Alexa Unica Radio

Festival della Bottarga a Cabras

Festival della Bottarga: l’evento a Cabras il 9, 10 e 11 Settembre 2022 che omaggia il prodotto più prezioso del territorio.

Cabras mette in mostra il suo prodotto più prezioso con degustazioni, show coking, laboratori di cucina, convegni e mostra mercato. Un evento rinnovato che premia la produzione principale del territorio.
Da venerdì 9 fino a domenica 11 settembre Cabras diventerà per tre giorni un vero e proprio hub produttivo e enogastronomico. Uno spazio pubblico aperto e inclusivo, in grado di favorire la conoscenza della bottarga e delle altre produzioni territoriali. Creando reti collaborative tra produttori e ristoratori. E, al contempo, accompagnando il pubblico alla scoperta del territorio dei Giganti.
Un Prefestival il 9 settembre farà da introduzione all’evento. Che si sviluppa nella sua interezza sabato 10 e domenica 11, con le degustazioni e gli spettacoli nelle piazze. Da oltre vent’anni, tra la fine di agosto e i primi giorni di settembre, il territorio del Comune di Cabras dedica al suo oro, la bottarga di muggine, una manifestazione. La quale offre l’opportunità di degustare questo prodotto tipico preparato secondo diverse ricette della tradizione locale.

Per la sua diciannovesima edizione, in programma il 9, 10 e 11 settembre 2022, l’evento è organizzato dal Comune di Cabras

Con il contributo della Fondazione di Sardegna, la Camera di Commercio di Cagliari e Oristano, il Gal Sinis, il Flag Pescando, Slow Food. E con la collaborazione dell’Associazione Enti Locali per le Attività Culturali e di Spettacolo. Assume la connotazione di Festival, mettendo in mostra il suo prodotto più prezioso. Ma anche coinvolgendo tutti gli elementi e i protagonisti di un territorio fatto di prodotti del mare e della terra, di storia millenaria e di tradizioni sempre vive, e lo farà in un modo totalmente nuovo.
“Quest’anno la manifestazione si evolve con un importante slancio in termini di qualità e una proposta che va oltre la semplice degustazione. Grazie a uno studio attento del prodotto finale che intendiamo offrire e alla collaborazione con i nostri partner e sponsor, oggi il Festival si propone come un’esperienza di alto profilo, fatta di sapori, spettacolo, trasmissione di saperi, attività convegnistiche. Il nostro intento è quello di promuovere il giusto valore della Bottarga, della specialità e unicità di Cabras. Esaltandola con un evento di cultura enogastronomica che cresce. E, inoltre, che intende richiamare un pubblico vasto e più attento e appetibile per i mercati”. Dichiara il Sindaco del Comune di Cabras Andrea Abis.

Il progetto Festival della Bottarga mira a valorizzare e a promuovere la cultura, la storia e la produzione della bottarga

Ovvero la regina di un territorio ricco di eccellenze e opportunità. Sono i convegni, gli show cooking e i laboratori di cucina le principali novità dell’evento. Alla presenza degli esperti del comparto ittico ed enogastronomico e di tre chef stellati. Che proporranno la propria competenza attraverso degustazioni attive e dibattiti coordinati dai giornalisti delle principali testate del settore e della stampa regionale.
Il festival della Bottarga 2022, nelle intenzioni degli organizzatori, nasce per essere un contenitore esperienziale all’interno del quale condividere con i visitatori la cultura e le eccellenze di tutto il Sinis. Mettendo al centro delle iniziative i temi della sostenibilità e della certificazione di marchio ISO20121 – eventi sostenibili.

