Alexa Unica Radio

Ad Alghero la posa della prima pietra de “Il Terzo Paradiso”

Al Lazzaretto di Alghero la posa della prima pietra dell’opera d’arte “Il Terzo Paradiso” del maestro Michelangelo Pistoletto.

Il 19 ottobre – nel quadro delle iniziative legate al festival Asvis – la simbolica posa della prima pietra dell’opera del grande maestro Michelangelo Pistoletto. Uno degli artisti più concettuali ispirati apprezzati e sensibili sul panorama mondiale. Che sposa senza esitazione ed anzi con grande trasporto ed entusiasmo la causa della sostenibilità e del rispetto ambientale.
Una sua opera, “Il Terzo Paradiso”, sarà dono del pensiero forgiato da mani esperte e occhio sensibile. Ed il prossimo 19 ottobre in occasione delle attività in cartellone per il festival Asvis si terrà la posa simbolica della prima pietra. La quale sancirà ufficialmente l’unione di intenti possibili, sostenibili e lungimiranti. Che animeranno e preserveranno gli spazi del terreno Abbado in zona Lazzaretto.
Non un sogno. Non lo scorrere di uno storytelling costruito adatte per stupire. Una concreta realtà che poggia sull’arte e sull’ambiente, colonne forti e possenti che sostengono le tesi portate avanti da Legambiente. L’iniziativa è la risultante di un impegno maturato in seno a due distinti programmi. Crimm (Centro di ricerca macchia mediterranea) e Scuola di formazione allo sviluppo sostenibile e alla creazione di impresa. Entrambi scaturiti dalla ferma volontà di radicare nel territorio e tra i giovani lo spirito innovativo e rigeneratore dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile.
“La confluenza di intenti trova appunto nella visione creativa all’origine del “Terzo paradiso” di Michelangelo Pistoletto la più alta espressione di impegno sociale. La simbolica collocazione dell’opera nel terreno prospiciente il Mediterraneo – spiaggia del Lazzaretto ad Alghero, terreno Abbado – ha una salda vocazione internazionale e un forte legame col territorio. Si parla di un nuovo quadro concettuale per soluzioni economicamente valide, ecologicamente sostenibili e socialmente eque. Con la posa della prima pietra dell’opera tra la macchia mediterranea del Parco naturale regionale di Porto Conte si vuole dar vita a un ampio processo partecipativo”. Così si legge sulla pagina ufficiale del Festival dello sviluppo sostenibile 2022.

About Laura Piras

Studentessa della facoltà di Scienze Politiche. Vivo a San Sperate, un paese a circa 20 minuti da Cagliari. Mi piace seguire l'attualità e discuterne. Sono impegnata nel mondo del volontariato da circa 4 anni presso un'associazione di soccorso.

Controlla anche

Alghero bastioni web

Il Festival delle Bellezze, venerdì 28 ottobre ad Alghero

Get Widget Il Festival delle Bellezze torna venerdì 28 ottobre per un concerto-aperitivo nelle tenute …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *