Alexa Unica Radio
GALIANO 1

Guspini, Enrico Galiano presenta “L’Arte di sbagliare alla grande”

Guspini, anteprima festival della letteratura Bimbi a Bordo – Enrico Galiano presenta “L’Arte di sbagliare alla grande”, domani, 25 agosto Piazza XX settembre ore 21:30

Enrico Galiano è uno dei professori più letti e amati d’Italia. Classe 1977, nato a Pordenone, insegna in una scuola di periferia e ha creato la webserie Cose da prof, che ha superato i venti milioni di visualizzazioni su Facebook. Ha dato il via al movimento dei #poeteppisti: flashmob di studenti che imbrattano le città di poesie. Nel 2015 è stato inserito nella lista dei 100 migliori insegnanti d’Italia dal sito Masterprof.it. Il segreto di un buon insegnante per lui è: «Non ti ascoltano, se tu per primo non li ascolti». Di lui ha detto Massimo Gramellini: “un professore stile attimo fuggente”.

Il libro “L’Arte di sbagliare alla grande”

L’Arte di sbagliare alla grande, 160 pagine, edito da Garzanti, è l’ultima fatica del prof Galiano che sarà presentato al pubblico del Festival della Letteratura Bimbi a Bordo domani, giovedì 25 agosto alle ore 21.30 Piazza XX settembre.

Le opinioni di Enrico Galiani

“Qualcuno ha detto che nella nostra vita non commettiamo tanti errori ma sempre lo stesso, ripetuto infinite volte. Perché i nostri sbagli raccontano di noi molto più di quanto non crediamo: della nostra storia, di come eravamo, di cosa siamo diventati. Eppure, soprattutto quando si è ragazzi – spiega Galiano – sbagliare è diventato un tabù”.

Il mito degli errori e delle scelte azzardate

Lo scrittore dunque, con sincerità e coraggio, decide di sfatare il mito della perfezione e svelare tutti i suoi errori e le scelte azzardate, gli sbagli perdonabili e imperdonabili, e come tutto questo l’abbia reso l’uomo che è oggi. “Sbagliare può causare ferite che impiegano anni a rimarginarsi e può lasciare segni indelebili nella nostra anima. Ma è necessario per capire chi siamo, per vivere una vita piena, per trovare davvero la nostra strada: se si vuole davvero crescere, allora occorre soprattutto imparare a sbagliare”.

About Claudia Atzori

Sono Claudia Atzori. Sono nata nel 1997 e ho la passione per il disegno, la pittura e l'architettura.

Controlla anche

Festival del turismo sostenibile, arriva la giornata dedicata all’archeologia

Get Widget IT.A.CÀ migranti e viaggiatori – Festival del turismo responsabile venerdì 23 settembre 2022. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.