Alexa Unica Radio
sorgono biru e concas

Festival del Passato Remoto, seconda giornata

Seconda giornata ricca di appuntamenti per la V edizione del Festival del Passato Remoto, diretto dal giornalista e scrittore Sergio Frau.

Festival del Passato Remoto. A Sorgono domani, sabato 10 settembre, si inizia alle 9.30 con le visite guidate ai menhir del parco archheologico di Biru ‘e Concas, definito la Stonehenge sarda. Rappresenta il maggiore raggruppamento di menhir del Mediterraneo. Si visiterà anche il Santuario campestre di San Mauro, perfetta sintesi di arte tardogotica, barocca e rinascimentale.

Alle 10.30, in Piazza Chiesa, “Fabbricare Musica”, un laboratorio per ragazzi in cui il maestro Raimondo Usai insegnerà a creare gli strumenti più antichi del mondo. Alla stessa ora, al Teatro Murgia, “Mar Sacro – Porpora & Bisso” nel racconto di Giancarlo Casula – ingegnere desulese, appassionato di cultura sarda, nipote di Antioco Casula, meglio conosciuto come Montanaru, uno dei più importanti poeti in lingua logudorese – e la nota Maestra del bisso Chiara Vigo.

Chiara Vigo e l’arte del bisso

Chiara Vigo è depositaria unica nel Mediterraneo, l’ultima “sacerdotessa”, nella sua isola di Sant’Antioco, della lavorazione del bisso, tessuto proveniente dai fondali. Una tradizione millenaria già testimoniata nelle popolazioni cretesi, fenicie ed egizie. La pinna nobilis è un mollusco marino in via di estinzione simile a una grande cozza, dal quale si estrae un muco. A contatto con l’acqua diventa una fibra che viene poi filata con un fuso di legno. Il filato derivato è tra i più rari e preziosi che si possano annoverare nel mondo tessile. Veniva infatti adoperato per la confezione delle vesti pregiate di re e regine, in manufatti di rara bellezza.

Seconda parte del programma

Seguirà un intervento di Sergio Frau dal titolo “La Rotta di Caronte, L’Aldilà marino degli Etruschi verso l’Isola dei Padri”. A ritmare l’incontro gli interventi del Coro di San Mauro.
Siprosegue alle 15 con le visite guidate al Nuraghe Nolza, a Meana Sardo, e al Parco archeologico di Biru ‘e Concas e la chiesa di San Mauro. Alle 15.30 ecco l’arrivo dei trombettieri e tamburini della Sartiglia di Oristano, che si esibiranno alle 17 al Teatro Murgia.

Nello Spazio Casa Serra, alle 16, si terrà l’inaugurazione della mostra delle Maschere di Sorgono. “Is arestes e s’urtzu pretistu”, a cura dell’Associazione culturale Mandrolisai. Anche qui è prevista la partecipazone dei Trombettieri e tamburini di Oristano. “Vino & Porceddu” è il titolo dell’incontro che si svolgerà alle 17.30 al Teatro Murgia. L’agronomo Gaetano Cipolla e il semiologo Franciscu Sedda racconteranno storia e mito di queste due eccellenze dell’Isola.

In chiusura ancora un reading del blogger Mattia Bertulu. Con la telecamera in spalla si fa promotore della Sardegna, facendola scoprire, non senza ironia, con vlog seguitissimi nel mondo social, essendo anche divenuto un “tiktoker” di successo.
Alle 19.30 il momento di degustazione di vini e prodotti enogastronomici del territorio, “Brindisi Mandrolisai”. Alle 20, in Piazza Chiesa, la presentazione del libro “Un mondo rovesciato”, di e con Antonangelo Liori.

Autoritratto di un’Isola in chiusura

Alle 21.30, al Teatro Murgia, secondo appuntamento con “Autoritratto di un’Isola”. A essere proiettato sarà “Capo e croce. Le ragioni dei pastori”, di Marco Antonio Pani e Paolo Carboni, che hanno seguito per mesi la lotta che i pastori sardi intrapresero per la loro sopravvivenza. Un film che racconta la storia di un conflitto tra una comunità antica. La comunità antica si sente abbandonata, incompresa, e si batte per difendere i propri diritti contro le autorità, il cui linguaggio non è quello della negoziazione ma quello di una forma repressiva, talvolta violenta. Lo sguardo degli autori si avvale della forza delle immagini e del montaggio per cercare di scoprire, con la giusta distanza, pur valorizzando l’energia e la dignità dei protagonsti, le ragioni della protesta.

About Marta Collu

Appassionata di storia dal 1996, amo scrivere da quando ho memoria. Quando non ascolto i podcast di Barbero ascolto le playlist più disparate in base all'umore del giorno (e ovviamente Unica Radio). Lavoro come animatrice in una casa di cura e provo ad affrontare il mondo con gentilezza.

Controlla anche

Le Meraviglie del mondo possibile, festival di teatro e arte

Get Widget A Cagliari per la quinta edizione delle Meraviglie del Possibile, festival di teatro, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.