Alexa Unica Radio
Andrea Ferrero
Andrea Ferrero

Andrea Ferrero una storia da raccontare

Unica Radio Podcast
Unica Radio Podcast
Andrea Ferrero una storia da raccontare
/

Andrea Ferrero 51 anni Cagliaritano è un artista che si diverte a colorare la vita degli altri, ma in primis la sua.

All’età di 28 anni gli viene diagnosticata una retinite pigmentosa e da quel momento la sua vita prende un percorso diverso; “diverso” nel senso più positivo che possiamo immaginare:

-“Ho scoperto che la malattia va sempre più veloce della ricerca e che essere di buon umore, positivi, ottimisti aiuta ma non basta a contrastare la degenerazione della malattia.“-

si racconta Andrea.

La tecnica che utilizza per creare le sue opere è ricca di sentimento ed emozioni che partono dal cuore di Andrea, infatti a un certo punto decide di dare spazio alla sua creatività sostituendo il pannello alle sue mani.

Dal pennello alle mani

Le mani come strumento di lavoro che gli permettono di creare un rapporto diretto con l’opera, di sentire il colore muoversi nelle sue dita e imprimersi negli spazi ruvidi della tela che dona un tocco di magia a questo processo creativo.

Andrea non può vedere quello che nasce dalle sue mani, ma ogni suo lavoro è minuziosamente impeccabile, un’opera concepita con cura e amore.

Potete trovare alcune delle opere di Andrea in Viale Bonaria a Cagliari nella quale troverete in allegato un QR code che permetterà anche alle persone non vedenti di godersi queste opere d’arte.

Arte effimera nel cuore di Cagliari

About Eleonora Melis

studentessa di Beni culturali e spettacolo con la passione per la fotografia, la musica e i viaggi. Dopo essermi diplomata alle superiori sono andata a vivere alle Canarie, a Lanzarote e dopo 5 anni sono tornata qua in vacanza e ho conosciuto quello che ad oggi è mio marito e papà dei miei 2 bambini.

Controlla anche

plastica, riciclo, ambiente

L’ateneo di Cagliari nella Rus, la Rete delle università sostenibili

Get Widget Terza missione sempre uno dei punti di forza del nostro ateneo. In occasione …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *