Alexa Unica Radio
classical music festival: Ettore Pagano
classical music festival: Ettore Pagano

Classical music festival, Costa Smeralda

La rassegna di musica classica con i più importanti interpreti italiani e internazionali curata dal Consorzio Costa Smeralda,
21 – 23 – 25 settembre 2022 ore 21:45 al Conference Center di Porto Cervo, proseguono gli eventi per le celebrazioni dei 60 anni della Costa Smeralda
Torna, dopo due anni di sospensione a causa della pandemia, il Classical Music Festival Costa Smeralda, l’appuntamento con la grande musica classica e i suoi prestigiosi artisti organizzato dal Consorzio Costa Smeralda in programma martedì 21, venerdì 23 e domenica 25 settembre al Conference Center di Porto Cervo alle ore 21.45, parte degli eventi celebrativi per i 60 anni della Costa Smeralda.

L’edizione 2022


L’edizione 2022, diretta come in quella passate dal Maestro Gugliemo Destasio, è articolata in tre appuntamenti.
L’apertura del Festival è fissata per il solstizio d’autunno, martedì 21 settembre, quando l’Orchestra Antonio Vivaldi di Venezia, con i suoi solisti d’eccezione, guidata dal Konzertmeister Guglielmo De Stasio, salirà sul palco del Conference Center per proporre alcuni capolavori a cavallo tra Settecento e Ottocento. Gli interpreti, tutti illustri musicisti vincitori di importanti premi internazionali, eseguiranno musiche di Vivaldi, Bach e Mendelssohn-Bartholdy.


Il secondo appuntamento in calendario è previsto per venerdì 23 settembre e vedrà protagonista il violinista e direttore d’orchestra Pavel Berman, solista tra i più apprezzati a livello mondiale, che con il suo prezioso Stradivari eseguirà il Concerto di Mozart in Re maggiore e la Carmen Fantasy di Sarasate per violino e orchestra. Completa la serata l’Orchestra Antonio Vivaldi di Venezia con l’esecuzione della Serenata di E. Elgar diretta dal Maestro P. Berman.

La serata di chiusura del classical music festival


La serata di chiusura della rassegna di domenica 25 settembre sarà dedicata ai giovani talenti. Quest’anno sarà il turno del diciannovenne Ettore Pagano, violoncellista straordinario che sta spopolando nelle sale da concerto più prestigiose e vincitore di numerosi primi premi internazionali tra i quali, l’ultimo, il Concorso Internazionale Kachaturian in Armenia dove ha ottenuto il primo premio a giugno del 2022 e che concluderà proprio a Porto Cervo la sua tournée europea.

L’orchestra Antonio Vivaldi di Venezia


Chiuderà il Festival l’orchestra Antonio Vivaldi di Venezia con l’interpretazione della Simple Symphony di Benjamin Britten.
Tutti i concerti del Classical Music Festival Costa Smeralda si terranno presso il Conference Center di Porto Cervo alle ore 21.45.


L’ingresso ai concerti è gratuito; orchestra Antonio Vivaldi di Venezia, tutti solisti e vincitori di numerosi premi internazionali.

E’stata costituita dal violinista Guglielmo De Stasio nel 2017 per dare vita ad un gruppo d’archi di altissimo livello con l’obiettivo di far rivivere la tradizione della scuola d’archi veneta rinomata nel mondo per la sua particolare cantabilità nell’uso dell’arco.

Il gruppo si compone di strumentisti provenienti dalle più prestigiose orchestre italiane quali i Solisti Veneti, il Teatro La Fenice di Venezia, il Teatro Comunale di Bologna, i Solisti Italiani; ognuno di loro, inoltre, ha arricchito la propria carriera sia nella musica da camera che solistica con importanti musicisti di fama internazionale come P. Vernikov, A. Meunier, K. Bogino, Harada, J. Demus, B. Belkin, F. Agostini, V. Brodski, P. De Maria, M. Sirbu..


Oltre alla carriera professionistica, molti componenti dell’Orchestra Antonio Vivaldi di Venezia sono titolari della cattedra del proprio strumento nei più importanti Conservatori Italiani. Ha al suo attivo numerose collaborazioni con solisti ospiti di fama internazionale quali Martha Argerich, Sergej Nakariakov, S. Milenkovich, Pavel Berman, Avi Avital, Ivo Pogorelich, Pietro De Maria, Massimo Quarta, Roman Kim, Domenico Nordio.


Nella stagione 2019 l’Orchestra Antonio Vivaldi è stata ospite al Festival di Salò (BS), al Festival Cantelli di Novara, a Torino per i Concerti dell’Unione Musicale, al Teatro di Belluno e in molte altre sedi importanti.

Il repertorio dell’Orchestra


Il repertorio dell’Orchestra è ampio, abbracciando le composizioni del periodo barocco fino a quelle contemporanee, per dare la possibilità a tutti i suoi solisti di esprimere il proprio virtuosismo: A. Vivaldi, A. Corelli, T. Albinoni, B. Marcello, G. Tartini, J. S.Bach, G. F. Haendel, W.A. Mozart, F. J. Haydn, F. Schubert, Mendelssohn-Bartholdy, P. I. Tchaykovsky, N. Rota, Castelnuovo-Tedesco.


L’Orchestra Antonio Vivaldi di Venezia è dal 2017 l’orchestra ufficiale del Classic Music Festival Costa Smeralda di Porto Cervo.
L’orchestra Antonio Vivaldi di Venezia è guidata dal violinista M° Guglielmo De Stasio.