A presentare l’evento, Barbara Argiolas, curatrice del progetto per il Comune attraverso l’Associazione Enti Locali per le Attività Culturali e di Spettacolo

“Il Festival della Bottarga è una festa popolare. Un momento per vivere la cultura di un luogo. Attraverso la bottarga si intende mettere in relazione tutta la produzione agroalimentare, vitivinicola e ittica del territorio che si apre al confronto con l’esterno. Infatti, è questo il senso della partecipazione dei ristoratori, ma anche di chef stellati che con i piatti daranno il loro punto di vista sulle eccellenze del territorio. La bottarga, la vernaccia e tutto il paniere dei prodotti locali. È un percorso lungo. Ma abbiamo l’ambizione di provare a fare un passo concreto di integrazione delle filiere. Per un posizionamento del territorio di Cabras e del Sinis che possa rispondere ad una domanda di viaggiatori sempre più alla ricerca di luoghi e comunità inseriti in paesaggi produttivi ad alto valore culturale. Gli enogastroturisti”.
“La Bottarga – spiega l’Assessore al Turismo Carlo Trincas – può rappresentare per Cabras un’importante opportunità di sviluppo. Ed il Festival un volano promozionale e commerciale per tutto il comparto ittico, agricolo ed enologico. Aiutandoci ad attivare processi virtuosi di integrazione delle filiere produttive legate alla pesca e all’agricoltura con quelle del turismo. Tra le novità che intendo sottolineare c’è sicuramente lo slittamento della data. Una scelta partecipata che si traduce in un’azione concreta per l’ampliamento della stagione turistica in un momento di fisiologico calo delle presenze”.

Durante le giornate del Festival sarà presente nelle piazze del centro storico la mostra mercato dei produttori del territorio

Sarà anche possibile conoscere e visitare le aziende produttrici di bottarga, le cantine e le aziende agricole locali. Entusiasta Alessandro Contini, che con l’azienda Cantine Contini è il main sponsor dell’evento. “Attraverso il Festival valorizziamo finalmente l’originario connubio tra i due prodotti che rappresentano le maggiori eccellenze enogastronomiche locali. Ovvero la bottarga e la vernaccia. Un’unione che nel tempo si è perduta e che riteniamo debba essere invece esaltata e divulgata. Perché è la strada giusta per una promozione gastronomica e culturale”.
“Questa iniziativa rappresenta un’opportunità unica per i produttori e per il territorio di Cabras. Grazie ai grandi attrattori presenti si riesce a coniugare la cultura, il turismo, il paesaggio e l’ambiente con i prodotti enogastronomici di altissima qualità e eccellenza, sia della pesca che della terra. L’obiettivo è quello di rinforzare la cooperazione con il tessuto produttivo locale a favore di una promozione regionale, nazionale e internazionale”. Ha detto Alessandro Murana, presidente del Gal Sinis e del Flag Pescando.
A conclusione del Festival, durante il mese di ottobre, la Camera di Commercio di Cagliari – Oristano organizzerà un’asta per promuovere con più forza la produzione autoctona di bottarga. “La valorizzazione dei prodotti locali passa anche attraverso azioni specifiche – ha detto il Vicepresidente della Camera di Commercio di Cagliari e Oristano Nando Faedda -. Verranno presentati e battuti all’asta i migliori pezzi di bottarga prodotti a Cabras, per un incremento della consapevolezza relativa alla qualità del prodotto originale. Saranno presenti per l’evento i grandi chef nazionali e internazionali e la stampa di settore”.
È online il sito dedicato al Festival, www.festivaldellabottarga.it, all’interno del quale sono disponibili tutti i dettagli. Con il programma, la presentazione degli chef, degli ospiti e dei partecipanti tra ristoratori e produttori.

About Laura Piras

Studentessa della facoltà di Scienze Politiche. Vivo a San Sperate, un paese a circa 20 minuti da Cagliari. Mi piace seguire l'attualità e discuterne. Sono impegnata nel mondo del volontariato da circa 4 anni presso un'associazione di soccorso.

Controlla anche

Dal 6 al 9 ottobre il 17° Festival Tuttestorie di Letteratura per Ragazzi

Get Widget Ospiti di Tuttestorie dagli Stati Uniti alla Svizzera, dalla Francia all’Olanda, all’Islanda alla …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.