Alexa Unica Radio
Festival del turismo responsabile
Festival del turismo responsabile

Festival del turismo responsabile

Seconda tappa in Ogliastra, via alla 14esima edizione di IT.A.CÀ Migranti e Viaggiatori – Festival del Turismo Responsabile dal 16 al 25 settembre 2022 a Lanusei, Jerzu, Ussassai e Villagrande Strisaili.



Jerzu 24 settembre 2022

Quasi 40 appuntamenti, dibattiti, laboratori, conferenze e trekking che si sono susseguite nei 10 giorni di IT.A.CÀ Migranti e Viaggiatori.

Il Festival del Turismo Responsabile dedicato alla natura e ai suoi capolavori che vogliono essere salvati da chi questo pianeta lo ama.

Sei conferenze, 8 laboratori e oltre 45 ospiti coinvolti tra addetti ai lavori, giornalisti dall’Italia e dall’Europa e decine di appassionati.

HABITAT – Abitare il futuro


Ormai arrivato alla sua meta il festival con il suo tema di questa edizione “HABITAT.

Abitare il futuro” porta a compimento il suo ricco calendario di eventi e continua a disegnare la mappa del rispetto del pianeta attraverso lo sguardo di chi la natura la ama e la vuole vivere con rispetto.


Il percorso di IT.A.CÀ


Il percorso di IT.A.CÀ non è solo finalizzato alle giornate del festival, è infatti anche un censimento delle energie di chi ha la sensibilità.

La consapevolezza che questi dieci giorni di incontri, sono per tutti una possibilità di approdare al rispetto del nostro pianeta.

Una preziosa opportunità di scoprire e apprezzare tanti altri sorprendenti punti di vista sulla modalità di vivere la terra che abitiamo e trasmetterne la delicata custodia alle nuove generazioni.


Domenica 25 settembre il festival saluterà i suoi ospiti con due appuntamenti speciali legati al vino e ai riti dell’antica tradizione.

Alle ore 09:00 alle Tenute Mura di Jerzu dopo la vendemmia turistica, una passeggiata tra i vigneti, un pranzo per scoprire da vicino, le eccellenze enogastronomiche del nostro territorio, nel rispetto della stagionalità e della tradizione.

Ospiti

Gli ospiti di IT.A.C.A’ saranno tutti invitati al pranzo finale musicato dalla fisarmonica e dai brindisi per salutare tutti e dare appuntamento al prossimo anno.
Il festival è promosso da: YODA APS, NEXUS Emilia Romagna.


Bologna Estate 2022


Con il patrocinio di: Rai per la Sostenibilità, Ministero della Cultura, A.I.T.R. Associazione Italiana Turismo Responsabile, Comune di Bologna, Bologna Welcome, eXtraBo, Università degli Studi di Bologna, Unione Comuni dell’Appennino Bolognese.


Con il sostegno di: Territorio Turistico Bologna–Modena, Emilia Romagna Turismo, Regione Emilia Romagna.
Media Partner Nazionali: Rai Pubblica Utilità | TGR, Green Me, Italia Che Cambia, DOVE, Altreconomia, Plein Air e PLEIN AIR CLUB, Green Planner, Tesori d’Italia, EcoBnb.
www.festivalitaca.net

Il festival


Il festival è nato nel 2009 a Bologna, da YODA aps, NEXUS Emilia Romagna e COSPE onlus.

Negli anni ha creato una rete importante che oggi conta oltre 700 realtà̀ locali, nazionali e internazionali, coinvolgendo 24 territori e 14 regioni italiane.

È il primo e unico Festival in Italia che si occupa di turismo responsabile e innovazione turistica in un’ottica sostenibile, per vivere i territori nel rispetto delle culture e dell’ambiente.

Nel 2018 ottiene un riconoscimento importante per l’eccellenza e l’innovazione nel turismo da parte dell’UNWTO (Organizzazione Mondiale del Turismo delle Nazioni Unite).

Ogni anno IT.A.CÀ invita a scoprire luoghi e culture attraverso itinerari a piedi e a pedali, workshop, seminari, laboratori, mostre, concerti, documentari, libri e degustazioni, per lanciare un’idea di turismo più̀ etico e rispettoso dell’ambiente e delle comunità.

Un cammino unico in tanti territori diversi, per trasformare l‘incoming in becoming.

Coniugando la sostenibilità̀ del turismo con il benessere dei cittadini.

A chi si rivolge

Il Festival si rivolge a: cittadini, studenti, organizzazioni no profit, aziende, agenzie viaggi, turisti, volontari, istituzioni ed enti locali, comunità̀ di immigrati, artisti e a chi vuole davvero conoscere cosa significa fare “turismo responsabile”.

La tappa Ogliastra è realizzata in collaborazione con Slow Food Nuoro, Asd Antiche Vie, Agugliastra, Alturs, Sardaigne en libertè, Sardinia fair travel, Coop Nuova Luna, Archeonova, Selu B&B, Fulvia Adamo e Ussassai Experience.

Con il patrocinio di Forestas, Cai Ogliastra, CGIL Ogliastra Nuoro, Cisl Ogliastra, CCIAA di Nuoro, GAL Ogliastra, AITR, Banca Etica soci sud Sardegna, ISTO.

Coordinato da Pro Loco di Lanusei, Pro Loco di Jerzu, Pro loco di Villagrande Strisaili, Comune di Ussassai.

Media Partner: Life in Ogliastra, Visit Lanusei, Dove, Tesori d’Italia. Sponsor: Sardinia Ferries

About Eleonora Melis

studentessa di Beni culturali e spettacolo con la passione per la fotografia, la musica e i viaggi. Dopo essermi diplomata alle superiori sono andata a vivere alle Canarie, a Lanzarote e dopo 5 anni sono tornata qua in vacanza e ho conosciuto quello che ad oggi è mio marito e papà dei miei 2 bambini.

Controlla anche

Cagliari

Cagliari amore mio: poeti e viaggiatori nella città dell’amore

Get Widget L’obiettivo: raccontare l’evoluzione storica di una città che ha visto sbocciare storie d’amore …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *