Alexa Unica Radio

Rassegna cinematografica Angolazioni

A Sant’Anna Arresi parte la rassegna cinematografica “Angolazioni – un confine amico mediterraneo che unisce”.

Tutto è pronto a Sant’Anna Arresi per ospitare, da venerdì 9 a domenica 11 settembre 2022, la quarta edizione della Rassegna Cinematografica “Angolazioni”.
Organizzata dall’Associazione Enti Locali per le Attività Culturali e di Spettacolo e dall’Amministrazione Comunale di Sant’Anna Arresi. Con il finanziamento della Fondazione di Sardegna, la sponsorizzazione di “Cantina Mesa”. E la partecipazione preziosa delle tante associazioni che l’hanno adottata, costruita e la sostengono con eventi collaterali e assistenza logistica. Come l’Associazione Identirari e il coro San Domenico Savio. Quest’anno, inoltre, la Rassegna gode della preziosissima collaborazione con l’Ambasciata di Tuinisi a Roma, l’Istituto Italiano di Cultura (Tunisi) e l’Associazione Ciné-Sud Patrimoine.
Il tema scelto per l’edizione 2022 è «Un confine amico – Mediterraneo che unisce». In un periodo caratterizzato da guerre e conflitti internazionali, anche culturali, vuole suggerire un modo diverso per guardare le diversità geopolitiche e le identità culturali e sociali. Obiettivo primario della rassegna nasce dal desiderio di rafforzare l’amicizia e la fratellanza fra l’Italia e la Tunisia.
Durante i tre giorni si alterneranno sul palco l’Ambasciatore Tunisino in Italia Moez Sinaoui, insieme al Senatore Gianni Marilotti e alla Docente dell’Università di Cagliari Patrizia Manduchi. Le cantanti Mouna Amari e Elena Ledda accompagnate dai musicisti Silvano Lobina, Ali Marmouch, Wajdi Mzali e Mauro Palmas. L’attore Gaspare Balsamo. Nonchè lo scrittore e Giornalista Sandro Mantega con la Sindaca Teresa Diana. Infine, il regista Marcello Bivona.
Saranno tre giorni densi di incontri, riflessioni, dibattiti e confronti. Che vedranno alternarsi il linguaggio cinematografico, la scrittura, la musica, il ballo e tanto altro ancora. Così come affermato dal confermato Direttore Artistico, Mohamed Challouf. Che ha curato come sempre l’allestimento di un palinsesto variegato e molto coinvolgente. ”La rassegna aiuterà a far comprendere che le diversità possono e devono essere portatrici sane di pace e fratellanza, elementi di crescita comune tra popoli e tra nazioni. In un momento come quello attuale il dialogo e la comprensione sono le uniche armi possibili per arrivare a obbiettivi positivi e arricchenti”. Sostiene Challouf.
Sulla stessa linea il pensiero dell’Assessora alla Cultura del Comune di Sant’Anna Arresi, Elisabetta Rossu. “I Paesi che si affacciano e si guardano sulle sponde del Mediterraneo, in questi anni hanno rafforzato, anche attraverso la nostra rassegna, il loro legame di collaborazione. Insieme dal nostro piccolo paese, crediamo che la collaborazione internazionale aiuti nella educazione al rispetto delle diversità che ci caratterizzano. E, contemporaneamente, inviti a ricercare le caratteristiche che ci uniscono. Esempio questo, che vorremmo dare a tutti coloro che, proprio nei confini, vedono l’ostacolo e non l’opportunità”.
La rassegna, che si svolgerà tutta in Piazza del Nuraghe, inizierà venerdì 9 settembre alle ore 21.15 con l’introduzione riservata al gruppo folk San Domenico Savio. Alle ore 21.30 sarà la volta della presentazione del romanzo Schirischiri (Edizioni Della Torre) del giornalista Sandro Mantega. Che dialogherà con la Sindaca di Sant’Anna Arresi, Anna Maria Teresa Diana. Il libro si sviluppa intorno alla storia del lungo viaggio per mare di Stefan, in fuga dalla sua vita alla ricerca di un nuovo equilibrio. Accanto a lui il fedele Schirischiri. A movimentare le loro giornate arriverà Alain, anche lui con il suo bagaglio di errori. Ma con un grande desiderio di ricominciare.

Il programma

A seguire, intorno alle ore 22, alla presenza dell’attore protagonista Gaspare Balsamo, sarà proiettato il film “Cùntami” di Giovanna Taviani. Selezionato alla Mostra d’Arte Cinématografica di Venezia 2021 e Nastro Argento 2022. Il film è un road movie atipico che, seguendo un bizzarro furgone carico di marionette, parte da Palermo per riscoprire luoghi che celano le storie, perdute, antiche o contemporanee della Sicilia .
Il giorno successivo, sabato 10 settembre, si inizierà, sempre alle 21,15, con la proiezione del film del regista, presente all’evento, Marcell Bivona: “Siciliani d’Africa, Tunisia Terra Promessa”. La pellicola racconta la storia della comunità siciliana in Tunisia durante il protettorato francese. E il rapporto tra le diverse comunità che sono riuscite a convivere pacificamente nonostante le differenze religiose, culturali e linguistiche. A seguire un’attesa e interessantissima Tavola Rotonda, avente ad oggetto “La lunga storia dei rapporti tra Italia e Tunisia”. La discussione sarà animata dalla presenza dell’Ambasciatore Tunisino in Italia Moez Sinaoui, del Senatore Gianni Marilotti e della Docente di Storia dei Paesi Islamici presso l’Università di Cagliari Patrizia Manduchi. La Tavola Rotonda avrà lo scopo di condurre i presenti in un affascinante viaggio alla scoperta delle contaminazioni tra Italia e Tunisia.
La serata proseguirà poi alle 23.10 con la proiezione del film: “Tabarkini, la storia del mare che unisce” di Haib Mestiri. Il film racconta gli indissolubili legami tra l’isola tunisina e alcune comunità italiane, tra cui Carloforte.
La giornata conclusiva, domenica 11 settembre, prenderà avvio alle 21.15 con l’esibizione del gruppo folk San Domenico Savio. A seguire si terrà il concerto “Dialogo Musicale tra Sardegna e Tunisia” con le cantanti Mouna Amari e Elena Ledda. E i musicisti Silvano Lobina al basso, Ali Marmouch alle percussioni, Wajdi Mzali al qanun e Mauro Palmas al liuto cantabile e alla mandola. Le due cantanti Mouna Amari e Elena Ledda si incontrano di nuovo in Sardegna dopo il loro concerto insieme svoltosi nella cittadina tunisina Hergla che si affaccia sul Mediterraneo.

Il già ricco cartellone della Rassegna viene ulteriormente impreziosito da alcune attività collaterali

Durante i tre giorni, dalle 18 alle 20, in Piazza Martiri davanti all’Oratorio parrocchiale Sant’Anna appuntamento con l’artista Daniela Madeddu per costruire l’opera collettiva “Con-fine amico, il passato ci parla”. Il 9 settembre, alle ore 20, in Piazza del Nuraghe si svolgerà l’esibizione arti orientali di Daniele MancaSurya Namaskar – Saluto al Sole” con posizioni Asana provenienti dallo Hatha Yoga sul tema della fratellanza. A cura dell’ASD San Giorgio. Inoltre, i giorni 8 e 9 settembre, presso il Bar Bisteccheria “Pepe Nero” in Via Italia 240 e i giorni 10 e 11 settembre, presso il pub Birreria “Nazca” in Piazza Martiri 23 sarà allestita la mostra itinerante del costume tradizionale antico a cura dell’Associazione Culturale “Identirari”.

About Laura Piras

Studentessa della facoltà di Scienze Politiche. Vivo a San Sperate, un paese a circa 20 minuti da Cagliari. Mi piace seguire l'attualità e discuterne. Sono impegnata nel mondo del volontariato da circa 4 anni presso un'associazione di soccorso.

Controlla anche

pasolini

Rassegna “Chistionis” ad Albagiara ed Usellus

Get Widget Gli amministratori locali: “Occasioni di crescita per le nostre comunità” Dopo i murales, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.