappresentanza delle diverse forme creative che animano il panorama artistico sardo. Sono i fotografi Anna Marceddu e Thierry Konarzewski, gli artisti figurativi Josephine Sassu, Rita Correddu e Giovanni Casu, la textil designer Eugenia Pinna, il designer di coltelli Antonio Fogarizzu, il costumista e scenografo Marco Nateri, lo stilista Luciano Bonino, e infine Antonello Cuccu, architetto, artista e ceramista.

L’idea del progetto

Il progetto è stato pensato da subito come una serie web, disponibile sul sito www.artexhibition.it e su Diamante Tv in italiano, francese e inglese, e fruibile anche con una mobile app con funzioni di realtà aumentata. Progetto realizzato sul bando IdentityLAB dell’Assessorato alla Pubblica istruzione della Regione Sardegna su Por Fesr 2014-2020 e con il contributo della Fondazione di Sardegna Per informazioni Luca Melis – Karel email [email protected]

About Michela Noga

Studentessa del III anno di Lingue e Comunicazione residente a Oristano. Studio inglese e cinese e ho una grande passione per la danza sportiva. Aspiro a lavorare in un contesto internazionale.

Controlla anche

BIANCARENTOLA E CAPPUCCINO 1

Risate per tutta la famiglia il giorno dell’Immacolata

Get Widget Risate assicurate per tutta la famiglia: Giovedì 8 dicembre alle 18 prosegue al …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *