Alexa Unica Radio

Il cambiamento climatico pericolo per Medio Oriente e Mediterraneo orientale

Il cambiamento climatico potrebbe avere un effetto devastante sulla vita di milioni di persone

Nel Mediterraneo orientale e in Medio Oriente il cambiamento climatico risulta estremamente grave. Le temperature stanno aumentando a una velocità quasi doppia rispetto alla media globale, ha avvertito un team internazionale di scienziati. La regione potrebbe subire un riscaldamento complessivo fino a 5 gradi Celsius o più entro la fine del secolo, in uno scenario di mantenimento delle emissioni di CO2, si legge in un rapporto redatto dall’Istituto di Cipro. Temperature mai viste prima che superano i 50°, un aumento complessivo della temperatura di 7° nell’ultimo secolo.

L’estrazione del petrolio e l’irrigazione invasiva sono tra le cause principali. Tra le cause anche l’irrigazione fuori misura e l’attività di estrazione del petrolio. Un articolo dell’Economist presenta un altro rapporto americano nel quale viene stimato che il numero delle tempeste di sabbia in Iraq passerà da 120 a 300 in un anno. L’Unep, il Programma ambientale dell’Onu, ha calcolato che il cambiamento climatico uccide annualmente 230mila abitanti dell’Asia occidentale (Penisola araba e nella Mezzaluna Fertile), più vittime di una guerra. La conseguenza sono tagli drastici all’energia elettrica, anche per 16 ore al giorno.
E’ importante evidenziare come alcuni di questi problemi siano stati generati dall’uomo, come tramite l’irrigazione fuori misura che ha prosciugato i laghi e trasformato i mari in conche di polvere. O come l’attività di estrazione del petrolio che ha decretato l’abbandono da parte di molti agricoltori dei loro terreni di coltivazione.

Le tensioni politiche e sociali non aiutano

Le politiche sociali ed economiche, di quest’area geografica, non contribuiscono ad ovviare il problema, tutt’altro. L’accesso limitato di risorse, le disuguaglianze socio-politiche aggravano la situazione climatica.

Piano di azione regionale

La comunità scientifica si sta impegnando attivamente nel cercare collaborazioni e soluzioni. Il Piano d’azione regionale, chiamato “Iniziativa sui cambiamenti climatici del Mediterraneo Orientale e del Medio Oriente“, del governo di Cipro, sembra stia lavorando attivamente.

About Sonia Mandras

Studentessa di Beni Culturali & Spettacolo, con la passione per il mondo dell'arte e gli argomenti di aspetto socio-culturale. Occasionalmente cantante e musicista. Spiccato senso critico, propensione creativa e mente umanista.

Controlla anche

Ricerca, biodiversità e riscatto sociale con Legambiente

Get Widget Il progetto “Centro di ricerca macchia mediterranea” ad Alghero nei terreni della famiglia …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.