Alexa Unica Radio
Dino Guadalupi Allenatore Hermaea

Il cammino dell’Hermaea inizia in casa con il Club Italia

Il cammino dell’Hermaea inizia in casa con il Club Italia Le azzurrine saranno di scena a Olbia nel turno inaugurale della stagione, fissato per il 23 ottobre

Nella mattinata di mercoledì 24 agosto, la LegaVolley Femminile ha reso nota la composizione dei calendari per i due gironi della Serie A2 2022/2023. L’Hermaea Olbia, inserita nel Girone A esordierà il 23 ottobre.

L’Hermaea Olbia inserita nel Girone A

L’Hermaea Olbia – inserita nel Girone A, composto in larga parte da formazioni del Nord Italia – esordierà il 23 ottobre tra le mura amiche contro la formazione federale del Club Italia Crai. La prima trasferta, fissata per il 30 ottobre, sarà sul taraflex della matricola Offanengo, compagine guidata per un biennio dal tecnico hermeino Dino Guadalupi.

I turni infrasettimanali

Due i turni infrasettimanali: il primo alla quarta giornata (avversaria Cremona) e il secondo alla settima (contro Busto Arsizio). Il girone di ritorno inizierà nel giorno di Santo Stefano e si concluderà il 5 marzo in casa del Picco Lecco. La classifica al termine della regular season determinerà le squadre qualificate alla Poule Promozione e alla Poule Salvezza.

Le dichiarazioni

Partire in casa contro il Club Italia ha dei pro, ma anche dei contro – fa sapere coach Dino Guadalupi – da una parte ci troveremo ad affrontare una squadra giovane e in larga parte rinnovata rispetto al recente passato. Dall’altra, però, saremo anche noi alle prese con tutte le incognite fisiche e mentali dettate dall’esordio assoluto. La prima trasferta, invece, sarà invece a Offanengo, società che conosco bene in virtù dei miei trascorsi. A una buona ossatura hanno aggiunto due giocatrici importanti per la categoria come Bartesaghi e Trevisan. Dovremo inoltre tenere in considerazione il loro legittimo entusiasmo per l’esordio casalingo da neopromossi. Non sarà facile, perché tutte le squadre che puntano alla salvezza giocheranno senza pressioni contro quelle ritenute più attrezzate. Così come l’anno scorso, il nostro “must” sarà quello di non abbassare mai la guardia contro nessuno”.

Le affermazioni del tecnico

Il tecnico delle aquilotte ha cerchiato sul calendario le sfide in programma nel mese di novembre: “Sarà un periodo molto delicato – afferma – ci saranno punti pesanti in palio in un frangente in cui le squadre saranno ancora in costruzione. Tra il 9 e il 13 saremo impegnati per due volte consecutive in trasferta, prima nell’infrasettimanale di Cremona e poi a Sassuolo. E sempre a novembre, tra il 23 e il 27, affronteremo in rapida successione Busto Arsizio (ancora in infrasettimanale, ndr) e Brescia, poi subito Mondovì in casa. Dovremo cercare di programmare nel migliore dei modi questo periodo, anche perché siamo una delle squadre più “disagiate” in termini di spostamenti. Uscire bene dal mese di novembre significherà tanto. Ovviamente nel girone di ritorno potremo usufruire del vantaggio di giocare le stesse partite in casa, ma a quel punto gli equilibri saranno senz’altro più definiti e le squadre avranno già un’identità concreta”.

La preparazione dell’Hermaea

L’Hermaea si ritroverà il 5 settembre per iniziare la preparazione. All’appello mancherà Bulaich, impegnata nei campionati Mondiali con la nazionale argentina: “E’ una situazione che avevamo valutato anche in sede di mercato – spiega – non ci preoccupa la sua assenza durante il ritiro. Anzi, è un bene che lei, così come altre giocatrici del roster, abbiano avuto un’estate ricca di impegni data l’eccezionale lunghezza della off season. Bulaich, inoltre, ha già maturato una buona intesa con la palleggiatrice Bridi nel corso dell’esperienza comune a Catania. Ci sarà da affrettare i tempi del rodaggio, ma siamo sicuri che arriverà in Sardegna già in buona forma”.

About Claudia Atzori

Sono Claudia Atzori. Sono nata nel 1997 e ho la passione per il disegno, la pittura e l'architettura.

Controlla anche

Gli atleti sardi trapiantati ai Giochi sportivi

Get Widget Cinque atleti sardi trapiantati pronti a volare a Oxford per portare la Sardegna …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.