Alexa Unica Radio
Festival della terra

Un ottimo inizio per il Festival vivere la Terra

A Villaspeciosa un avvio in grande stile

Un avvio in grande stile per la seconda edizione del Festival Vivere la Terra, un evento che per un mese intero contribuirà ad animare le strade e le piazze dei paesi della Comunità di Monte Idda E Fanaris. 

A Villaspeciosa, sabato 3 e domenica 4 settembre, per la giornata inaugurale del Festival organizzato dall’Associazione Enti Locali per le Attività Culturali e di Spettacolo, promosso dall’Unione dei Comuni “I Nuraghi di Monte Idda e Fanaris” che comprende i Comuni di Decimoputzu, Siliqua, Vallermosa e Villaspeciosa e sostenuto della Fondazione di Sardegna e della Regione Autonoma della Sardegna – Assessorato alla P.I. BB. CC, si è radunato un discreto pubblico.

“Le giornate del Festival Vivere la Terra – dichiara Claudia Sedda Assessore alla Cultura del Comune di Villaspeciosa – , sono andate bene. Come Amministrazione ci auguriamo che questo festival possa crescere sempre di più e contribuire ad avvicinare la nostra comunità alla riscoperta della propria terra e delle proprie tradizioni”.

Il pubblico

Più che positivo l’apprezzamento del pubblico per il laboratorio didattico che ha appassionato i partecipanti e animato la location del Parco di San Platano. L’evento didattico, realizzato a cura dall’Associazione Terras per conto della Città della Terra Cruda, è il primo appuntamento della due giorni tenutasi a Villaspeciosa e che ha contribuito a tramandare alle nuove generazione le arti e i saperi tradizionali del territorio. Particolarmente apprezzati, inoltre, i momenti artistici con l’inaugurazione del murale realizzato in Piazza Podda da Davide Pils e dai ragazzi del territorio, l’esibizione musicale di Ronin, Sick Boy Simon e Randagiu Sardu, gli spettacoli degli artisti di strada che domenica sera hanno animato le strade del paese e la proiezione del Film Arbores di Francesco Bussalai.

“ Sabato 3 e domenica 4 settembre, due serate ben riuscite –  conclude la Sedda –, e realizzate grazie alla stretta collaborazione con le associazioni e i produttori locali. I bambini hanno riscoperto la terra cruda e giocato con gli artisti di strada. Mentre i ragazzi hanno potuto passare una serata con alcuni dei migliori artisti emergenti sardi. Allo stesso tempo l’intera comunità ha potuto vedere il film- documentario “Arbores” che ci ha accompagnato a un riflessione importante sulla nostra terra”. 

I prossimi appuntamenti in calendario per il Festival della Terra sono in programma a Siliqua, sabato 10 e domenica 11.

About Isabella Murgia

Isabella Murgia nata a Sassari, ma vivo a Cagliari dalla quinta elementare. Diploma di Liceo scientifico, laurea triennale in filosofia. Passione per il giornalismo e l'informazione.

Controlla anche

Dal 6 al 9 ottobre il 17° Festival Tuttestorie di Letteratura per Ragazzi

Get Widget Ospiti di Tuttestorie dagli Stati Uniti alla Svizzera, dalla Francia all’Olanda, all’Islanda alla …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.