Pavel Berman Violinista e Direttore


Studia alla Scuola Centrale di Musica del Conservatorio di Mosca e successivamente al Conservatorio Tchaikovsky con Igor Bezrodniy. All’età di sette anni il suo debutto pubblico con la Gorky Philarmonic Orchestra.

Berman prosegue i suoi studi con Dorothy DeLay alla Juilliard School di New York e poco dopo avviene l’incontro con Isaac Stern che ha indubbiamente segnato in profondità la sua creatività musicale; la sua maturità artistica trova inoltre la sua radice profonda nel lavoro musicale con suo padre, il leggendario pianista Lazar Berman.

Premio e Medaglia d’Oro

Nel 1990 vince il Primo Premio e Medaglia d’Oro al Concorso Violinistico Internazionale di Indianapolis. Berman si è esibito con prestigiose orchestre quali la Dresden Staatskapelle, l’Atlanta Symphony, la Dallas Symphony, la Miami Philarmonic, l’Indianapolis Symphony Orchestra, la Praga Symphony, la Royal Philarmonic di Liverpool, la Beijing Philharmonic e i Berliner Sinfoniker. Ha tenuto concerti nelle più prestigiose sale quali la Carnegie Hall di New York, Théâtre des Champs Elysées e Salle Gaveau di Parigi, Herkulesaal di Monaco, Auditorio Nacional di Madrid, Bunkakaikan di Tokyo, Sala Grande del Conservatorio di Mosca, Teatro Rex di Buenos Aires, Palais des Beaux Arts di Bruxelles, Teatro alla Scala, arco della Musica di Roma, Conservatorio Verdi di Milano. Ha collaborato con musicisti quali David Soyer, Gustav Rivenius, Nabuko Imai, Alexandr Kniazev, Alexandr Rudin, Andras Schiff ed altri artisti dello stesso calibro.Berman suona il violino Antonio Stradivari ‘Maréchal Berthier’ 1716 ex Napoleone.


Ettore Pagano Violoncellista


Ettore Pagano, nato a Roma nel 2003, ha iniziato lo studio del violoncello a nove anni.


Allievo dell’Accademia Chigiana sotto la guida di A.Meneses e D.Geringas, ha frequentato la Pavia Cello Academy con Enrico Dindo e l’Accademia W.Stauffer di Cremona. Ha terminato il corso di Laurea triennale al Conservatorio di S.Cecilia a Roma laureandosi con il massimo dei voti, lode e menzione.
Dal 2013 ad oggi gli è stato assegnato il primo premio assoluto in oltre 40 concorsi nazionali e internazionali.
In particolare, nel 2017 ha ottenuto dalla New York International Artist Association una borsa di studio e un concerto premio alla prestigiosa Carnegie Hall; nel 2019 ha vinto il Primo premio al Concorso “Giovani musicisti” promosso dalla Filarmonica della Scala; nel corso del 2020 ha conseguito il Primo premio al Concorso “J.Brahms” di Portschach; è stato il più giovane dei finalisti del Concorso “Janigro” di Zagabria; ha vinto il “A.Kull Cello Competition” di Graz.
Il più recente riconoscimento internazionale che arricchisce il suo già cospicuo palmares di vittorie è il primo premio al prestigioso Khachaturian Cello Competition svoltosi nel giugno 2022 a Yerevan.
E’ stato già invitato a suonare in recital su importanti ribalte internazionali a Parigi, in Germania (Berlino, Amburgo, Halle, Kiel), Austria, Stati Uniti d’America; e come solista con la Croatian Radiotelevision Symphony Orchestra, la Graz Philharmonic, la lituana Klaipeda Chamber Orchestra, la Young Musicians European Orchestra, l’Armenian State Symphony Orchestra.
Nel corso del 2022-23 sono in calendario inviti in primarie società concertistiche italiane ed istituzioni orchestrali con impegni confermati – tra gli altri – a Torino, Milano, Genova, Verona, Venezia, Trieste, Bologna, Ancona, Roma, Napoli, Palermo, Cagliari, ecc.
Ettore Pagano suona un Violoncello del Maestro Giorgio Grisales.

Il Consorzio Costa Smeralda

Il Consorzio Costa Smeralda è un’associazione senza fini di lucro nata il 14 marzo del 1962 per gestire, controllare e proteggere i territori della Gallura denominati Costa Smeralda a beneficio dei suoi consorziati. Il suo ruolo si concretizza nella tutela ambientale del territorio, nell’erogazione di servizi ambientali e di attività di sicurezza e la realizzazione di opere di urbanizzazione garantendo uno standard qualitativo tale da valorizzare sia il patrimonio immobiliare che l’immagine della destinazione turistica.


Costa Smeralda non è un toponimo ma il nome che riunisce e definisce solo i territori delle proprietà associate al Consorzio Costa Smeralda.


About Eleonora Melis

studentessa di Beni culturali e spettacolo con la passione per la fotografia, la musica e i viaggi. Dopo essermi diplomata alle superiori sono andata a vivere alle Canarie, a Lanzarote e dopo 5 anni sono tornata qua in vacanza e ho conosciuto quello che ad oggi è mio marito e papà dei miei 2 bambini.

Controlla anche

Festival del turismo sostenibile, arriva la giornata dedicata all’archeologia

Get Widget IT.A.CÀ migranti e viaggiatori – Festival del turismo responsabile venerdì 23 settembre 2022. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.